Sono una Toasted Soft Winter con il sistema di Lora Alexander
28/10/2022

Come scegliere l’Intimo modellante più adatto a te

Soffrire per modificare il proprio corpo? Non sono proprio d’accordo, per questo non parteggio per l’intimo modellante, né ne ho mai parlato su questo blog. Visto che esistono, per ciascuna di noi (sì, davvero tutte), abiti che ci donano e che valorizzano i nostri punti di forza, perché mai dovremmo modificarci, riposizionare le nostre “curve”, solo per infilarci in un tubino o per aderire meglio ad uno standard di bellezza?

Poi, però, ho iniziato a guardare questo tipo di intimo con occhi diversi. E, le ragioni per cui non lo demonizzo più, sono tre:

  • non è più un tabù, un capo che devi fingere di non avere perché tu sei così “naturalmente”, anzi, ne esistono anche di colorati o in pizzo, che completano l’outfit
  • la tecnologia, le taglie, e la sua divulgazione sono cresciuti di pari passo. Se prima, io con una 44 scarsa (10 anni fa), da Intimissimi faticavo ad entrare nella loro taglia più grande di sottoveste modellante, adesso esistono siti specializzati che hanno molte più taglie, in materiali più confortevoli e più adattabili al nostro corpo
  • non si soffre più, o almeno, non si dovrebbe. Non sono più strumenti di tortura che tolgono il fiato o impediscono di sedersi, non hanno più l’obiettivo di cambiare completamente un fisico, ma solo di aiutarlo leggermente in alcuni punti.

Ma c’è un altro aspetto che non avevo considerato, e di questo proprio mi pento: uno strumento del genere, non serve solo a modificare un corpo per una funzione estetica, può anche essere uno strumento pratico per contenere e sorreggere la figura. Come il reggiseno alza il seno, evitando che si formino pieghe e irritazioni sotto di esso, così il calzoncino fino al ginocchio impedisce lo sfregamento cosce, e il body sorregge la pancia altrimenti molto cadente.

Cosa c’è, quindi, in commercio e cosa scegliere, a seconda della difficoltà che avete?

Il più comune è il body modellante. Comprende il reggiseno, si abbottona sotto all’inguine e lì di solito ha 3 regolazioni, le spalline devono essere spesse e deve essere alto sulla schiena. Sicuramente è un prodotto completo, che modella la pancia e le maniglia dell’amore, sale alto anche sulla schiena quindi evita le side bag sotto al reggiseno, e comprende appunto il reggiseno. Questo capo nasconde però tre difficoltà:

  • Il suo primo problema, riguarda, appunto, il fatto che comprenda il reggiseno. Non è detto, infatti, che voi abbiate la stessa taglia di busto e di torace, potreste avere, per esempio, una taglia XXL per la pancia ma un torace taglia terza, in questo caso, vi starà largo nella parte alta del seno.
  • Oppure potrebbe essere giusto su tutto il torace, ma stretto o ampio di coppa. Ci sono alcune marche dove potete anche scegliere la taglia della coppa, ma spesso varia dalla B alla D o alla E, e sono solo le più specializzate.
  • L’ultimo problema che potrete trovare è la lunghezza del torace. Se avete un busto lungo, difficilmente vi troverete bene con un body, perchè le tre regolazioni non sono sufficienti. Non dico che sia impossibile, è probabile che marchi tedeschi o nord europei siano fatti per donne più alte e dal busto più lungo e che ci sia più speranza di non ritrovarsi con il terribile disagio del body che “tira”.

Un capo molto versatile è lo slip schiaccia pancia. Si infila come uno slip, non proprio con la stessa facilità, specie se avete un fianco taglia 50 e una vita 44, ma salendo fino sotto al seno consente di schiacciare la pancia e modellare le maniglie dell’amore. Ovviamente, più è stretto e fastidioso e più schiaccerà, quindi vi sconsiglio di torturarvi eccessivamente, specie se la vostra pancia è sporgente per via di gonfiori o intolleranze, se è dura al tatto insomma. Se invece la sporgenza è dovuta ad una diastasi addominale, può essere un buono strumento perché va ad aiutare gli addominali a “tenere tutto dentro”. Se volete approfondire sulla diastasi, trovate il post qui.

Si tratta però di un capo più adatto a chi ha la pancia sporgente ma la vita non molto ampia e soprattutto non sente l’esigenza di modellare la schiena, in quanto, fermandosi a metà schiena, se molto aderente può creare un rotolino.

Un capo molto usato sono i calzoncini, hanno il vantaggio di aiutare anche per lo sfregamento, e modellano gambe, pancia, sedere e fianchi. Possono essere un valido alleato sotto un vestitino più o meno aderente, perché rendono più uniforme il fianco, anche senza essere troppo fastidiosi e schiaccianti. Esistono modelli che si fermano a metà coscia, altri che scendono fin sotto il ginocchio. Sceglierei questi ultimi, ovviamente, solo se il vestito che indossate è molto lungo e avete problemi di sfregamento fino al ginocchio, oppure vi fa piacere qualcosa che vi tiene caldo in questa zona e non patite il freddo alla parte bassa della gamba. In caso contrario, meglio a metà coscia. Considerate che se la vostra coscia è molto morbida (e non è un aggettivo delicato per dire grassa, intendo proprio morbida), se l’abito è aderente, il calzoncino a metà coscia potrebbe creare dei rotolini a metà che si vedono, quindi, meglio indossarlo fino al ginocchio o ripiegare sul prossimo prodotto.

La gonna sottoveste modellante è sicuramente scomoda, quello che fa è sollevare il sedere, schiacciare la pancia, smussare i fianchi, ma vi incolla anche le gambe tra loro, e più modellante è più lo farà, quindi, usatela solo se è l’unica alternativa. Può essere utile sotto una gonna o un abito a matita, molto fasciante, e magari anche di tessuto molto sottile, che non perdona nemmeno il segno dello slip. Non è sicuramente un capo comodo, ma evita quel problema di rotolino a metà coscia del calzoncino. In tutti gli altri casi, può essere facilmente sostituita con un calzoncino o con una sottoveste.

Non mi dispiace l’idea di tornare ad indossare le sottovesti, un centinaio di anni fa l’intimo era quello che proteggeva i vestiti dalle sudorazioni del corpo e li faceva durare più a lungo. Le cose sono cambiate molto da allora, ma il concetto di sottoveste è lo stesso. Si tratta di un mini abitino, modellante, che sale fino alle spalle ma non comprende il seno, in questo modo può modellare il corpo ma vi consente di lasciare spazio al vostro reggiseno. Esistono sia con gonna che con pantaloncini, in quel caso risolvono tutti i problemi, tranne quello delle occasionali visite al bagno. Se volete un po’ di modellamento del corpo omogeneo fanno al caso vostro, ma non potranno sostituire un capo specifico, come un body o uno slip schiaccia pancia, se la vostra esigenza è quella.

Ora che li avete visti tutti, ditemi, quale provereste? Vi ricordo che se indossate tanto i jeans, non sono un capo che potete mettere sotto, tranne forse body e slip schiaccia pancia, mentre funzionano bene sotto i vestiti e le gonne.