Mostrarsi agli altri solo quando siamo al meglio
1 February 2018
Lo stile boho chic in inverno
8 February 2018

Come NON vestire la donna a Rettangolo

Oggi il mio compito è sradicare dalla vostra testa una delle più grandi bugie che ci sono state inculcate nell’adolescenza: “Se sei magra ti sta bene tutto”. Come per tutte le altre forme del corpo la donna a rettangolo magra un po’ ossuta e spigolosa ha alcuni vestiti che le donano e alcuni che non fanno per lei. Lo so che è difficile crederci e per questa ragione ho deciso di farvi vedere a confronto abiti sia gli abiti sì che quelli no.

Per farlo ho scelto una blogger a rettangolo che non ho quasi mai utilizzato, si chiama Jane di Sea of shoes, osservandola potete ben vedere come la donna rettangolo non sia una mela magra, dritta senza punto vita, ma sia semplicemente una figura magra, senza curve sulla quale donano molto gli abiti che le aggiungono un po’ di volume ma non troppo.

Su di lei possiamo vedere tanti stili diversi, dalla moda oversize, al super aderente, gli abiti femminili e un po’ frou frou e alcuni trend del momento.

Vediamo subito cosa succede con l’oversize, certo magari vi piace lo stile dell’outfit, ma lei sembra che ci sia quasi caduta dentro e la fa più magra e ossuta, mentre notate com un abito scivolato con qualche piccolo movimento le doni molto di più.

In questo caso invece che oversize la vediamo con il largo + largo, che invece che darle volume la fa apparire un po’ sciatta e poco curata, è una cosa che succede a tutte le donne minute, con una taglia sbagliata e un tessuto che fa le pieghe risultano ancora più piccoline. Notate come il volume dato dalla giacca con i bottoni e la maglia morbida riescano a aggiungere quel poco di curve che la fanno apparire più sinuosa.

Ancora con capi larghi, se indossa il maglione che va di moda ora, con maniche scese e corto, abbinato a pantaloni veramente ampi per la sua taglia le sue curve spariscono completamente facendola apparire estremamente magra, restando invece su capi stretti ma movimentati con strati e strappi la si clessidrizza.

Abbiamo un problema anche con il total black, sia perché la smagrisce, sia perché spesso crea un contrasto molto forte andando a indurire i lineamenti. Meravigliose sono invece le fantasie grandi di ogni tipo che ravvivano la figura.

Le sue gambe sono solitamente molto magre, ed è uno dei punti in cui la sia magrezza di nota di più e, a meno che non sia una variazione non spigolosa) si notano di più le ossa. Questo non significa che non può indossare capi corti, ma che ingentilire la figura con una gonna più lunga ma leggermente movimentata è sicuramente un’idea migliore. Notate anche che se le gambe non fossero messe a contrasto con un pantaloncino un po’ largo e con un ulteriore largo + largo sopra apparirebbero meno ossute.

A questo punto ci manca una sola forma del corpo, la donna a mela, avete qualche blogger che vi piace che vorreste usassi come esempio?