Perchè più una donna invecchia e più si consigliano look tristi?
8 July 2020
Le righe orizzontali allargano?
22 July 2020

Cosa chiedere alla sarta

Siamo tutte d’accordo: farsi fare un abito su misura è davvero un’ottima scelta. Poter scegliere la stoffa che più ci piace e ci dona, poter creare un modello che ci valorizza, che rappresenta lo stile giusto e che vi piace tantissimo è un sogno. Inoltre è anche un sogno sostenibile dal punto di vista ecologico ed etico quindi magari vi siete dette: “Basta comprare abiti in poliestere delle catene low cost che si scuciono sui fianchi, non hanno abbastanza spazio per il seno e non sono della lunghezza che desidero, me ne faccio fare uno su misura!

Se vivessimo nel mondo dei Loacker o con la marmotta che incarta la cioccolata  (ve la ricordate quella pubblicità?), entrereste da una sarta, una a caso, lei vi mostrerebbe migliaia di stoffe tra cui quella del colore, stile e spessore perfetto per voi e, semplicamente prendendovi le misure, realizzerà per voi l’abito perfetto, quello adatto a ogni occasione e di cui non sarete mai stanche. Peccato che qualsiasi sarta, anche la più brava, non è la Fata Madrina di Cenerentola: non può entrare nella vostra testa, non ha un assortimento infinito di stoffe, non conosce i vostri gusti e la vostra vita e magari vi presentate da lei con l’idea di un abito che in realtà non vi valorizza e che vi piace molto sulla carta ma non addosso.

Glowinslow

priscillacosta

Quindi vediamo come arrivare preparate dalla sarta di modo da rendere per lei e per voi l’esperienza più soddisfacente possibile.

Stoffa: quando si sceglie la stoffa non si guardano solo colore e disegno ma anche lo spessore e la sua rigidezza. A seconda dell’abito che desiderate la stoffa sarà diversa e avrà bisogno di una consistenza diversa perchè la realizzazione sia soddisfacente. Quindi, prima di acquistarla, confrontatevi con la sarta che avete scelto e chiedetele informazioni tecniche, potrebbe mandarvi in qualche negozio di sua fiducia di modo che anche il commesso vi indirizzi al meglio. Preparatevi poi: il colore o la fantasia che più vi piace non è detto che vada bene per l’abito che avete in mente ma, se davvero vi siete innamorate, tornate da lei e chiedetele che tipo di capo si può realizzare con quella stoffa perchè si possono trovare tanti compromessi.

Modello: una buona sarta vi sa indicare anche quali modelli vi valorizzano di più ma è comunque meglio arrivare preparate. Spiegate nei dettagli che volete una scollatura ampia perché avete molto seno ma volete ampliare le spalle, che il punto vita deve essere alto perché avete il busto lungo e le gambe corte, che l’orlo lo volete al ginocchio di modo che lo metta un poco in ombra ma non lo copra perché non portate i tacchi e troppo lungo non vi piace. Spiegate tutto e magari arrivate anche con due appunti. Quello che ho notato durante le prove del mio abito di nozze realizzato su misura, è che da una volta all’altra si erano dimenticate che il tulle lo volevo unito al corpetto e che lo scollo doveva essere a onda (non tutti amano prendere appunti).

Glowinslow

rebeccaatwood

Prove precedenti: prima di lanciarvi nel negozio della sarta andate a provare in tanti negozi abiti simili a quello che volete di modo da vederveli addosso e fatevi tante foto. Se desiderate un tubino ardentemente e siete una Pera non è detto che non si possa realizzare un modello su misura che vi valorizzi comunque ma dovete piacervi indossando i tubini: magari quelli che proverete saranno larghi sul busto, magari non avranno lo scollo adatto ma se ogni volta che ne indossate uno vi viene da piangere forse non è il caso di insistere e farvelo fare su misura. Oppure se siete una Clessidra con molto seno e avete sempre desiderato un abito a trapezio rigido, non è detto che l’immagine che avete di voi nella vostra testa mentre lo indossate sia corrispondente alla realtà.

Prove con la sarta: costerà di più ma alcune sarte realizzano un prototipo dell’abito che desiderate da farvi provare prima di tagliare la stoffa originale e ne vale davvero la pena. In alternativa chiedete sempre quante prove sono previste, se ne fa una con l’abito imbastito e prima di realizzarlo definitivamente. Ovviamente in alcuni casi non è necessario, specie se il capo che desiderate è semplice, se avete portato tante foto di esempio o addirittura uno simile a quello che vorrete realizzare.

ilovelinen

angelaliguori

Quanto costa? Diciamo che se pensate di risparmiare o di potervi far fare una gonna su misura allo stesso prezzo con cui ne comprate una nel fast fashion siete fuori strada. Quello che otterrete sarà un capo unico, che vi calza a pennello e di una qualità spesso superiore, e questo ha un costo.

Vi faccio un esempio di quanto tempo ci metto io a realizzare una gonna a ruota: dobbiamo contare almeno 40€ di stoffa che va lavata, stirata, tagliata e imbastita. Poi c’è il tempo della prova (se prevista) e la cucitura con relativa stiratura di bordi e dettagli. Io per fare una gonna a ruota ci metto 3 mesi: certo, lo faccio nei ritagli di tempo ma possiamo considerare 1 ora di lavaggio, un bel po’ di asciugatura, 30 minuti di stiro, 1 ora di taglio (di più se c’è la sottoveste), 3 ore di imbastitura, 1 ora di varie prove, 3 ore di cucitura. Si tratta di circa 10 ore di lavoro, e temo di essere stata un po’ corta sui miei tempi pensando ad un modello più semplice. Mettiamo che una sarta professionista impieghi un terzo del tempo: quanto le paghiamo 3 ore specializzate di una persona con esperienza e su cui poi paga le tasse? No, non 30 euro e nemmeno 60. A questo manca la prova del capo, e abbiamo considerato il caso più semplice possibile.

Quindi, sì, il costo è alto perchè si tratta di stoffa più manodopera, ma è alto anche il valore di ciò che state ottenendo quindi fate le vostre considerazioni prima di dire che è troppo caro. Può essere troppo caro per voi in questo momento di vita ed è assolutamente lecito, ma non è troppo caro il bene che state acquistando. Anzi, probabilmente è economico rispetto al valore del lavoro della sarta.

Vi siete mai fatte fare qualcosa su misura? Come sono state le vostre esperienze?

Leave a Reply