Ho l’armadio pieno di cose che non uso
16 January 2019
Quello che indossi può renderti più felice
30 January 2019

E se vanno di moda cose che non ti piacciono?

La moda che c’è adesso non mi piace. Non incontra i miei gusti romantici e un po’ francesi, non mi piacciono i colori, il nero sempre contrastato, i modelli destrutturati, le fantasie un po’ cupe e il richiamo agli anni ’90 e inizio 2000. Non mi piace lo stile finto trasandato, un po’ sopra le righe e leggermente maschile. Questi sono i miei gusti, certo, ma si trasformano in frustrazione nel momento in cui questi capi hanno inoltre vestibilità strane e poco donanti al fisico femminile, ed è difficile spiegare a una cliente che può indossare gli abiti anche con il cardigan lungo se nei negozi poi i cardigan sono tutti infagottanti e con la manica scesa. Ancora più complicato è mostrarle che una gonna la slancia, se le gonne che si trovano in giro sono tutte longuette.

Sézane

Des Petits Hauts

Con questo post quindi voglio venire incontro a tutte quelle che mi dicono che “non trovano niente” quando girano per negozi, coloro che come me vorrebbero capi diversi da quelli iper modaioli che si trovano da Zara ma non sanno come e dove cercarli. Ecco quindi come cominciare questa caccia al tesoro.

Prima della partenza bisogna chiedersi “Cosa mi serve? Cosa voglio comprare?” e non descrivete nel dettaglio il capo in questione, perché è sicuro che così come lo avete in testa non lo troverete. Quindi va benissimo dire “Un maglioncino, caldo, chiaro da indossare con la gonna” ma non “Un maglione panna 100% lana con scollo a barchetta, aderente, corto di modo che possa usarlo su gonne e vestiti”. Fatevi una lista scritta delle cose che desiderate, potete anche essere più generici come “una gonna o un vestito da indossare di giorno che si abbini al blu” e vedere cosa vi ispira, oppure anche solo selezionare un colore “Vorrei qualcosa color cammello per indossare più spesso scarpe e borsa di cuoio”.

Sézane

Joules

Ora che la lista è pronta bisogna capire dove e quando cercare. Inizieremo dai negozi che siete solite frequentare, quelli dove dite che “non c’è niente” e scoveremo le cose “fuori moda” che sono senza tempo. Come fare? On line prima che dal vivo: per ognuno dei soliti Pimkie, Berska, H&M e Zara dove siete solite smarrirvi osservando la moltitudine di abiti improbabili, ci sono siti ordinati e precisi che potete osservare con in mano una tazza di tè. Ecco alcune cose che si trovano in questi negozi (giuro anche dal vivo) e che non sono le solite cose modaiole.

Oltre a questi negozi però ce ne sono altri, magari non si trovano nel vostro giro di shopping abituale o non sono comodi da raggiungere, ma ecco una lista di quello che potete cercare:

  • Massimo Dutti: marchio spagnolo, leggermente modaiolo ma con ancora molte cose basiche. I suoi negozi sono solo a Roma, Milano, Firenze e Padova (io ogni volta che vado per lavoro in una città vado a cercarlo)
  • Other Stories: molto più modaiolo ma racchiude delle chicche. Anche qui ci sono negozi solo a Milano, Roma, Torino e Bologna
  • Cos: lo scoprii a Berlino quando ancora faceva gonne a ruota bon ton, ora è più modaiolo e molto minimal. Lo trovate a Milano, Torino, Verona, Bologna, Firenze
  • Nice things Palomas: non ha store in Italia, ma potete trovare i rivenditori o acquistare on line, è spagnolo quindi niente dogana
  • Des Petits Hauts: Il mio marchio preferito, francese, anche lui è on line o in rivenditori, abbastanza caro ma con fantasie meravigliose
  • Promod: sparito in Italia, si trova ancora in Francia e si può acquistare on line
  • Sézane: essenza dello stile francese è quasi solo on line (o a Parigi, Londra e New York). Ha scarpe e maglioni bellissimi
  • Comptoir des Cotonniers: Caro e francese anche lui e leggermente più modaiolo, ha alcuni negozi anche in Italia nelle solite Torino, Milano, Verona, Bologna, Roma
  • Boden: L’ho scoperto poco prima di partire per Londra e ho avuto la fortuna di trovare il loro store ufficiale. Totalmente estranei alla moda del momento, fanno capi di qualità e sono nati come store on line
  • Joules: anche questo è inglese ed estraneo alla moda, l’ho scoperto anni fa in Scozia e mai abbandonato. Vende on line e in grandi magazzini londinesi
  • Hobbs: molto molto British, non troverete gonne a ruota o abiti corti ma se cercate qualcosa dal taglio tradizionale con colori particolari e tessuti di qualità è quello che fa per voi. Niente store in Italia ma un bel negozio on line
  • Mauro Leone: tornando in Italia questo è il mio negozio di scarpe preferito, ho preso lì anche le mie scarpe da sposa. Qualità ottima, prezzo ragionevole, tutto made in Italy.
  • Diffusione Tessile: il gruppo Max Mara sta prendendo una deriva che non mi piace, meno qualità dei tessuti e più orientamento verso la moda, però ancora da Diffusione Tessile trovo cose belle, di stili differenti e di diversi prezzi. Ci sono vari store in Italia e il negozio on line
  • Benetton: che ancora fa i classici maglioncini in lana

Joules

Des Petits Hauts

Questa lista potrebbe continuare all’infinito ed è solo la mia lista, può darsi che alcune di queste cose non rispecchino il vostro gusto o non siano ciò che cercate, ma il mio consiglio è di crearvi la vostra lista. Come? Esplorando, le mie fonti sono semplicemente i miei piedi che mi portano in giro per negozi, Google che mi dice dove sono, Instagram che spesso mi fa vedere pubblicità perfettamente in target con me e il mio negozio preferito di Genova, Il Salotto, che riesce a scovare marchi molto speciali.

Ma le opzioni non sono finite qui, c’è il buon vecchio shop on line che da Asos a Zalando vi fa trovare praticamente di tutto. Se non avete mai acquistato on line partite da qui e cercate di vivere l’acquisto come un camerino, prendete, provate a casa e restituite quello che non va. Spedizione e reso sono gratuite e vi vengono ridati i soldi. Trovate informazioni più dettagliate sull’acquisto on line in questi post.

Sézane

Sézane

Ultima opzione? Mettere mano ad ago e filo. Il che può significare tre cose: imparare a fare certi abiti da sole, farsi fare un capo su misura oppure modificare qualcosa che avete acquistato. La prima soluzione è quella più impegnativa in termini di tempo, sia per imparare sia per eseguire il capo ma vi libera in eterno da ciò che i negozi hanno deciso di venderci. La seconda è la più dispendiosa e rischiosa, vi sconsiglio di farvi fare un capo su misura se non avete già provato un capo simile e siete sicure che è ciò che desiderate. Se non avete le idee chiare su di voi e cosa vi dona potreste trovarvi con un tubino perfetto sul vostro fisico, ma che non vi piace e vi rende più tozza.

L’ultima alternativa è quella più semplice e meno rischiosa, significa comprare una gonna longuette e renderla al ginocchio, fare gli spacchi a una lunga maglietta dritta, accorciare le spalline a un abito di modo da far salire il punto vita e farlo cadere nel punto giusto. Queste che vi ho indicato sono cose semplici che potete fare se avete buon spirito di osservazione e un po’ di confidenza con ago e filo ma tutto è modificabile, persino la giacca lunga destrutturata può diventare un blazer affiancato, in quel caso però i costi salgono ed è più difficile fare da sole quindi dovete valutare se ne vale la pena.

Con tutte queste informazioni non ci credo che non possiate trovare capi “fuori moda”. Ci sono altri negozi che vi regalano delle belle sorprese? Scrivetemeli nei commenti.

PS: Nessun brand nominato mi paga, né mi regala qualcosa, né mi ha chiesto di parlarvene.