Capsule Wardrobe: utilità e bugie
22 agosto 2018
Project 333: come creare un armadio funzionale
5 settembre 2018

Le gambe storte: come minimizzarle e non pensaci più

Io ho le gambe storte, l’ho scoperto tardi a 28 anni acquistando un paio di stivali molto aderenti che terminavano sotto al ginocchio aumentando il difetto. Quando me ne sono accorta ho proprio detto “Ah, sono storte, ma pensa te, non ci avevo fatto mai caso, vabbè pazienza”. Non ci ho dato molto importanza perchè tutta la mia vita mi sono concentrata sul fatto che le mie gambe erano grosse, avrei dato tutto per averle grandi la metà, se poi fossero state a X, a parentesi, gemelle o chessò io non mi sarebbe importanto. Un difetto, anzi faremo meglio a dire una nostra caratteristica, diventa importante tanto più peso le diamo. Non ho mai osservato le gambe delle altre donne per vedere se erano storte o meno, non mi accorgo nemmeno se qualcuno me lo fa notare anche perché, diciamocelo, molto spesso la “stortura” è così impercettibile che davvero bisogna osservare attentamente per accorgersene.

Coco and Vera

Se però voi avete le gambe leggermente storte, e ve ne siete accorte presto, molto presto, magari perchè qualche idiota ha deciso di usare quella come scusa per prendervi in giro, potreste farne un problema, un problema così grosso da influenzarvi quando vi vestite. Quindi oggi, oltre a convincervi che gli altri non notano quel “difetto” tanto quanto voi, vorrei anche indirizzarvi verso l’abbigliamento che fa notare meno questa caratteristica di modo che impariate anche  notarla un po’ meno.

Fashion in the street

Per prima cosa dobbiamo capire quando si hanno le gambe storte e cosa è evidente e visibile e cosa no. Le gambe storte possono essere racchiuse in 3 macro categorie:

  • le gambe a parentesi, quindi con le ginocchia che si allontanano, caratteristica tipica dei cowboy, poco comune nelle donne, anzi quasi no presente, è abbastanza facile da minimizzare.
  • quelle che vengono chiamate “ginocchia gemelle“, è il caso in cui le gambe sono dritte, ma le ginocchia, entrambe o una sola sono leggermente ruotate verso l’interno e si guardano. In questo caso non è un difetto evidente, veramente non si vede quando la gamba è vestita e poco si nota se è “nuda” quindi dato che non sono effettivamente storte le gambe, ma sono solo in torsione su loro stesse (perdonatemi il richiamo ingegneristico) non ha senso vestirsi diversamente.
  • Poi ci sono le gambe storte a x, con ginocchia che si avvicinano tra loro e che molto spesso hanno uno scalino verso l’interno per cui la tibia sembra partire più verso l’esterno. Questo è il mio difetto comune a moltissime donne, ci si può strappare i capelli o vedere come minimizzarlo senza per questo nascondersi sotto un burka.

classygirlswearpearls

Ricordando che nascondere spesso non vuol dire minimizzare e che come ho scritto nel post “Nascondere i difetti o evidenziarli“, molto spesso non voler far vedere qualcosa penalizza poi tutta la figura vediamo come vestire queste gambe tanto odiate.

carajourdan

Se avete le gambe a parentesi, posto che ancora non mi è mai capitato di vedere una donna con questo difetto, la soluzione migliore è utilizzare i capi che spezzano la figura al ginocchio, una gonna a quell’altezza mimetizzerà la parte sopra e la “mezza parentesi” non si noterà molto. Lo stesso accade se indossate i pantaloni culotte o quelli a zampa. Non significa però che skinny e shorts sono da bandire, ma magari scegliete uno skinny più corto, spezzando in fondo la figura con una scarpa di diverso colore, e una maglia un po’ lunga che arrivi a metà coscia. Per gli shorts sono meglio quelli a gamba ampia e appunto a metà coscia.

Coco and Vera

Se invece come me avete le gambe a x, con quello che io mio chiamo amorevolmente “babollo”, che esce dal lato interno l’unica cosa che vi consiglio proprio di evitare è lo stivale alto rigido che si ferma subito sotto il ginocchio, magari pure con la parte esterna di lato. Tutto quello che fascia la gamba la fa vedere e quindi fa notare questo difetto, ma così per quello che è, così come lo farò una minigonna, non vale la pena privarsi si uno skinny solo per questa ragione. Invece l’altra cosa da evitare sono le gonne aderenti, a matita che si fermano subito sopra il ginocchio, mentre quelle svasate sono perfette, perchè essendo larghe il ginocchio sotto si vedrò meno. Su cosa puntare? Come dicevo Gonne e abiti sopra il ginocchio, che lo mostrano senza esagerare, pantaloni a zampa o wide leg, niente mum jeans che invece farebbero vedere il difetto e con le loro pieghe lo aumenterebbero, meglio allora uno skinny che fa vedere la gamba così come è. Utili gli stivali spessi modello Ugg o con le pieghe, meglio ancora se alti fino sopra il ginocchio. Da evitare il gioco scarpa e calza dello stesso colore perchè prolungando la gamba fa notare di più questo difetto, certo se siete come me delle pere meglio fregarvene del difetto e continuare con il gioco calza e scarpa uguali.

Fashion in the street

Analizzato l’aspetto estetico ed emozionale del problema potremmo finalmente porci quello principale, cioè medico-pasturale. Le gambe storte infatti prima di essere una ragione per non indossare le gonne possono essere il motivo del mal di schiena, del non corretto appoggio del piede e così via (non mi addentro nel problema perchè non ne sono ovviamente titolata) quindi una buona idea potrebbe essere quella di parlare con un ortopedico e magari farsi fare un plantare correttivo. Io stessa l’ho fatto e anche se non ha raddrizzato le gambe ha eliminato dolori ai piedi e alla schiena.

carajourdan

Come vedete ci sono tante cose che si possono fare, ma spesso non si possono fare tutte, quindi bisogna scegliere non solo la cosa che più è evidente esteticamente, ma quella che più vi crea paturnie di modo da minimizzare quella e sentirsi più tranquille. Allora portatrici sane di gambe storte, quali di questi stratagemmi utilizzate?

0
  • *fra*v*

    Per esempio… Un bel post su come minimizzare la parte superiore delle braccia? Le braccia grosse sono la mia peggiore paturnia, soprattutto in estate!

  • Marialisa

    io ho una gamba un po’ storta (a forma di leggera parentesi) ,devo dire che con passar di tempo non faccio il caso a questo “difetto” ,certo,preferisco portare le gonne lunghe (come questa autunnale https://stileo.it/maxi-gonna-elise-grigia_17549019 ;-)) ,le gonne corte porto raramente ma invece i pantaloncini in estate molto,forse perché mi sento più sportiva e il difetto non mi dispiace cosi tanto e lo stesso riguarda skinny jeans -le indosso volentieri.