Lontano dall’Italia le paturnie diminuiscono
25 July 2018
Lo stile delle Giapponesi
8 August 2018

Come capire quale colore mi dona?

A meno che questa non sia la prima volta che cercate di capire se un colore vi dona o meno saprete ormai che colore di capelli, sottotono della pelle e colore degli occhi non sono indicativi per arrivare alla soluzione. Non ci sono “i colori che stanno bene alle bionde” o che “fanno risaltare gli occhi verdi”, questo perché potreste come avere gli occhi verde oliva con striature di marrone, una pelle che a contrasto coi capelli neri sembra chiara, ma che in realtà ha le caratteristiche di una ragazza rossa irlandese (parola anche del dermatologo), e un tono di capelli molto neutro, né scuro né caldo che sembra cambiare colore a seconda delle foto.

andrewkelsall

Per questa ragione esistono professioniste molto preparate e con un occhio molto allenato che si occupano di armocromia, ed effettuano un analisi completa che non solo vi indica che stagione siete, ma anche quale esatto punto di blu vi dona e quale sfumatura di rosso evitare. Io ormai due anni fa mi sono fatta analizzare da Lara e ho finalmente svelato il mistero dei miei colori forti. Una cosa però l’avevo già capita, l’avevo capita quando avevo meno di 15 anni, il viola mi stava male, era il colore peggiore che potessi accostare al mio viso, mi faceva apparire pallida, sbattuta, spegneva i miei occhi e persino i miei capelli, avevo anche scoperto che più questo colore si attenuava meglio era, ma certo il lilla non mi donava quanto il rosa.

Insomma capire quale colore vi dona è difficilissimo, capire quale non vi dona invece è molto più facile. Molto più facile, inoltre a meno che voi non siate super appassionate del colore e che non passiate la maggior parte del vostro tempo struccate non sempre è necessaria un analisi armocromatica per vestirsi in modo curato, potete da sole avere un idea di cosa vi dona accostando i colori al vostro viso. Vi diedi le istruzioni per fare questa prova ormai 8 anni fa, e adesso vorrei approfondire questo argomento perché in questi hanno ho capito una serie di cose.

pin

Innanzitutto per fare questa prova dovreste essere struccate davanti allo specchio illuminate dalla luce del giorno non diretta. Non fatela nel camerino di un negozio, né davanti allo specchio del bagno, meglio ancora se la stanza dove siete non ha un colore dominante.

Quali sono i colori da provare? Vorrei farvi fare un procedimento, un po’ diverso da quelli che vedete in giro e da quello che ho riportato su questo blog nel primo post sull’Armocromia, volto non a trovare i colori da evitare e quindi per esclusione quelli che vi donano.

Sono sicura che ognuna di voi sa qual è il colore che le dona di meno, quello che deve evitare sempre, al quale nei negozi non si avvicina o se per praticità indossa quel giorno abbonderà di correttore e fard. Ecco osservate quel colore, siate certe della sfumatura che vi sta peggio, per esempio la mia criptonite è il viola, puro e molto intenso, non il lilla che è più chiaro, non il prugna leggermente caldo, il viola.

Osservate il vostro colore-criptonite e cercate di capire le sue caratteristiche:

  1. è freddo o caldo?
  2. è intenso o soft?
  3. è scuro o chiaro?

Il mio viola è freddo, intenso e mediamente scuro. So che una è una di queste caratteristiche o tutte e tre a far di lui il mio nemico. Lo so perchè so anche che il suo opposto, il rosa pesca, caldo, soft e chiaro mi dona particolarmente, nel range dei rosa mi sono sempre mossa con serenità, sia che fossero più o meno intensi più o meno freddi e più o meno chiari non avevano mai tutte le caratteristiche che ha il viola contemporaneamente.

natasha-martin

Di queste tre caratteristiche una sarà la più importante, quella che mi fa essere sicura che qualunque cosa faccia questi colori non mi stanno bene. Come faccio a scoprirle? Tengo ferme due caratteristiche e ne vario la terza:

  • Provo un colore freddo, intenso e chiaro: nel mio caso il celeste. Mmm, non mi convince anche se è meglio. Potrei anche provare a scurire o schiarire il viola che già ho e vedrei che non ci sono nel mio caso grosse differenze, sia scuro che chiaro non lo migliorano.
  • Allora ne provo uno freddo, soft e scuro: il blu cobalto molto opaco, ok va meglio. Potrei anche partire dal viola e aggiungere tanto grigio e noterei che un po’ di miglioramento c’è ma non molto
  • Ora ne provo uno caldo, intenso, e scuro: l’arancione, mmm di nuovo così così, probabilmente meglio del celeste, ma non meglio del blu cobalto. In questo caso devo andarmene dal viola e scaldare sempre di più e noto miglioramenti.

Provo a combinare il più caldo con il più soft e bingo, il sistema di tre equazioni a tre incognite è stato risolto: mi servono colori che per prima cosa non siano intensi ma soft, meglio caldi che freddi, e potrebbero essere sia scuri che chiari ma forse quasi meglio chiari. Se non siete sicure di capire se il colore è chiaro o scuro, freddo o intenso e via così usate paint, o word e la sua tabella dei colori. Se partendo dal viola vi spostate su o giù sulla banda laterale andate su chiaro o scuro, su o già nel riquadro centrale variate la saturazione, da intenso a soft e poi spostandovi di colore trovate quelli più caldi che hanno un po’ di rosso e quelli più freddi più verso il blu.

Ok non è così semplice come l’ho descritto, potreste, tra tutti questa matematica, esservi perse o non essere sicure se era meglio lo scuro o il chiaro, il caldo o il freddo. Ricordate tre cose fondamentali:

  • se avete i capelli tinti indossate il tessuto come se fosse un fazzoletto in testa di modo che non si vedano
  • osservate sempre le occhiaie per capire se il colore è giusto o sbagliato, si intensificheranno se il colore non va bene
  • è possibile essere abbastanza neutre su alcune caratteristiche, io lo sono rispetto al chiaro scuro, e un po’ anche al freddo caldo

Ma soprattutto più importante, non chiedetevi se in assoluto un colore vi sta meglio o peggio, chiedetevi se voi vi piacete quando lo indossate indosso o no, perché questa è la cosa più importante. Se voi vi piacere e tutto il resto del mondo continua a dire che vi sbagliate non importa, solo il vostro gusto e il vostro giudizio (ma soprattutto la vostra felicità) contano.

Se avete difficoltà a capire le caratteristiche del vostro colore criptonite scrivetemelo nei commenti che ci vediamo di trovarle insieme.

Leave a Reply