Il costume per la Donna a Mela
10 July 2013
Mi misuro per voi
17 July 2013

Ecobio, capelli fini e grassi

Vi ho già parlato dei capelli, la mia croce. Vi assicuro che per quanto un tempo odiassi i miei fianconi se mi avessero chiesto: “Vuoi essere magra o vuoi i capelli folti e forti?” Avrei scelto la seconda. I capelli sono il nostro biglietto da visita, più del viso, e tenere in ordine i miei a volte è impossibile.
Chi non ha i capelli grassi e fini probabilmente non capisce la gravità, perché tutte noi vediamo come capitali solo i nostri difetti, e diciamocelo vorremmo strozzare i “geni delle vite degli altri” che ci dicono: “Ma se non sono in ordine li leghi!”. No non funziona, ora ti spiego perché.
Avere i capelli fini vuol dire che si vede la cute, di solito chi li ha fini li ha anche un po’ radi, o radi lo sembrano. Se sono biondi non é un gran problema perché non si nota. Se sono neri sì. Indovinate di che colore li ho io? La testa si vede se il taglio non è quello giusto per voi, se il vento vi scompiglia i capelli e non li avete lavati l’ora precedente (e a volte anche in quel caso). Vuol dire inoltre che se li fate crescere poco dopo le orecchie si schiacciano, perdono volume e sembra che vi siate appena tolte il casco.

La soluzione per una ragazza con i capelli fini (e non grassi) è tenere un taglio medio corto e scalato.

Avere i capelli grassi vuol dire che si sporcano di più. E di più vuol dire che non durano in media più di due giorni. Non perché producano più sebo, ma perché il sebo è più fluido e va in giro più rapidamente. Toccarli, phonarli, metterli in piega, spazzolarli spesso, indossare cappelli o caschi peggiora tutto questo. Se si utilizzano comuni shampoo per capelli grassi poi si ha l’effetto rebound, tolgono troppo sebo e la cute si da da fare a riprodurlo prima. Quindi ti ritrovi con i capelli sporchi prima del solito. Se li lavi spesso succede più o meno la stessa cosa, si sporcano prima, anche se diluisci lo shampoo, non usi il phon e i pettini di legno, si sporcano prima. Il che significa che se passate dal lavarli un giorno sì o uno no, a lavarli tutti i giorni dopo un po’ la sera sono già sporchini.
Una ragazza con i capelli grassi (e non fini) può migliorare il problema cercando di lavarli il meno possibile, il che significa arrivare a un giorno sì è due no.
Poi vengo io, e tante altre persone, che abbiamo i capelli fini E grassi. La soluzione io non l’ho ancora trovata, ma forse ho migliorato qualcosa quindi vorrei condividerlo. I capelli grassi e fini si sporcano come i capelli grassi e si vede la testa come i capelli fini, appena iniziano a sporcarsi leggermente, si dividono in ciocche, si vede la cute e sembrano più sporchi di quello che sono. E beh, sembrate proprio una pelata che non si lava, non c’è un modo carino di dirlo. È orrendo, magari sono le 5 del pomeriggio, siete in ufficio, avete lavato i capelli la mattina del giorno prima, le amiche vi invitano ad un’aperitivo e voi dite di no perché non avreste il tempo di tornare a casa e lavarli. Oppure ci andate con un cappello (e lo tenete dentro il locale.. pazza?) oppure cercate di pettinarli che non si noti ma al primo colpo di vento vi trovate a imprecare come uno scaricatore di porto. Io ho sempre odiato il vento di Genova per quel motivo, da sempre.
a1sx2_Thumbnail1_capelli6.jpg
iamchuckyouarepie
La soluzione “lavarli il meno possibile” è impraticabile, perché fate schifo se non li lavate, non potete mica chiudervi in casa per tre mesi aspettando che migliori, o vivere con il cappello, che poi peggiora le cose.

Io le avevo provate tutte. La pillola anticoncezionale funziona un po’ ma mica tanto, lo shampoo per capelli grassi come dicevo è il male. Dai 15 anni ho usato uno shampoo per capelli delicati Anaphase della Ducray, e ho fatto tutte le sere il trattamento anti caduta della Regaine con 5% di minoxidil. In questo modo riuscivo a durare due giorni a volte male e a volte semi decentemente; il trattamento poi (che costa tanto!) è l’unico valido perché non è unto, secca e la mattina i capelli stanno meglio che se non l’avesse fatto, e funziona, crescono davvero più capelli.

a1sx2_Thumbnail1_capelli5.jpg
a1sx2_Thumbnail1_capelli7.jpg
media-cache-ak2

Smettendo la pillola poi le cose sono appunto leggermente peggiorate, ora vi sento già dire che devo fare i dosaggi ormonali, li faccio da quando ho 15 anni mio padre è medico (no, non ridete non è il Dottor Venere, dato che quello è il mio cognome “d’arte” come vi avevo detto qui). In ogni caso anche se il problema è/fosse ormonale la soluzione sarebbe bombardarsi di ormoni, l’ho fatto, a 15 anni prendevo un farmaco sperimentale che poi è stato ritirato perché seriamente pericoloso se associato alla pillola. Anche se la soluzione fosse la pillola, magari una più potente della mia fidata Arianna, non la sceglierei: ho deciso di smetterla dopo anni perché sentivo che mi governava l’umore e preferisco evitare di riprenderla.

a1sx2_Thumbnail1_capelli9.jpg
elfsacks
a1sx2_Thumbnail1_capelli8.jpg
omgitotallyheart
Ora finalmente veniamo alle mie ultime soluzioni, ho deciso di riapprocciare il problema con l’ecobio.

Ho cominciato con lo shampoo Purificante all’Ortica per capelli grassi della Omnia Botanica, incoraggiata dalla recensione di Misato. Devo dire che anche se non mi sono trovata benissimo, anche perché sono stati i due mesi in cui mi è proprio saltato il ciclo (paura eh?), lo metterei al secondo o terzo posto. Non li seccava troppo e mi faceva effetto rebound solo dopo molto tempo che usavo solo quello, senza intervallarlo con altri shampoo.

a1sx2_Thumbnail1_capelli11.jpg
dardame
a1sx2_Thumbnail1_capelli12.jpg
desiresrundeep
Dopo quello, ritornato alla semi normalità il ciclo, ho provato quello alla Spuma di Limone della Lavera per capelli grassi, e dopo due lavaggi lo avrei scagliato dalla finestra, capelli stopposi subito, sporchi la sera stessa. Allora sono passata al Mango della Lavera, che è per capelli colorati, e devo dire che lo metterei al secondo posto, i capelli erano morbidi e restavano più o meno puliti per 24 ore, decenti per 30. Perché chi ha questi capelli ragiona in ore, non in giorni e il mio sogno era averli puliti per 36 ore, il che significa uscire dall’ufficio a posto il giorno dopo che li ho lavati. Terminato quello al Mango, ho deciso di provare quello Delicato della Lavera, ed è stato amore. Non  è Lui o almeno non sono sicura che sia proprio il Mio shampoo, ma è il migliore che io abbia mai provato fin ora, e ne sono soddisfatta. Nel mentre ho anche provato quello della Sante per Capelli Fini e Delicati e, disastro. Sporchi già la stessa sera.
a1sx2_Thumbnail1_capelligrassiefini22.jpg
A tutto questo, grazie a Giulia di Le Diable Rose ho aggiunto la Polvere di Seta del Dr Hauschka, una polvere indicata per la sudorazione che può essere usata anche come shampoo secco. Con quella ho finalmente raggiunto alcuni risultati: tra quella e lo shampoo Delicato della Lavera arrivo a raggiungere i 3 giorni decentemente. E la praticità è che essendo una polvere che sembra borotalco con la confezione piccola posso portarla ovunque, infilarmi nel bagno dell’ufficio o anche in un camerino spolverarmela in testa, massaggiare, spazzolarmi e essere pronta a uscire, in meno di 10 minuti. Ho sentito che c’è chi dice che 24€ sono un prezzo eccessivo, ma per una cosa che risolve un problema che ho da sempre e che ho già usato per 20 volte a me non sembra molto.
Oltre a questo aggiungo che io non asciugo mai con il phon i capelli, diluisco lo shampoo quando lo faccio, non uso il balsamo (il male per i capelli grassi), li pettino con un pettine di legno e ho fatto un taglio che oltre a seguire le mie rose non mi richiede piega. Inoltre cerco di toccare e pettinare i capelli il meno possibile. Ho iniziato anche a fare l’henné neutro, aggiungendoci solo un cucchiaio di olio di johoba, due di miele e due gocce di essenza di muschio. Ora è un po’ che non lo faccio ma devo dire che i capelli erano più asciutti e più forti, lo rifarò presto.
a1sx2_Thumbnail1_capelligrassiefini24.jpg
Questa è la storia (un papiro praticamente) dei miei capelli fino ad ora, spero potrà essere utile a chi ha lo stesso problema, ringrazio oltre a Giulia, le altre ragazze che mi hanno aiutata e consigliata su Facebook, tra cui Marged, Misato e tutte le altre che hanno partecipato alla mia ricerca.

 

Leave a Reply