Dress Code: Insegnante
21 maggio 2013
Scritto da voi: Misuravo le gambe ogni giorno
23 maggio 2013

Il costume per ogni forma del corpo

L’estate sta arrivando e io ho un post che mi gironzola in testa (e nel moleskine) da ottobre sull’argomento mare, ma secondo me non è ancora arrivato il momento giusto, o almeno non qui dove io sono ancora costretta a trench e sciarpina in lino. È arrivato però il momento di parlare di costumi, o almeno di ripassare l’argomento costumi trattato due anni fa.
Avevo deciso infatti di consigliare il costume a seconda delle varie caratteristiche corporee invece che della forma del corpo, perché dato che i due pezzi si possono scegliere separati (e i negozi che non lo consento non meritano i miei soldi), pensavo fosse più pratico.
Adesso invece vorrei riaffrontare l’argomento per forma del corpo, ma ripetendo anche la premessa: con i costumi non si possono usare tutte le stesse regole che per i vestiti perché non siamo abbastanza coperte.
Miti da sfatare o da confermare:
  • Il nero non snellisce, se mai concentra l’attenzione sul fisico distogliendola dal costume.
  • Lo stesso vale per un costume piatto e molto semplice.
  • Una culotte, specie monocolore, non sarà altro che una banda orizzontale sul vostro lato B allargandolo.
  • I costumi molto sgambati allungano la gamba ma enfatizzano la curva in fuori, quindi non sono adatti per chi ha i fianchi larghi da pera e clessidra.
  • Anche i costumi molto poco sgambati rischiano di tagliare la silhouette di chi ha fianchi rotondi in modo poco naturale.
  • Il costume tagliato dritto sul sedere che divide ogni chiappa con una retta e non con una curva non fa che appiattirlo, da scartare per chi lo ha piatto.
  • La brasiliana fa sembrare il sedere più rotondo, astenersi se non si ha un ottimo rapporto con l’estetista.
  • Il costume a fascia va bene solo per seni sotto la seconda coppa B, allarga il torace e riempie il seno, specie se arricciato. Bene per pere e rettangoli, o clessidre poco formose. Sconsigliato soprattutto alle mele che hanno già un torace ampio, il seno sembrerebbe ancora meno.
  • Il costume intero va molto bene se siete una mela, specie se con qualche intreccio sulla pancia.

 

Al più presto i singoli post su ciascuna forma del corpo.

Le indicazioni per ciascuna caratteristica fisica invece le potete trovare qui.

E per ciascuna forma del corpo:

0
  • Anonimo

    Io ho un problema con i costumi, sono una mela ad 8 e mi piacciono e sto bene solo con i costumi interi, solo che avendo il busto più lungo delle gambe i costumi non stanno come dovrebbero… Mega uffa per la sfiga!

  • Anonimo

    ciao anna! bellissimo post! sono una clessidra con poco seno, spalle larghe e busto molto lungo rispetto alle gambe. sono alla ricerca di un costume per quest’estate, applicando i tuoi consigli ho pensato che sia da scartare tutto ciò che si lega dietro il collo (allarga le spalle) e pensavo di orientarmi per una mutanda un po’ alta con sgambatura normale e un reggiseno rinforzato con spalline, tipo “mini-corpetto”, di quelli con una sorta di fascia sotto (per accorciare il busto). dici che faccio bene ad orientarmi su questi modelli? il problema è che non ne trovo in giro! grazie mille per il lavoro che fai! Anna

  • Anonimo

    Sì soprattutto la mutandina va bene per accorciare il busto 😉

  • Anonimo

    Post utilissimo, soprattutto i miti sfatati… Praticamente sbagliavo tutto! 🙂 Attendo con ansia il post sui costumi per le mele, lo spulcierò in lungo e in largo pur di non rassegnarmi al costume intero!

  • Anonimo

    Post illuminante! Ad ogni frase continuo ad esclamare “Ma è vero!” oppure “E’ proprio così!” Ho sempre pensato che il costume nero non snellisse, ma anzi, catalizzasse l’attenzione proprio sul corpo! In più ora ho la riprova che il costume tagliato dritto non fa per me, che il lato B più che B è P (piatto):-)

  • Anonimo

    Posso dire una cosa? Le culotte sono il MALE. Ne ho preso un paio e lo uso solo quando sono certa che nessuno dovrà vedermi in mutande!! Ogni volta che le indosso e mi guardo allo specchio, il mio sedere e il mio bacino sembrano 8 taglie tanto; e sono una mela con un sedere piccolo (40-42). Mia sorella, che fa da anni piscina e palestra e ha un sedere di marmo ha lo stesso problema. A chi possono donare? proprio non mi viene in mente nessuno, se non un sedere super piatto forse. Mmm… le regalerò al mio ragazzo!

  • Anonimo

    non comprerò nulla finché non farai il post sulle Pere come me, forse una volta tanto non avrò dubbi sull’acquisto

  • Anonimo

    Uauuuuuu…… avevo letto qualcosa di simile sfogliando il tuo interessantissimo blog. Evviva i pezzi dei costumi che si possono scegliere separatamente!! Infatti io, pera magra, ho una 2° di seno e una 3°di slip. Opterei per uno slip con i nastrini (non laccetti) laterali. Sul taglio poi lo leggerò nei tuoi prossimi post. Per il reggiseno su di me andrebbe bene a fascia arricciato. Sono castano scura ed ho la pelle color miele (mi abbronzo facilmente, ma non amo il colorito marrone!) Secondo te va bene come abbinamento? Che colore mi consiglieresti? fantasia o tinta unita?

  • Anonimo

    ciao anna! complimenti per quello che fai per noi donne.. credo di essere una mela e leggendo il tuo post consigliavi un costume intero , en caso che a una non piace , che costume a due pezzi consiglieresti per le donne mele? grazie mille..

  • Anonimo

    Quando ci sarà il post per i costumi sulle mele lo vedrai 😉

  • Anonimo

    Anche qui il tempo è così lontano dall’estate che mi limito a sognarla. Il post però è interessante, come sempre. Dovremo pur iniziare a pensarci no? 😉

  • Anonimo

    Ultimamente è molto difficile trovare costumi con uno slip che non sia minimal, i micro slip fanno sembrare il sedere ancora più grosso e per avere una coprenza decente mi me tocca sempre comprare taglia 4° lottando con le commesse che mi vorrebbero vendere una seconda!!! Appello ai produttori di costumi: non so dove voi andiate in spiaggia ma basta farsi un giro per le coste a luglio e agosto per rendersi conto che l’italiana media non ha il sedere di Michelle ai tempi di Roberta 😉

  • Anonimo

    Cara Anna,che carino questo post che fa pensare all’estate anche se noi qui a Torino siamo ancora infagottati in lane e calzettoni e raffreddatissimi causa piovoni incessanti a riscaldamento finito (14 gradi in casa, neh!).I costumi per me sono lo sconforto, sono un tipino pudico e odio mostrare perfino le ginocchia, figurati in spiaggia come vivo bene… Senti, ho letto da qualche parte che esistono dei costumi che fanno un poco di opera contenitiva – non parlo per voi belle giovani, ma io che ho 50 anni ci farei un pensiero. Ecco, volevo chiederti: hai una qualche preclusione verso lo shapewear, o pensi che potresti prima o poi fare un post sul tema? Mi interesserebbe capire quali possono essere i modelli più comodi soprattutto per l’attaccatura gambe. Io allo shapewear mi sono accostata da pochissimo e trovo facciano un bel servizio con certi abiti che mettevo a 20 anni e con la guainetta posso mettere ancor oggi (ebbene sì: non butto via niente – tanto prima o poi sarà vintage!). Certo non lo userei tutti i giorni, ma i materiali di oggi sono comunque davvero comodi. A presto, e grazie per l’infinità di spuntiBarbara

  • Anonimo

    Io sono una clessidra con culetto rotondo e trovo che a me donino 🙂

  • Anonimo

    brava Anna!!! Sono curiosa di leggere questa serie di post.. Clessidra con tanto seno (2D) che attende molto i tuoi consigli.. devo proprio comprare un costume e questa volta non vorrei buttare via i soldi, in costumi che devo costantemente sistemare, e controllare che non esca niente 😉 cosa mi dici degli interi? grazie!!!

  • Anonimo

    per me quest’anno niente mare perché non farò ferie fuori porta, ma attendo con curiosità i post specifici perché se trovo qualcosa di adatto con i saldi faccio acquisti per il prossimo anno

  • Anonimo

    Cara Anna, non hai parlato del tankini, il costume spezzato: canotta e slip. Secondo me è perfetto per un fisico a mela, mentre l’intero tende a infagottare il busto e lascia poca visibilità alle gambe, soprattutto se sono corte, il tankini, spezzandosi appena sotto la pancia, evita tale predominanza del busto rispetto alle gambe. L’unico problema è che in commercio sono ancora difficili da trovare. Saluti!!!

  • Anonimo

    Prova il tankini, io ho il fisico come il tuo e mi ci trovo bene…bacio

  • Anonimo

    Sai che non li avevo mai considerati? Ma la parte di sopra non rishcia si arrotolarsi e salire ogni momento? Dovrei provarli…

  • Anonimo

    Niente, i tuoi post sono sempre utilissimi. Da quando ti leggo ho scoperto un sacco di cose e il mio modo di vestirmi (complici tante altre cose) è cambiato tanto. Aspetto i post singoli:)

  • Anonimo

    Grazie mille per i consigli! bellissimo Blog!!un caro salutoGiulia

  • Anonimo

    bel post! attendo in trepidazione il post sulle mele, perchè da mela a 8 che però detesta cordialmente i costumi interi e adora abbronzarsi al momento non mi è venuta nessuna ispirazione quindi suppongo che continuerò a utilizzare normali bikini coi laccetti di lato e al coppa o a triangolo normale o un minimo sagomato/push up.

  • Anonimo

    ma un costume adatto a una mela che si vuole abbronzare non c’è??

  • Anonimo

    come ho scritto seguiranno i post per ciascuna forma se hai la pazienza di aspettare!

  • Anonimo

    come si ha fa se non si ha ne un seno grande ne piccolo,ne sedere grande ne piccolo,una pancia ne troppo grande ne piatta ecc.insomma non mi vedo nessun punto forte,su cosa punto?P.S. PENSO DI ESSERE UNA MELA