Variazioni d’altezza: gambe corte-busto lungo
7 November 2012
Un mese senza jeans
13 November 2012

Dress Code: Winter Homewear

Molte di voi mi hanno chiesto cosa si può indossare in casa per non essere coperte da strati informi di tute e maglioni, ma mantenere comodità e, aggiungo io, calore.
Io sono convinta che in casa ci si debba vestire da casa, jeans e camicie vadano riposte appena entrati, scarpe subito abbandonate, e si debbano utilizzare dei capi appositi, relegati alle nostre quattro mura. Devono essere abiti comodi, lavabili abbastanza facilmente e possono anche essere capi vecchi che non si usano più, ma tutto deve essere nei limiti della decenza.
Per prima cosa dobbiamo precisare che anche l’abbigliamento da casa può variare a seconda delle occasioni. Se si abita da sole, con una coinquilina o con i nostri genitori è naturale lasciarsi andare un po’ di più, può capitare che i pantaloni della tuta siano sformati o che il maglione sia un po’ infeltrito. Saranno le occasioni in cui viene a trovarci qualcuno, o che il nostro fidanzato passa il weekend da noi per cui dobbiamo trovare un look che sia comunque da casa ma che ci renda un minimo più giustizia. Diverso è se viviamo con il nostro compagno o marito, in quel caso sarebbe bello (ma non sempre possibile) mantenere almeno un minimo standard di cui maglioni bucati non fanno parte. Ma anche in questo caso se davvero le attività che fate a casa non vi consentono di abbandonare le tute informi potrete sempre ricorrere a questi trucchi le volte in cui volete sentirvi un po’ più curate.
Paonote room269
Desire to inspire
Dentro le mura domestiche le regole per le 5 forme del corpo possono essere un po’ accantonate, non abbandonate del tutto ma è possibile indossare anche capi che donano meno, a patto che non siano lisi e rovinati, pur mantenendo certi punti fissi.
Vediamo nello specifico i capi da casa che possono essere utili nella stagione invernale.
Pantaloni della tuta: scartate le tute in acetato, quelle che andavano molto di moda quando si faceva ginnastica al liceo delle varie marche arena o adidas e simili. Non so nemmeno se le fanno più, e me lo auguro ardentemente. Quello che si può indossare invece sono un bel paio di pantaloni in cotone elastici, colorati se siete a mela o a triangolo invertito e rettangolo, scuri negli altri casi, dritti e abbastanza modellanti sul lato b. Ne esitono anche con fasce molto morbide in vita per chi non sopporta le costrizioni o aspetta un bambino. Possono essere di freddy o della Decathlon ma in quest’ultimo caso fate attenzione a non comprare il modello più economico, quello sotto i 10 euro, perchè si sformerà subito sulle ginocchia.

Leggings: ebbene sì, in questo caso leggings per tutte, anche per pere e clessidre. Ovviamente per alcune l’effetto imbuto è garantito, ma non sarò così evidente mentre state accoccolate sul divano, e con i leggings è possibile indossare altri capi da casa. In questo caso infatti possono essere usati anche come pantaloni sia che il vostro lato B sia statuario sia che vi ricordi più un panettone, l’importante è sceglierli non troppo sottili e indossare il capo giusto sopra come poi vedremo.

Pantaloni del Pigiama: no, non i pantaloni del pigiama con cui dormite. L’idea sarebbe quella di comprare un paio di pantaloni da pigiama, in seta (finta) o anche felpati, di un colore o una fantasia un po’ più particolare, dal taglio dritto ed usarli in casa al posto della solita triste tuta nera. Oysho per esempio ha una grande varietà di modelli e colori, sia di cotone che un po’ più pesanti, magari scartate le fantasie più infantili e ricordate di comprarli un po’ più abbondanti per potervi anche infilare sotto i mobili senza rischiare di strapparli.
Calzettoni in lana: sia che abbiate scelto i leggins, ma anche se avete preferito puntare su un paio di pantaloni,  sono indispensabili calzini caldi, in lana o caldocotone, possibilmente un po’ spessi per coccolare il piede dopo una giornata in scarpe chiuse. Saranno indispensabili quando accoccolate sul divano vi scapperanno le ciabatte e non riuscirete a trovarle dovendo correre a rispondere al telefono. Se avete deciso di indossare i leggings l’ideale sarebbe una calza che arriva a metà polpaccio, o anche un po’ più alta, di modo che faccia un po’ l’effetto scaldamuscoli anni 80, concesso a tutte anche le polpaccio munite, ma solo dentro alle mura domestiche.
Ciabatte: Le ciabatte vanno cambiate spesso, sarebbe meglio se fossero in stoffa o gomma per evitare di infastidire i vicini, e sarebbe anche il caso di possederne un paio per il medio freddo e uno per il grande freddo, o almeno uno meno usato per quando dobbiamo essere un po più in ordine. Le ciabatte di Pippo mi spiace, sono bandite dopo i 19 anni, le case di intimo vendono molte ballerine fatte a ciabatta in lana estremamente graziose, ma se avete bisogno di più sostegno o di un minimo di tacco scegliete in ogni caso un modello semplice, senza fantasie invecchianti, cagnolini o simili e preferite un modello chiuso a uno a sabot più sciabattante.
Maxi Cardigan o Maxi Maglione: io da brava pera non sono una fan di tutto ciò che è maxi, ma desidero da sempre un maxi cardigan da indossare in casa. Una specie di maglione a trecce con i bottoni grossi da indossare sui leggings che tenga caldo e sia morbido quanto basta per farmi sentire coccolata. Se siete a pera o clessidra meglio se lo scegliete di taglio non troppo informe o in ogni caso non lo abbottonate fino in fondo, vedremo poi su che altri capi da casa è perfetto.
Abito in lana: ecco la cosa perfetta da indossare se volete essere un pochino più eleganti pur restando comode e calde. Sarebbe consigliabile a chi ha i fianchi i larghi di scegliere un modello svasato, ma dato che in circolazione ce ne sono pochissimi si può anche sceglierne un altro modello, ricordate però che se siete a pera un modello dritto rischierà di starvi largo sul torace, allora meglio sceglierlo fasciante. Ricordate, dovunque lo compriate di cercarlo di lana o polyestere e stare alla larga da viscosa e cotone se non volete avere un’inutile capo carino che però non vi scalda.
Abito in Maglina: se l’occasione è un po’ più speciale potete indossare un abito in maglina, sintetico o cotone, in questo modo potrete scegliere il modello che più vi dona senza essere troppo vincolati dalla rara disponibilità come accade per gli abiti in lana. Ovviamente meglio spendere poco per un abito del genere, io ne ho trovati sia da H&M sia da Modo in saldo, ma potete trovare capi analoghi sia da Tezenis a Intimissimi,  o anche al mercato.
Cache Coeur e Scialli: non ce ne sono molti in giro e io il mio l’ho recuperato all’ultimo Swap Party, ma un Cache Coeur è il capo perfetto da indossare sopra un abitino o sopra i pantaloni della tuta e rendervi eleganti oltre che calde e morbide. Ha il dono di essere fine ma al contempo un po’ sportivo dato che è quello che indossano le ballerine quindi renderà meno trasandati anche i pantaloni più informi. Gli scialli, che abbiamo o meno le maniche, sono perfetti per stare davanti al pc o alla tv perchè mantengono quella sensazione di avvolgimento senza nascondere totalmente le forme.

Ora che abbiamo tutti gli elementi non dobbiamo che giocare a combinarli insieme, e dato che le regole delle forme del corpo valgono un po’ meno potete sbizzarrirvi di più. Propongo allora degli esempi di vari look da indossare in casa a seconda dell’occasione che vi si presenta.

Leave a Reply