Capsule Wardrobe Premaman
10 July 2019
L’importanza del decluttering con Valentina de L’angolo del focolare
24 July 2019

Stile Boho Chic: come adattarlo alla tua forma

Insieme al caldo e alla voglia di vacanze arriva anche il desiderio di abiti più comodi, più larghi, più rilassati ma al contempo un po’ vivaci e festaioli. Molte di voi potrebbero essere quindi attirate dallo stile Boho Chic con la sua aria vacanziera, i colori naturali e freschi come il bianco, più rilassato dello stile Riviera ma meno antico di quello romantico.

Per prima cosa bisogna capire se fa per voi e quindi analizzare bene le sue caratteristiche. Lo stile Boho Chic deriva dallo stile Hippie anni ’70 ma, come dice la parola, è reso un po’ più glamour da alcuni dettagli. È adatto a chi vuole un abbigliamento finto trasandato, che si diverte a scovare capi particolari e che non ama i tessuti rigidi o molto aderenti. Non si presta a un contesto formale e prevede che ci sia un po’ di pelle scoperta anche se non troppa, ha in sé una sorta di allure sexy ma quasi involontaria ed è uno stile molto giovane, il che però non prevede che sia adatto solo alle più giovani. Non fatevi ingannare: tutta la sua rilassatezza è dettata da una cura approfondita per il dettaglio e dalla scelta accurata di ogni capo.

outfitglobal

styleocheck

Ecco quali sono i suoi capisaldi:

  • Nessun riferimento alle mode del momento, a meno che non siano completamente in linea con lo stile
  • Colori limitati: bianco, tanto in tutte le sue sfumature, rosso e cuoio, blu solo nei jeans, azzurro molto chiaro, giallo e arancione, rosa pallido
  • Fantasie fiorate e pizzi, molto delicati e lavorati
  • Modelli morbidi e larghi, un po’ fluttuanti
  • Accessori scamosciati
  • Molti bijou sottili e lavorati, colorati o in acciaio
  • Cappelli a tesa larga
  • Capelli sciolti e un po’ mossi
  • Trucco quasi inesistente ma con una leggera abbronzatura (ottenuta anche con terra e autoabbronzanti)

 

Ibizabohogirl

guitamoda

Quali capi avere nell’armadio:

  • Jeans a zampa, magari sfrangiati
  • Shorts in jeans sfrangiati
  • Jeans morbidi con buchi
  • Vestiti bianchi lunghi o corti scollati a V con modelli larghi
  • Vestiti fantasia con le rose
  • Cardigan ampi e morbidi, meglio se lavorati
  • Gonne lunghe, morbide e arricciate in vita
  • Magliette larghe in lino
  • Top con spalline sottili
  • Giacca in jeans, meglio se lavorata
  • Sandali piatti con listelli sottili incrociati
  • Stivaletti scamiciati con frange
  • Borse a tracolla con frange
  • Cappello in paglia
  • Bijou in acciaio molto lavorati

 

society19

fashionssories

A questo punto se siete decise e lanciate bisogna capire se è uno stile che vi dona, come forma del corpo ma soprattutto come colori. Si tratta infatti anche questo di uno stile che potenzialmente dona a tutte, nel senso che potete adattarlo abbastanza facilmente alla vostra forma del corpo scegliendo il taglio di pantaloni migliore, la blusa con la scollatura che più vi dona e il vestito del modello più adatto al rapporto tra il vostro punto vita e i fianchi. Non si adatta invece a tutte le stagioni armocromatiche perché la prevalenza di colori chiari e poco intensi esclude tutte quelle donne a cui donano più i colori scuri, molto vividi e contrastati tra loro. C’è da dire però che molte di noi in estate si abbronzano quindi non scartatelo a priori se vi piace molto.

 

thecoolhour

constantlyk

Vediamo nel dettaglio come scegliere alcuni dei capi a seconda della vostra forma:

  • Donna a Pera: gli abiti saranno avvitati e svasati, possibilmente non incrociati ma accollati e con gonna ben svasata, i pantaloni saranno a zampa e non boyfriend e gli shorts saranno leggermente più lunghi ma soprattutto più morbidi e svasati
  • Donna a Triangolo Invertito: gli abiti saranno tutti incrociati con scolli molto profondi e gonna un po’ rigida, le giacche non amplieranno le spalle e le collane saranno molto sottili e non supereranno il seno
  • Donna a Rettangolo: gli abiti saranno un po’ più aderenti oppure ripresi in vita, si userà la cintura e le sblusature del tessuto per creare il punto vita, da usare più strati e trasparenze e meno volumi
  • Donna a Clessidra: sceglieremo tutti abiti scollati e/o segnati in vita e staremo alla larga dai top con spalline sottili, a meno di non poterli indossare senza reggiseno per via della coppa poco sporgente
  • Donna a Mela: useremo più abiti corti che lunghi ed eviteremo i pantaloni boyfriend, i cardigan saranno i nostri migliori amici ma staremo attente a non indossare troppi capi sul torace per attirare invece l’attenzione sulle gambe con scarpe con lacci, stivali texani o con frange

Cosa ne dite, vi è venuta voglia di provare questo stile? Devo ammettere che a me piace tantissimo sugli altri ma non lo vedo proprio su di me.

Leave a Reply