Il problema delle scarpe
14 October 2021

Forme del corpo Maschili

Abbiamo studiato a lungo le forme del corpo femminili, le ho studiate io, analizzando migliaia di donne, voi, mentre leggevate questo blog, ascoltavate i miei video o compravate il mio libro (a proposito, ho una bella sorpresa per voi!), e da decenni, le forme del corpo femminili, si studiano per aiutare le donne a “valorizzarsi”, o come piace pensare a me, a capire la geometria dei vestiti, per poi potersi liberare dai vari “devo” e scegliere i vestiti solo per come le fanno sentire.

E gli uomini? Sì, io li ho volutamente trascurati, questo perché il loro rapporto con i vestiti e con il loro corpo è diverso da quello delle donne. Non per questioni biologiche, ma per la cultura dentro cui viviamo, che pone sul corpo femminile una pressione fortissima, che trasforma i vestiti in strumenti di tortura o armi, in agglomerati di emozioni che pesano su di noi. Questo, non significa che gli uomini tutti, abbiano un rapporto idilliaco con gli abiti o il loro aspetto, significa solo che questo rapporto pesa meno sul bilancio della loro autostima.

Lo so che siete curiose, dopo esservi fatte analizzare (lo sapete vero che qui potete fare l’analisi gratuita?), aver cercato di indovinare la forma di tutte le vostre amiche, vi sarete chieste, se si poteva fare la stessa cosa con i maschi. Sì, si può, ma in modo diverso.

C’è chi applica le stesse forme del corpo femminile al corpo maschile, chi ne identifica mille varietà, ma non si sofferma sul modo di ingrassare maschile.

Prima di vedere quali sono le forme del corpo maschili, bisogna mettere due capisaldi, uno molto semplice e sotto gli occhi di tutti, e uno più complicato, che non è mai stato ampliato a sufficienza.

La prima cosa che si può notare è che gli uomini non hanno il punto vita, non lo hanno proprio, la loro figura sul torace è dritta, può essere diversa in molti modi, ma il punto vita non c’è. Quindi, sono da scartare Uomini a Pera o a Clessidra. Non avrebbe senso, anche se una variazione della pera ci può essere e la vedremo poi.

La seconda analisi da fare è sul modo in cui gli uomini mettono su il peso. Questo è strettamente legato agli ormoni, conosciamo a fondo (nel senso che se ne parla molto ovunque, non che siamo tutte endocrinologhe esperte), il modo di ingrassare delle donne e come cambia in base alla genetica e agli ormoni. Le fluttuazioni ormonali di una donna sono sia mensili, sia legate ai cambiamenti principali della vita. Un uomo non ha lo stesso tipo di fluttuazioni, dalla post adolescenza alla vecchiaia, i cambiamenti del suo corpo sono molto più lievi. Non significa che non li abbia, ma sono più causati da situazioni ambientali, cambiamento di abitudini, di alimentazione, di stile di vita, che relativi agli ormoni. Per questa ragione, ve ne sarete accorte, il loro corpo cambia meno, prendono peso più difficilmente (con varie differenze) e il fisico è leggermente più modificabile attraverso lo sport, perché la loro muscolatura risponde in modo diverso.

Quindi, chiariti questi due punti, vediamo quali sono le forme del corpo maschile che ho individuato nella mia esperienza di osservatrice. Useremo nomi che sono simili a quelli femminili, per quanto possibile.

Triangolo Invertito: la forma più invidiata tra quelle maschili, la forma dei nuotatori e degli atleti, spalle ampie torace, appunto, a triangolo invertito, e bacino più piccolo dei fianchi. È interessante notare come, la forma più ambita maschile, non sia proporzionata. Quindi, quando molti libri e siti, ci dicono che “dobbiamo” tutte clessidrizzarci, perché proporzione e armonia sono sinonimo di bellezza, vale solo per le donne? O è una teoria elaborata solo allo scopo di sostenere un pensiero di modifica corporea che si porta avanti da anni? Essendo comunque “sproporzionato”, l’uomo a triangolo invertito, cercherà magari di non esasperare troppo questa sproporzione con colori molto chiari sopra o giacche con spalle molto imbottite e ampie. Quando ingrassa? Un pochino di sproporzione rimane, ma tende a diventare più a Cerchio.

Rettangolo sottile: una tipologia maschile che avrete sicuramente notato è l’uomo magro, sottile, non per questo esile, ma con cassa toracica poco ampia, quasi un po’ flessuoso. Non ingrassa solitamente e la muscolatura c’è, spesso molto forte, ma non si vede. È una forma che hanno molti corridori, ma è generalmente genetica, come, appunto, è genetica l’ossatura. In generale, è solo consigliabile evitare capi troppo stretti e fascianti, ma preferirli un po’ morbidi.

Rettangolo Ampio: altri uomini hanno una figura asciutta, molto verticale, con proporzione tra spalle e fianchi e un torace ampio. Le spalle sono in ogni caso un po’ più ampie dei fianchi, ma non tanto, da far pensare al triangolo invertito. Non hanno nulla da minimizzare, ma in generale è meglio evitare capi molto abbondanti sul torace, con elastico sotto, per non renderli più a Cerchio. Quando ingrassano, possono diventare sia un Cerchio che un Ovale.

Ovale: utilizzo questa figura geometrica non perché assomiglia tanto alla figura, non sono uomini con spalle spioventi, quando perché è associata all’ingrassamento distribuito. Infatti, gli uomini ovale, sono quelli che quando ingrassano lo fanno su tutta la figura, non solo sulla pancia, ma anche su braccia spalle, schiena, maniglie e gambe. Ovviamente, la parte sulla pancia ingrassa sempre un pochino di più, ma è una pancia molle e con molte maniglie. Perché succede non lo so, questo perché si parla poco di queste cose e non ho potuto approfondire con un/una endocrinologo/a, ma posso ipotizzare che gli uomini con questa forma hanno sempre avuto questo tipo di grasso un po’ distribuito. La cosa importante in questi casi è sfinare il torace (viva i blazer) ed evitare quei pantaloni che fanno tantissime pieghe sulle gambe.

Cerchio: al contrario dell’uomo ovale il cerchio ingrassa quasi solo sulla pancia, questa è grossa e sporgente, spesso anche gonfia e dura. Questo tipo di pancia può venire a un uomo a triangolo invertito, o a rettangolo ampio, oppure può esserci quasi sempre stata. Il resto della figura resta quasi invariato, anche se ovviamente un pochino aumenta. Nascondere questo tipo di pancia è molto difficile ed è esattamente la pancia da gravidanza, solo che essendo su un uomo, oltre al fatto che nessuno gli chiede se è Arnold Schwarzenegger in “Junior”, il più delle volte non desta commenti antipatici. In questo caso, sarebbe importante, oltre che ricorrere ai magici blazer, non fasciare tutta la pancia con uno stesso colore, ma l’abbigliamento maschile è così limitato che non c’è quasi scelta. Ci concentriamo, quindi, su scegliere pantaloni che seguano la gamba anche se più ampi in vita, con il probabile ricorso a una sarta che li stringa.

Come vi dicevo, le forme sono poche e sarebbero finite qui, ma mi sento di aggiungerne una che è davvero molto rara: l’uomo a Triangolo. Come triangolo non si intende la forma della Donna a Pera con punto vita segnato e gambe ampie, ma l’effettivo triangolo, con spalle più piccole del bacino. La sua sproporzione è poca, spesso causata da spalle un po’ inclinate o arrotondate, ed è più simile a un trapezio che a un triangolo, con base minore in alto, e base maggiore sui fianchi. Le gambe restano dritte di un uomo, e il punto vita ovviamente non c’è, la sproporzione è così poca che un poco di sport mirato sulle spalle, può spesso minimizzarla.

Adesso siete pronte ad analizzare gli uomini della vostra vita? Qualsiasi sia il risultato, ricordate che non è importante se si vestono per la loro forma del corpo, ma che il rapporto con i vestiti resti sereno e rilassato. Io non mi occupo di moda maschile e mai passerò da quel lato, ma è divertente lo stesso osservarli, vero?

Leave a Reply

Login

Lost your password?