Combattere i pregiudizi
17 ottobre 2018
Prendersi cura di sé è una frivolezza?
31 ottobre 2018

Mettere in ordine l’armadio

Come immagino avrete più volte constatato è inutile avere capi giusti nell’armadio se poi non li trovate per via della troppa confusione. Io sono certo nata sotto il segno della Vergine e amo tutto ciò che è programmazione ordine e rigore, ma forse per i troppi anni di ingegneria o per l’ascendente Leone la mia casa non assomiglia affatto a quella di Bree Van Kamp, ma piuttosto a una via di mezzo tra un appartamento dopo un tornado e una casa minimalista giapponese. In sostanza ogni tanto è tutto fuori dagli armadi e ammassato su vari ripiani, ogni tanto è tutto nascosto e ogni superficie è sgombra.

zixun

Non mi sono mai piaciuti gli armadi dove è tutto appeso, mi piace dividere le cose per categorie, colori e pesantezza, ma questa divisione non resta sempre fissa e molto spesso mi porta a constatare che molti capi si sgualciscono o sono difficili da trovare. Così ho deciso che dopo lo studio matto e disperatissimo dell’armadio matematico era ora di approfondire anche qualche tecnica di riordino. Ma mentre li metto in pratica ho deciso di condividere con voi le risorse che ho trovato e chi me le ha suggerite coinvolgendo anche tutti gli altri reparti della casa (e sì perchè l’anima della vergine che è così, o tutto o niente, e quando la voglia del riordino mi prende imbastisco piani molto ambiziosi).

lavwcd

Informazione numero 1: piegare solo quello che si può piegare, guardando i video de L’armadio di Grace ho capito che anche se questo mi impedisce di averli a vista alcuni capi non possono essere piegati, e qui stiamo parlando di bluse e camicie che pressate in un cassetto, una scatola o un ripiano formeranno per forza troppe pieghe ed essendo molto sottili nemmeno le vedrò nella pila e non staranno in piedi se uso il metodo Marie Kondo.

Informazione numero 2: non serve che tutto sia ordinato e bellissimo, basta che sia diviso per categoria, meglio infilare le spezie in scatoline aperte che lasciare mille barattoli liberi nei ripiani, questo vale anche per le t-shirt, urge spedizione da ikea.

Informazione numero 3: se non ho i cassetti, posso utilizzare i ripiani con delle scatole aperte, anche questo suggerimento di Grace, se la piegatura verticale dei capi vi piace ma non sapete come fare sui ripiani.

styledsnapshots

Informazione numero 4: ci sono tanti strumenti utili per appendere i capi ma nulla batte le grucce di metallo super sottili, per anni mi sono intestardita ad appendere giacche, vestiti, gonne in più di uno su ogni gruccia per poi non vedere e dimenticarmi di quello che c’era sotto, non ripeterò più questo errore, salvo durante il cambio armadi.

Informazione numero 5: le scarpe a vista occupano meno spazio. Le ho sempre tenute nelle scatole e non ho mai avuto una “vera scarpiera” ma dopo aver visto il video di BussFeed Nifty cercherò i bastoni estensibili e le appenderò nell’armadio.

Informazione numero 6: anche della biancheria, delle camicie da notte e dei calzini bisogna fare declutteing, e non dico quello semplice che si fa al cambio armadi ma quello più intenso dell’Armadio Matematico. Inutile non essere sommerse di sciarpe e borse per soccombere con troppi pigiami.

ikea

Informazione numero 7: posso organizzare i vestiti nell’armadio di modo che quando ne prendo uno non si “disfi” tutta la pila, in pratica appendendo o piegando in una scatola i capi si può scegliere e tirarne fuori più di uno senza sconvolgere l’intero armadio. La cosa mi sembra più difficile per le sciarpe ma un modo devo trovarlo, magari appunto approfondendo il declutteing delle sciarpe invernali.

Informazione numero 8: tra i vestiti ci può essere un po’ di spazio. Affetta da horror vaqui mi sembrava bellissimo stivare l’armadio riempiendo ogni spazio ma per forza così facendo tutto era in ordine solo nell’istante in cui lo riponevo e poi si creava lo stesso problema del punto 7.

Informazione nove 9 : i vestiti da casa non devono essere troppi, anche in quel caso tendo a tenere alcuni capi perfetti per stare in casa perché magari sono ex capi che mi piacevano ma non più adatti a me da cui non voglio separarmi, anche in questo caso non ha senso diventare minimalisti tutti i giorni mentre il cassetto delle tute sta per scoppiare.

Come va con l’organizzazione del vostro armadio, siete più brave di me o anche voi non conoscevate qualcuno di questi trucchi?

tipsandcrafts

0
  • Maria

    Io per il mio armadio ho risolto capendo che le mensole e i cassetti e le scatole dove riporre le cose sono fondamentali: mi ero fatta un armadio con solo cose appese per risparmiare e alla fine mi sono ritrovata a dannarmi l’anima perché c’era tanto spazio mal sfruttato.
    La svolta per me sono stati dei cassetti di plastica lunghi 52 cm; praticamente sfruttano tutta la profondità del mio armadio, sono impilabili e comodissimi, finalmente ho un posto dove mettere tutte le magliette/cose da casa/etc. senza avercele in pile disordinate che crollano non appena tolgo qualcosa!

    • Giada

      Ciao, sapresti dirmi dove li hai comprati? Mi risolverebbero la situazione, anche io vittima del risparmio e delle cose malamente appese!

      • Vorrei saperlo anche io. Al BricoCenter hanno dei cassetti di quel tipo ma arrivano solo a 40 cm.

      • Maria

        Io questi cassetti li ho trovati da Leroy & Merlin, si chiamano “52 XL”; costano un po’ però. Li ho trovati anche su Amazon, dove a volte li vendono usati a metà prezzo perché hanno dei piccoli difetti, uno l’ho preso a 8 € ed era solo un po’ rovinato su uno spigolo, niente di che!
        https://www.leroymerlin.it/catalogo/cassetto-light-drawer-52xl-trasparente-35097090-p