Pantaloni skinny vs pantaloni a sigaretta
6 March 2012
La verità sul Trench
13 March 2012

Marilyn Monroe: icona clessidra

Devo confessarvelo, io non l’avevo capita. Non capivo il suo modo di fare un po’ svenevole, un po’ naif che mal si accorda con il mio concetto di donna forte. Poi ho passato un periodo a vedere vecchi film, e tra i tanti mi sono capitati A qualcuno piace caldo e Come sposare un milionario. E l’ho adorata.

 

 

La cosa migliore di Marilyn era che riusciva a essere sensuale e provocante senza essere volgare. E sappiamo bene quanto sia facile ricadere nella volgarità fasciando con un corpo prosperoso, ma la sua aria ingenua la faceva quasi sembrare un personaggio uscito dalla favole.

 

 

 

 

 

 

 

Le caratteristiche principali di Marilyn sono senz’altro i boccoli biondi e un corpo morbido. Un corpo vero, di cui lei va fiera e non si preoccupa di nascondere. Il suo stile comprendeva:
  • abiti con punto vita ben segnato, sia con gonna ampia sia ad anfora, spesso legati dietro il collo o senza spalline
  • camicetta annodata in vita su pantaloni o shorts aderenti
  • reggiseno a cono
  • gonne a matita e pantaloni che fasciano i fianchi
  • a parte il rosso, colori sobri come beige, bianco avorio, nero e marrone
  • scarpe con il tacco, décolleté o open toe, soprattutto di colori chiari.
  • trucco anni 50, labbra rosse e eyeliner nero, ma soprattutto pelle di porcellana.
Ricordate che Marilyn Monroe in realtà indossava pochissimi gioielli nella vita privata, infatti sarebbero stati un po’ eccessivi sulla sua silhouette di clessidra, ma se volete impersonarla nello stile Gli uomini preferiscono le bionde, aggiungete tanti diamanti finti (veri no, anche perché devono essere grossi e abbondanti e anche se li possedeste non è il caso di indossarli in questo momento di crisi).

 

 

 

 

Un corpo formoso da clessidra è la caratteristica che si dovrebbe avere per ispirarsi al suo stile, ma soprattutto è importante possedere una vita abbastanza sottile, o comunque più sottile di fianchi e seno.
Nonostante questo anche le altre forme possono ispirarsi a lei con piccoli accorgimenti.
  • Una donna a pera può armarsi di un reggiseno ben imbottito e una stola sulle spalle per ampliare il busto (se di pelliccia bianca l’emulazione è perfetta), e abbandonare i vestiti ad anfora e le gonne a matita per concentrarsi più sugli abiti svasati.
  • Una donna a Triangolo invertito invece sceglierà abiti con sottogonna o gonna a tulipano per ampliare un poco i fianchi.
  • Una donna a Mela, è quella che più difficilmente può copiare questo look, dovrà evitare di sottolineare la vita che non ha puntando su abiti con punto vita molto alto.

 

 

 

Per prendere ispirazione da Marilyn però è necessario ispirarsi al suo modo di fare, alla leggerezza con cui viveva soprattutto il rapporto con il suo corpo, è quello che dovremmo imparare da lei.

Leave a Reply