youtube_formedelcorpo3.jpg
You Tube: Come riconoscere la propria forma del corpo
6 November 2013
Vestirsi per apparire adulte
8 November 2013

Scritto da voi: La ricerca della bellezza

Chi: Linda
Segni particolari: fiducia in se stessa da poco acquisita
Nemici: alcuni ricordi
Amici: alcuni ottimi per fortuna
Forma: rettangolo meno spigoloso
Odio: pensare di poter rileggere questo post e non riuscire a darmi retta nel prossimo futuro
Amo: una persona speciale in particolare
Amerei: riuscire a far passare qualcosa con questo post
a1sx2_Thumbnail1_typewrite2.jpg
bear flavour

 

a1sx2_Thumbnail1_typewrite.jpg
flickr
Camminando per strada vedete una ragazza magra, slanciata, con un bel viso, stile da vendere e che porta così bene quel paio di tacchi! Cosa pensate? Ecco una ragazza che dalla vita ha avuto tutto. Ma, in definitiva, di cosa stiamo parlando?

 

a1sx2_Thumbnail1_borsa-con-borchie-fashion-blogger-5.jpg
isfashionmypassion

 

Ho 21 anni, sono carina e in questo periodo mi sento bene con me stessa. Se qualcuno una decina di anni fa mi avesse detto che avrei potuto scrivere una frase del genere gli avrei minimo riso in faccia per una mezz’ora buona. Sono sempre stata abituata, nel periodo delle medie e superiori ad essere considerata la ragazzina più brutta della classe. Avendo un fisico da rettangolo, le mie “curve” (non si possono proprio chiamare così, al massimo attenuazioni di spigoli) non si sono mostrate fino praticamente ai 17 anni. Se sommiamo a questo un viso che sembra molto più giovane e una madre che non si è mai curata, anzi ha sempre condannato le persone ben vestite e truccate come persone vanitose (per lei un peccato capitale), potete immaginare quale fosse il mio aspetto.

 

a1sx2_Thumbnail1_q2.jpg
lo specchio nei sogni

 

Quando ho cominciato a capire come tirare fuori il meglio di me posso dire sia cambiato tutto. E non solo nel modo in cui gli altri mi vedevano, ma soprattutto nel modo in cui mi vedevo io stessa.
Facendo questo ragionamento, però, mi sono accorta che qualcosa non andava: se prima ero considerata così brutta e non riuscivo a vedere oltre a quello quando mi guardavo allo specchio, come mai adesso gli altri pensano che io sia bella? Infondo sono sempre io, solo con i capelli lunghi e senza sopracciglia in eccesso.
a1sx2_Thumbnail1_q3.jpg
il calderone magico
Quindi sono stata folgorata da un pensiero sulla bellezza, che tutte noi ben conosciamo, ma che in certi momenti ci guardiamo bene dal ricordare, specie quando ci sentiamo giù o è così che ci fanno sentire gli altri. La bellezza non si pesa, non si misura e questo fa di lei una cosa soggettiva!
a1sx2_Thumbnail1_q4.jpg
sperimentale leonardo
La bellezza che tutte noi inseguiamo, quindi, che cos’è? In realtà niente! Perché qui in occidente magari la bellezza è filiforme, alta e bionda, ma in Africa la donna grassa è il top, mentre in Cina e Giappone lo è la ragazza-bambolina! Quindi se noi fossimo nate in Africa vorremmo essere grasse e se fossimo cinesi vorremmo una pelle di porcellana e lineamenti adorabili anche a 50 anni.
a1sx2_Thumbnail1_q5.jpg
guarisci con l’energia
Perciò penso sia il caso che tutte noi la smettiamo di crearci complessi inesistenti: la bellezza è soggettiva e come tale va trattata. Non dovremmo cercare di seguire modelli imposti dall’esterno ma valorizzare noi stesse come siamo. Io stessa all’inizio ho cercato di adeguarmi ad alcuni canoni di bellezza che non mi rispecchiavano, volendo vestirmi come se avessi effettivamente delle curve o portando i capelli lisci che non mi donano affatto.
a1sx2_Thumbnail1_q6.jpg
edgar degas paintings
“Si fa presto a parlare se sei già decente.” mi direte voi e non posso darvi torto, ma non pensate che una ragazza con un aspetto decente non si metta mai davanti allo specchio e pensi “Ma come posso uscire conciata così? Non mi si può guardare!”. La famosa ragazza di cui parlavamo all’inizio magari odia le sue gambe storte o che so io… Ciò vuol dire che una ragazza decente ha solo un po’ meno strada da fare verso l’autostima, ma di certo non è in discesa.
a1sx2_Thumbnail1_q850.jpg
specchio specchio delle mie brame
Sono arrivata alla conclusione che non importa come una è, deve solo imparare a valorizzarsi attraverso la cura di se stessa. Si fa presto a disperarsi perché si è brutte quando si è a casa, in tuta con i capelli sporchi e le sopracciglia selvagge, no? Iniziamo a migliorarci e poi, anche se non diventiamo l’ottava meraviglia del mondo, cosa ci interesserà mai?
a1sx2_Thumbnail1_q7.jpg
patrick farmacia dell’anima
Tutto questo vi sembrerà una serie incredibile di frasi ovvie, ma ce lo ricordiamo davvero nei giorni in cui ci disperiamo davanti allo specchio per un niente? Io ora ci penso molto più spesso e spero di riuscire sempre a ricordarlo.
a1sx2_Thumbnail1_q8.jpg
pourfemme

 

Leave a Reply

Login

Lost your password?