corso-Ginevra27.jpg
Il mio corso a Ginevra in autunno
29 luglio 2015
rettangolizzare-donna-mela4.jpg
Rettangolizzare la Donna a Mela?
4 agosto 2015

Cellulite e circolazione

cellulite-estetista-cinica23.jpg

La mia filosofia, la filosofia di questo blog, è che tutte le donne dovrebbero sentirsi belle e che nessuna dovrebbe vergognarsi del suo aspetto a prescindere dalla taglia che indossa o dalla sua circonferenza di fianchi.
Accettazione significa essere conoscere noi stessi, amare e coccolare il nostro corpo e non impedirci di fare una cosa solo per una questione estetica.

 a1sx2_Thumbnail1_cellulite-estetista-cinica28.jpg

L’estetista Cinica

Come si coniuga tutto questo con un industria del beauty, fashion e diete? Come si coniuga con il fatto che io mi depilo, uso la crema anti rughe, mi trucco e cerco di ridurre la mia cellulite?
Se mi accetto devo accettarmi così come sono, con tanto di peli, rughe e cellulite.

 a1sx2_Thumbnail1_cellulite-estetista-cinica22.jpg

L’estetista Cinica

Mi sono arrovellata un po’ su questo tema, e sono giunta alla conclusione che sì, io mi accetto così, non mi vergognerei ad uscire senza trucco, né di mostrare la mia buccia d’arancia in spiaggia, ma sono cose che faccio perché voglio, perché mi fa piacere farle e non perché devo.

La differenza è questa, l’industria del beauty ci dice che la cellulite è una malattia e che quindi noi dobbiamo combatterla, e basta una cremina quindi se non lo facciamo siamo proprio delle lavative e finché non abbiamo il sedere come quello della modella photoshoppata dobbiamo vergognarci.

a1sx2_Thumbnail1_cellulite-estetista-cinica30.jpg

La cellulite che si vede solo se vi strizzate una gamba non è cellulite.

No, questo davvero no.
Primo la cellulite non è una malattia, è se mai un effetto di alcuni problemi microcircolatori sia linfatici che sanguigni e certo la cremina data la sera al sistema linfatico non fa proprio un tubo.
Secondo io non sono obbligata a fare nulla, perché non sarà una questione estetica a farmi vergognare di me stessa.
Terzo, e ben più importante, se scelgo di fare qualcosa (dato che il mio tempo e le mie risorse sono limitate) voglio informarmi sul serio su cosa succede alle mie gambe e voglio fare qualcosa che funziona e perché no che sia anche piacevole da fare.

 a1sx2_Thumbnail1_cellulite-estetista-cinica26.jpg

L’estetista Cinica

Io ho la cellulite da che ho memoria, la forma a Pera, è così perchè ha equilibrio ormonale diverso da chi accumula invece sulla pancia, gli estrogeni in sostanza influiscono sulla lipasi (l’enzima che scioglie in grasso) dalla vita in giù. Si formano così le maledette culotte de cheval, che non c’è dieta o attività fisica che faccia andare via (con la Squat challenge io le avevo minimizzate perché go il sedere che vi premeva sopra), esse premono sul sul sistema linfatico ed esso già affaticato funziona malissimo.

 I primi sintomi e i più evidenti non sono tanto la buccia d’arancia, ma il mal di gambe che vi accompagna anche quando non fanno 38 gradi, e il fatto che se premete un dito sulla coscia l’impronta bianca resta a lungo. Ci sono tanti che fattori che concorrono, non solo il peso, anche la familiarità e moltissimo i farmaci assunti: pillola anticoncezionale, anti epilettici, anti depressivi sono devastanti per il sistema linfatico.

 a1sx2_Thumbnail1_cellulite-estetista-cinica23.jpg

L’estetista Cinica

Per questi motivi sapere cosa sta succedendo alle vostre gambe è importante. Io ho imparato tutto questo alla mi visita check-up dall’Estetista Cinica nel suo centro Bella Vera, e sono rimasta colpita dalla sua profonda conoscenza della cellulite. Perché se non conosci e non sai diagnosticare bene una situazione come puoi consigliare il trattamento corretto?

 a1sx2_Thumbnail1_cellulite-estetista-cinica.ipg.jpg

L’estetista Cinica

Da allora ho iniziato a fare trattamenti di Icoone (a mie spese, precisiamo) e la prima cosa che ho notato è che in questa calda calda estate le mie gambe per la prima volta non fanno male, non sono più gonfie, e anche il loro aspetto è cambiato molto. Sono meno spugnose, più tonde e toniche e anche il ginocchio è meno appesantito.

La parte più difficile su cui agire sono le culotte de cheval perché dato che sono il mio punto di accumulo da ormai più 20 anni circa sono più difficili da movimentare, e più si va avanti con gli anni più farle sparire del tutto è complicato. Le mie si sono già ridotte e il sedere è salito, ma da uno dei lati ho anche uno strappo muscolare (causato da un colpo preso da ragazzina) che crea un ulteriore scalino.

 a1sx2_Thumbnail1_cellulite-estetista-cinica21.jpg

L’estetista Cinica

Quando faccio trattamenti estetici a me piace molto l’interazione umana, non mi piace essere abbandonata a una macchina che fa tutto da sola perché ogni corpo è diverso e la macchina non se ne può accorgere. Quello che mi è piaciuto di questo trattamento è che anche se il massaggio viene applicato con una macchina che aspira leggermente la vostra pelle e poi vibra, le bocchette sono guidate da una persona, che decide tipo di programma, livello di intensità, vibrazione, e le zone su cui insistere. Praticamente come un massaggio manuale potenziato.

 a1sx2_Thumbnail1_cellulite-estetista-cinica24.jpg

L’estetista Cinica

Certo se il mio obbiettivo per l’estate fosse stato il “culo di marmo” avrei fatto bene ad abbinare a questo trattamento attività fisica e dieta ferrea, ma dato che sono molto concentrata su finire i lavori, traslocare, e pubblicare del libro, sono estremamente felice dei risultati ottenuti.

Se state pensando di fare anche voi qualcosa di vero per la costa cellulite vi consiglio i seguenti passaggi:

  • Andate a vedere la saga della cellulite dell’estetista cinica per capire di cosa davvero stiamo parlando.
  • Se siete dei dintorni di Milano andate da Bella Vera a farvi fare una diagnosi della vostra cellulite (può darsi che icoone non faccia per voi) che è gratuita.
  • Non accontentatevi, la persona che vi fa il trattamento è fondamentale, se è moscia chiedete di cambiare. Io lo sto facendo da Le streghe di Albaro a Genova in via Piave e mi trovo benissimo.
  • Icoone è il fratellino nuovo e più figo di LPG, dato che costano praticamente uguale (50/60€ a seduta) tanto vale provare quello nuovo, ma se non lo trovate vicino a voi anche LPG è valido.
  • Misuratevi prima, ma soprattutto fatevi una foto, il cambiamento non avviene tanto in centimetri ma nell’aspetto delle vostre gambe.
  • Prendetelo come un momento per voi rilassante (mi addormento spesso con queste vibrazioni che mi coccolano) se lo fate come un dovere non funziona altrettanto bene.

Ma soprattutto con o senza cellulite, con o senza ritenzione idrica non vergognatevi di come siete fatte.

0
  • Annarosa Girardini

    Secondo me, il risultato migliore è questo: “le mie gambe per la prima volta non fanno male”
    Da solo vale tutta la fatica 🙂

    • Sì assolutamente! Soprattutto con questo caldo devastante!

  • Cristina Quattrone

    Se avessi qualche soldino e sapessi che da me fanno un trattamento simile mi ci fionderei anche solo per addormentarmi durante ul massaggio :-p. Se “pizzico” una porzione di coscia vedo una simil cellulite e col caldo e la sindrome premestruale in atto avverto spesso dolore dal ginocchio alla caviglia. Non appena il tempo diventerà più fresco riprendero’ a camminare perché sento che manca qualcosa. Grazie anna per avermi fatta sentire meno sola per questo “difettuccio”, che ho notato dopo i 30. Sarebbe bello un appuntamento fisso dell’estetista cinica sul tuo blog 🙂 (Cristina la traduttrice)

  • Emanuela Villa

    Anna, sei sempre il top!!!

  • ila

    che cruccio la mia cellulite sulle cosce! quando leggo i tuoi post sugli shorts mi viene la tristeeeesssa… non ci riesco proprio in città a fregarmene e ad andare in giro con le cosce di fuori, verso questa parte del mio corpo ho proprio una resistenza. quest’anno poi è peggio degli anni scorsi, anche perché è tutto un pullulare di adolescenti in mutande 🙁
    visti tutti i video dell’EC, sono in trepidante attesa dei prossimi!
    ps: lo so che sono passati un po’ di mesi, ma volevo dirti che il sito nuovo è molto bello!

    • Grazie mille ila, con la fatica fatta fa sempre piacere sapere che abbiamo ottenuto un bel risultato 😉
      Per gli shorts dai fregatene, lo farò anche io dalla settimana prossima non dovendo più venire al lavoro, dai coraggio!

  • Sara Consigli X Principianti

    Tra tutti i “difetti estetici” che esistono, la cellulite non ce l’ho. Un po’ perchè sono mela, un po’ per genetica (mia mamma a 52 anni non ne ha neanche un filo, pur portando la 48). Ho solo la ritenzione idrica quando si strizza la coscia, ma è poca e non mi dà fastidio; aumenta moltissimo nei 4 giorni di ciclo, ma in quei giorni ho problemi ben diversi a cui pensare 😀
    In compenso ho la pancia flaccidina delle mele e per quella non c’è moltissimo da fare…!

  • *Alessandra*

    Io fino all’anno scorso avevo soltanto qualche buchino che si vedeva quando accavallavo le gambe o quando pizzicavo le cosce e non me ne preoccupavo per niente. Tuttavia non avevo comprato shorts perché non ne ho trovati di non troppo corti e non ne ho sentito poi così tanto il bisogno. Quest’anno invece, complice il caldo e il fatto che finalmente ne ho visti in giro di più decenti, ho deciso di comprarne qualche paio. Tre settimane fa entro da camaieu e ne vedo un paio che mi attirano, entro nel camerino, li provo e..scoppio in lacrime! La situazione delle mie gambe è un pochino peggiorata, i buchini si vedevano pure solo stando in piedi senza sfiorare le gambe, ma con le luci del camerino sembrava moooolto più di quanto non sia in realtà. Mi sono detta che così in giro non potevo andare e mi ero quasi condannata ad andare in giro in jeans e pantaloni lunghi morendo di caldo (sono una donna pantaloni che più non si può quindi non ho preso in considerazione gonne o vestitini), sono uscita dal camerino e ho posato gli shorts parecchio depressa. Ho continuato a girare per il centro commerciale e ho pensato a te Anna e al tuo blog. Sono stata lì a rimuginare su tutto quello che hai scritto qui e detto nei tuoi video e alla fine mi sono detta che non potevo privarmi di un bel paio di pantaloncini solo perché la mia cellulite è peggiorata. Che non dovevo vergognarmi e che se anche gli altri avessero notato le mie gambe comunque non avrei fatto un torto a nessuno, al contrario avrei fatto un torto a me stessa non permettendomi di indossare una cosa che mi piaceva e che mi stava anche abbastanza bene e costringendo le mie cosce ad una sauna ogni volta che avessi messo i jeans. Sono rientrata nel negozio e li ho presi. E benedetto il momento in cui l’ho fatto! In queste giornate afose sono stati una manna dal cielo, tanto che la settimana successiva sono ritornata da camaieu e ne ho preso altri due paia. Chiedo scusa per la prolissità, ma carissima Anna ci tenevo davvero tanto a raccontarti quanto mi sei stata di aiuto e a ringraziarti per tutto quello che fai.

    • Ma no non scusarti, anzi, grazie mille per avermelo raccontato! E’ così bello pensare di esserti stata utile! Bravissima che li hai comprati!

    • Simona

      Anche io quando qs anno ho deciso di prendere degli shorts ho avuto la tua stessa reazione nel camerino…meno male che non sono l’unica…anche io li ho presi comunque e amen se qualcuno ha da ridire(al momento nessuno mi ha detto niente…), ce li ho su un giorno si e l’altro pure, sono in jeans morbido e li metto sia in versione sportiva che in versione più easy chic con una blusa chiffonosa (ne ho diverse bluse chiffonose in verità…😊) Quindi, si Anna bisogna proprio ringraziarti, che ci aiuti a volerci più bene!

  • Laura

    Ciao! Puoi darmi degli esempi di donne a clessidra magre? Magari anche dei fashion blog con la blogger che ha sempre quella forma così mi posso ispirare per gli outfit? Grazie mille 🙂