b2ap3_thumbnail_diario_complimenti_15.jpg
Il Diario dei Complimenti
2 September 2014
a1sx2_Thumbnail1_birthday_1.jpg
Birthday Time
4 September 2014

Home Decor: Cucina

a1sx2_Thumbnail1_cucina_1.jpg

a1sx2_Thumbnail1_cucina_1.jpg

Le mie vacanze come vi avevo anticipato non sono state affatto riposanti, ristrutturare casa da sicuramente delle soddisfazioni ma è anche molto stancante, fisicamente e mentalmente. Dopo 15 giorni con il rullo in mano e notti passate a progettare la cucina sono infatti fuggita a mare dai miei con il solo compito di svuotare il cervello.

a1sx2_Thumbnail1_cucina_1.jpg
Io e il mio fidanzato avevamo infatti deciso di cominciare i lavori dalla cucina. Come vi avevo accennato avevamo acquistato la cucina dei precedenti proprietari, con il suo quadratino “vintage”, che abbiamo poi scoperto essere del 1986 (vi allego la brochure ritrovata, che ha la stessa età della mia famiglia Cuore delle Barbie!).
a1sx2_Thumbnail1_home_decor_cucina.jpg
a1sx2_Thumbnail1_home_decor_cucina_2.jpg
a1sx2_Thumbnail1_home_decor_cucina_3.jpg

Io ero dell’idea di stringere i denti e tenerla così com’era per qualche anno risparmiando per cambiarla, ma il mio fidanzato mi ha fatto cambiare idea, decidendo di investire un poco, per renderla decente ed un po’ più nostra. E, con quello che ho trovato dietro i pensili, meno male.

Il piano è stato stilato per punti:
  • cambiare i fuochi
  • cambiare la cappa e eliminare il pensile marrone a persianine sopra di essa (cappa incrostata di unto dal 86)
  • ridipingere tutti i mobili, dentro e fuori di un tono di grigio.
  • smontare le mensole a gradini che occupavano l’unica parete libera
  • sostituire le micro-maniglie originali con un paio più gestibili.
Vi assicuro che già quando abbiamo lasciato tutte queste cose all’ecovan mi sono sentita più libera, ma non potete immaginare cosa è stato ridipingere quel quadratino giallino e vederlo sparire.
 
a1sx2_Thumbnail1_cucina_2.jpg

 

a1sx2_Thumbnail1_cucina_3.jpg
Ovviamente per farlo abbiamo dovuto smontare tutte le ante, 15 alcune più alte di me, tutte le cerniere e tutti i ripiani, e mentre io lavavo ogni superficie di modo da scrostare ogni residuo (bleah), il mio fidanzato e suo padre verniciavano.
a1sx2_Thumbnail1_cucina_4.jpg

La scelta del colore mi preoccupava, io avrei voluto farla bianca, ma capivo che era eccessivo, abbiamo però trovato un smalto con tono di grigio molto chiaro che si abbina benissimo alle mattonelle e al colore chiaro del bancone.

a1sx2_Thumbnail1_cucina_5.jpg

Abbiamo verniciato per una settimana
, perché tutte le ante erano da fare prima da un lato e poi dall’altro e speso a doppia mano dato che coprire il quadratino non era facile. Poi siamo passati a riverniciare l’interno di tutti i mobili. Per fortuna eravamo dotati di piccolo rulli e spugnette angolari per raggiungere ogni angolo, ma è stato comunque necessario un micro pennello per i punti più piccoli, e quantità immani di scotch per non dipingere tutte le piastrelle.
a1sx2_Thumbnail1_cucina_6.jpg
a1sx2_Thumbnail1_cucina_7.jpg

È brutto dirlo, ma nello spostare frigorifero, lavatrice e lavastoviglie ho visto cose che voi umani… Quindi ho capito che per quanto non incarni lo spirito della Regina della Casa di Sophie Kinsella contro lo sporco esce il mio lato maniacale dei nati sotto il segno della vergine e non conosco stanchezza.

a1sx2_Thumbnail1_cucina_8.jpg
a1sx2_Thumbnail1_cucina_9.jpg
Come potete vedere (nonostante l’immagine sfuocata) ormai siamo a un passo dalla fine, però i progetti in cucina non sono ancora finiti, manca infatti la penisola bancone che abbiamo già acquistato dall’ikea ed attende di essere montata, per vederla dovrete attendere ancora un po’.

a1sx2_Thumbnail1_cucina_10.jpg

Leave a Reply