Scegliere un costume comodo
1 July 2020
Cosa chiedere alla sarta
15 July 2020

Perchè più una donna invecchia e più si consigliano look tristi?

Come sapete a me non interessa la storia della moda. Se volete saperne di più su quando è nata la minigonna e il contesto sociale in cui si è imposta ci sono persone ben più preparate di me da cui poter andare, che hanno studiato anche all’università questi argomenti. A me interessa la psicologia della moda e anche come la società in cui siamo influisce sull’immagine di bellezza. A questo proposito sto leggendo “Il Mito della Bellezza” di Naomi Wolf, un libro che spiega come l’industria della bellezza (non solo quella che produce i prodotti ma quella che imprime nelle nostre menti uno standard di bellezza) stia lavorando per tenere le donne occupate e insicure di modo da non lasciarle competere nel mondo “maschile”. Che vi piaccia la vena complottista oppure no è innegabile che il tempo che noi dedichiamo alla bellezza sia enorme: per nostra scelta, certo, perchè nessuno ci impone di depilarci le gambe o di investire centinaia di euro in creme anti rughe. Ma se non lo facciamo stiamo andando contro tutto quello che ci è stato insegnato, e nuotare controcorrente da soli è difficile. A me piacerebbe di più cambiare proprio la corrente.

fannykarst

Quello che ho letto nel libro di Naomi Wolf – e che mi ha aperto un mondo, nonostante non lo abbia finito dato che è in un inglese abbastanza difficile – è che questi standard sono sempre più elevati quanto più una donna invecchia. Insomma, invecchiando, deve far finta di non subire gli effetti del tempo, deve sembrare sempre giovane e desiderabile, non dire l’età o verrà scartata come una vecchia scarpa. Magari non succede così nella vita, non sempre, ma questo è quello che viene proposto in TV e nell’immaginario comune che viene impresso nella società. Sean Connery invecchiando diventa sempre più bello e desiderabile così come George Clooney mentre Meryl Streep e Jane Fonda è meglio se si piallano la faccia ma, loro, le tolleriamo solo perché sono molto brave e riconosciute. Naomi Wolf dice che questo succede perché invecchiando e crescendo una donna acquisisce saggezza, potere, denaro ed è quindi meno facilmente controllabile e più indipendente. Così il mito della bellezza preferisce una ragazza molto giovane, bella ma in modo molto fresco e innocente di modo da poterla controllare meglio. Di nuovo, che vi piaccia o meno la vena complottista del concetto è innegabile che, mano a mano che una donna invecchia, le vengono imposti sempre più standard e, soprattutto nel vestire, le si consiglia di coprirsi di più perchè “non è un bel vedere”.

fannykarst

Io non sono mai stata dell’idea che dopo i 30, dopo i 40, dopo i 50 sia necessario stravolgere il proprio modo di vestire, abbandonare i gusti che ci distinguono come individuo e orientarsi verso qualcosa di mortificante, noioso ed etichettato come “da signora”. Perché quando una donna invecchia le si dicono cose relative all’abbigliamento che mettono i brividi:

  • Copriti: vengono consigliate gonne sicuramente sotto al ginocchio, maniche lunghe anche d’estate, scollature praticamente inesistenti. Come se fosse sua la colpa di non avere più il corpo da ventenne e, se proprio vuole girare per la strada e non chiudersi in casa, meglio non far vedere troppa pelle che potrebbe accecare qualcuno. Perché noi non siamo considerate persone ma oggetti decorativi che vanno in giro per la strada ad allietare gli occhi altrui.
  • Spegniti e nasconditi: evita colori sgargianti perchè non dobbiamo notarti, devi passare inosservata perché non sei più attraente per lo sguardo maschile (cosa che poi non è nemmeno vera) quindi non ti si deve vedere perché tu vivi in funzione di quello.
  • Diventa rassicurante: assumi un abbigliamento da vecchia signora, da nonna, da donna di una “certa” età con abiti rigorosi, tailleur e morbidi cardigan con le tasche di modo che tutti possano facilmente inquadrarti in qualcosa che non minaccia o destabilizza.
  • Nega i tuoi gusti: non sei più giovane quindi certe cose non le puoi fare, devi chiudere con la tua vita e ritirarti, niente giubbotto di pelle, niente jeans stretti, niente t-shirt e sneakers, la tua vita di prima è finita, resta ai margini e dedicati a un look per passatempi consoni.
  • Compra abiti costosi: hai fatto i soldi? In ogni caso quei capi mortificanti devi acquistarli a caro prezzo, per far girare l’economia e perché vogliamo vederti elegante e formale quindi per favore spendi tanti soldi.
  • Non seguire la moda: quella è una cosa per i giovani, tu devi avere un look sempre uguale, rassicurante e spento.

Solo leggere queste cose dovrebbe farvi un po’ arrabbiare: perché nascondersi? Perché negare i vostri gusti? Magari siete una Mela con poco seno e anche a 65 anni l’abito dritto sopra al ginocchio vi sta meravigliosamente, perché rinunciarci? Se avete sempre amato lo stile anni ’50 un po’ Pin-up, niente più fiocco nei capelli o cardigan con le ciliegie solo perché avete passato i 50? Concordiamo insieme che sono regole stupide?

fannykarst

Però quello che può succedere è che, a un certo punto, non vi sentiate più a vostro agio con le cose che avete sempre indossato, che vogliate allungare gli orli o coprire le braccia. Bene, in questo caso bisogna capire 3 cose davvero importanti prima di procedere:

  • Questo è un vero disagio mio oppure è un’imposizione esterna? C’è qualcuno o qualcosa che mi sta ripetendo in continuazione che non devo più portare le gonne sotto il ginocchio e quindi ho iniziato a dirmi “Forse ha ragione!“? No, non ha ragione, solo voi e il vostro gusto e giudizio sono importanti, la vita è troppo breve per vestirsi come dicono gli altri (e poi gli altri chi? tanto non si può farli contenti tutti).
  • La modifica che desiderate fare vi valorizza o va a penalizzare moltissimo il vostro fisico? Se siete delle Mele allungare l’orlo fino a metà polpaccio è una pessima idea, se siete delle Pere rinunciare alle gonne a ruota per quelle a tubo anche, se avete molto seno passare ai colli lati perché il collo è leggermente morbido non farà che infagottare il torace e ampliarlo quindi valutate attentamente.
  • Il nuovo look proposto vi piace? Vi sentite a vostro agio? Vi viene voglia di indossarlo? Se la risposta è sì allora va tutto bene, ci sta cambiare gusti crescendo ma siatene assolutamente certe.

Come vi trovate con tutti i post che dicono come vestirsi dopo gli “anta”? Avete applicato qualcuna di quelle regole?

fannykarst

Leave a Reply