Euforia da Saldi
8 January 2013
L’armadio Base Invernale per la Donna a Pera
10 January 2013

Fifteen forever

Recentemente ho maturato la seguente convinzione: ci vediamo sempre come quando avevamo 15 anni.
Come la nostra personalità, la nostra sicurezza, la percezione che abbiamo di noi stesse si fosse formata a quell’età e poi cristallizzata.
la receta dela felicidad

 

white on rice couple
la receta dela felicidad
Io a 15 anni ero timida, sono ancora convinta di essere timida e quando lo dico la gente mi ride in faccia.
Io a 15 anni avevo i capelli dritti e lisci e ora continuo a pensare di averli, anche se sembra che siano diventati crespi o almeno il 30% di loro.
Io a 15 avevo il viso tondeggiante e le guance più piene, ora che non l’ho più così lo vedo invecchiato e non mi sembro più io.
Io a 15 ero più magra di ora e mi vedevo grassa e mandare via quella sensazione è quasi impossibile.
Io a 15 anni mi lasciavo plagiare e condizionare dal giudizio altrui e quando oggi non lo faccio più chi mi ha conosciuto a 15 anni resta a bocca aperta.
heather bullard

 

kitchen simplicity

Questa cristallizzazione di noi stessi si manifesta in due modi:

  • se a 15 anni eravamo grassottelle impacciate o timide e sfigate, dopo decenni abbiamo difficoltà a vederci diverse da allora anche se siamo molto diverse. La bassa opinione di noi stesse che avevamo allora ci insegue e ci tallona e difficilmente riusciamo a zittirla o allontanarla con i nostri successi. Siamo cambiate ma non ci vediamo veramente cambiate.
a fanciful twist

 

tabitha emma
Raspberri cupcakes
  • Se invece a 15 eravamo magre, slanciate, sicure di noi e caparbie ma poi la vita ci ha bastonato e giocoforza abbiamo preso un po’ di chili e ci siamo lasciate piegare, l’immagine di noi quindicenni ci appare ancora come la perfezione. Siamo intransigenti con noi stesse, dovremmo essere ancora così, e anche se allora eravamo sottopeso, con un metabolismo adolescenziale e il coraggio dell’incoscienza, a distanza di 30 anni ci facciamo schifo perché non siamo state in grado di restare come allora. Sarebbe bello poter guardare in faccia la realtà, ed accettarsi per i nostri nuovi limiti, per i quali magari non siamo nemmeno grasse se non fosse che ci paragoniamo a quell’utopistico standard adolescenziale.
Treats

 

play in with my food
Raspberri cupcakes
Che brutto scherzo che gioca il nostro cervello eh? In entrambi i casi ci fa soffrire.
Io sono sempre dell’opinione che riconoscere un nostro percorso mentale ci aiuta a sconfiggerlo. Come?
Ogni volta che ci si para davanti, invece che ascoltarlo, gli rispondiamo.
karas party ideas

 

events by sarah elizabeth
“Certo che fai proprio schifo con questi 20 kg in più! Devi tornare al peso dei tuoi 15 anni, allora si che stavi bene”
“Eh no, calmino, io a 15 ero sottopeso, ok mi sentivo bene, ma probabilmente perché avevo 15 anni, nessuna preoccupazione e nessun peso. Ora faccio del mio meglio con quello che ho, e posso stare bene anche con 20 kg di più o almeno non perdere più di una decina”
skip to my lou

 

la receta dela felicidad
“Sei dimagrita? Ma chi vuoi prendere in giro con quei pantaloni aderenti? Sei nata culona e ci resti e nessun ragazzo chiede di uscire a una culona”
“Meglio, i ragazzi che badano solo a questo sono così insicuri che sto meglio da sola. E poi certo che sono culona, ho il bacino largo, che devo fare affettarmi le ossa? Ma stai un po’ zitta”
heather christo
Raspberri cupcakes
Rispondiamo alla nostra io quindicenne ancora insicura, non siamo più lei, nel bene e nel male!

Leave a Reply