L’oxford Shoes che ti salva
4 aprile 2018
Sos Anna: vengo a salvarti ovunque tu sia
18 aprile 2018

Come vestirsi con il piede lungo

È vero, un titolo più bello sarebbe stato “Le scarpe migliori per il piede lungo senza sentirsi come Olivia di Braccio di Ferro“, ma era troppo lungo e la Seo va rispettata. Dopo l’uscita del post sulle Oxford shoes alcune di voi mi hanno fatto notare che sono scarpe che allungano molto il piede e che, insieme alle ballerine, erano le più evitate da coloro che superano il 39. Ho pensato allora che poteva essere il caso di approfondire questo concetto, perché on line si trovano solo consigli come “Evita le scarpe a punta!” ai quali ci viene da rispondere: “Ma pensa, e io che ho girato tutta la vita con le scarpe di Aladin!!”. In realtà c’è molto di più di cui discutere e non ci limiteremo solo alle scarpe.

britta-nickel

Come sempre però ricordate che se questo difetto è una vostra paturnia i vostri piedi li vedete più lunghi di quello che notano gli altri, e che più vi ossessionate su questa cosa più ai vostri occhi il piede si allungherà come il naso di pinocchio. Siamo fatte così, più tempo passo a pensarci più vedo le mie ginocchia lievitare e allo stesso modo più voi vi limitate nella scelta delle scarpe meno riuscirete a liberarvi della vostra paturnia, perché sì pesino le ballerine si possono indossare se avete il piede lungo.

coloresparainspirarte

Per prima cosa però capiamo perché le ballerine e le Oxford sono quelle che più terrorizzano le portatrici di piede lungo mentre nessuno si lamenta di dover scegliere le sneakers. Il problema sta nel volume della scarpa, una sneakers così come uno stivale sono più spesse, e quindi anche più larghe ai lati. aumentando il volume del piede in alto e ai lati lo fa sembrare meno lungo, salvo ovviamente scarpe molto a punta, come per esempio le Converse (ma loro hanno uno trucco che presto analizzeremo). Quindi partite dal presupposto che più la scarpa è “ingombrante” meno risentite del problema piede-di-Olivia.

1 + 2

1 + 2

Allo stesso modo aiutano i tacchi, ve lo ricordate Pitagora? Sollevando il tallone la lunghezza del vostro piede diventa l’ipotenusa e il cateto di base è molto più corto. Ok, per farla più semplice più il tacco è alto più il piede sembra piccolo. Non esagerate, bastano 5 cm per fare la differenza.

1 + 2

Detto questo non potete mica vivere la vita in sneakers ingombranti o tacchi alti. Per la mezza stagione potete risolvere facilmente il problema con due trucchi: uno l’abbiamo già nominato, allargare la pianta, più la scarpa ha pianta larga (quindi magari una oxford shoes con soletta sporgente) più il piede sembra corto. La stessa cosa si può fare con le sneakers, ma non con le ballerine quindi ricorrete al secondo trucco, la punta di un colore diverso, o un fiocco o dettaglio evidente a contrasto. Come funziona coi vestiti anche con le scarpe lo stacco di colore non ci fa percepire la continuità del nostro piede accorciandolo. Ovviamente questo è lo stesso trucco che avete sulle Convese (basta non sceglierle bianche) e si può facilmente applicare alle Oxford. Come è ovvio andate verso le punte più arrotondate, ma non squadrate perché anche loro riescono ad allungare il piede. Lo stesso risultato si ottiene ottimamente anche con una spuntata.

Non aiuta certo il fatto di essere dotate di un piede lungo e anche sottile, perchè vi fa scegliere le marche che non fanno altro che allungare il piede, mentre se la vostra pianta è larga giocoforza il modello non non vi farà vedere le stelle avrà anche il potere di accorciarvi il piede. Quindi se questo è il vostro caso non lesinate su fiocchi, e cuciture esterne.

1 + 2 + 3

Ma non abbiamo finito perché anche i pantaloni che scegliete di indossare hanno la sua importanza, ovviamente un pantalone a palazzo che nasconde quasi tutto il piede o una a zampa che ne libera solo la punta aiutano moltissimo, ma persino un risvoltino sulla caviglia, specie se a contrasto o un pantalone a sigaretta fantasia, sono molto meglio si uno skinny di colore scuri aderente fino alla caviglia.

1 + 2 + 3 + 4

Da prestare attenzione poi alla differenza tra il colore delle vostre calze (o gambe in estate) e della vostre scarpe. Come infatti calza e scarpa dello stesso colore allungano la gamba allungano anche il piede. Una calza nera con una ballerina altrettanto nera non fa che mettere in risalto la lunghezza del piede, soprattutto se il vostro piede è molto sottile, stesso discorso vale per le scarpe nude o beige e rosate in estate.

1 + 2

Ecco, vi vedo già disperate con le mani nei capelli, come fare a slanciare le gambe e allo stesso modo non il piede. Niente paura, per prima cosa è raro che abbiate le gambe molto corte e il piede molto lungo, così come è raro che le vostre cosce e la nostra ossatura siano molto grosse ma il piede molto sottile. Nel caso le vostre paturnie si sommassero ricordate che l’effetto slanciante delle calze e scarpe dello stesso colore si nota molto di più rispetto a quello allungante del piede. Perché lo so che se siete approdate su questo post la paturnia del piede lungo è molto forte in voi, ma ricordate che è solo una piccola parte di tutto il vostro aspetto e non commettete l’errore di penalizzare l’insieme solo per coprire un difetto.

Piedi lunghi a rapporto, qual è la scarpa che più vi crea difficoltà?

0
  • *fra*v*

    Piedi lunghi a rapporto! Le scarpe che più mi mettono in difficoltà sono quelle con tacco medio (diciamo sui 5-7 cm). Sono alta 1.70 e porto il 42. Sul 42, il tacco medio mi sembra che faccia un effetto di questo tipo: il tacco c’è, ma il piede è così lungo che in qualche modo si crea una sproporzione in lunghezza e l’effetto è un po’ goffo. Ho proprio l’impressione che, dove su un 38 un tacco 5 ha un aspetto bilanciato e armonico (medio, appunto), su un 42 per ottenere quello stesso effetto servirebbe un tacco 10 (che però ha il difetto di essere parecchio scomodo). Se poi voglio dei tacchi alti, non mi basta un 10-12: per avere quell’effetto slanciante e leggero mi servirebbe un tacco… tipo 15, se non di più. Peccato che 170+15=185 e non so voi, ma io non mi sento molto femminile e aggraziata a osservare i 2/3 della popolazione umana dall’alto di un metro e ottantacinque! Ecco, la scarpa che mi mette più in difficoltà, da piedona, paradossalmente non sono le ballerine e le oxford (che pure allungano otticamente il piede), ma i tacchi… Anna, ce lo fai un post di istruzioni per l’uso (e il reperimento!) di tacchi per donnone piedone??? Se vuoi ti faccio da cavia 😛

    • Valentina

      Ciao! Io porto un 41 e sono alta 1.73. Capisco cosa intendi con il discorso del tacco medio, perché in effetti ho questa sensazione anche io spesso. La mia soluzione: tendere più ai 7-8 cm che ai 5 (troppo basso fa davvero un effetto goffo) e usare tacchi larghi, squadrati o almeno a cono. Se ti guardi il piede di profilo secondo me sembra più armonico con un tacco largo (e sono anche più comodi!). Sul reperimento, eh… Io compo perlopiù su Internet, visto che esistono ancora negozi che arrivano solo al 40! Ciao, Valentina

    • Justyna

      Capisco il tuo problema perché il mio è proprio l’opposto. Avendo il piede medio-piccolo (37) ed essendo bassina (158) potrei in teoria mettermi il tacco altissimo. Purtroppo già il tacco 12 è abbastanza difficile da portare in misura 37, nonostante sia abituata a portarlo. Il plateau mi aiuta un pochino, però certi tipi fanno troppo “drag queen”. Pensa che con tacco 12 arrivo appena alla tua, di statura! 😉

  • monica

    Anna grazie mille per questo post, ne avevo bisogno! Io il problema ce l’ho solo con le scarpe tipo Oxford, con le ballerine non lo noto. Proverò a cercarne un paio con le caratteristiche suggerite da te.

  • Martina

    Non sai la contentezza che ho provato quando ho letto il titolo del tuo nuovo post, Anna! Porto il 41 di piede e, oltre alla fatica di trovare il numero nei negozi di scarpe, ho sempre questa paturnia del piede da clown, sia per quanto riguarda le ballerine che i chelsea boots e stivaletti vari senza tacco. Grazie mille, questo post me lo stampo e lo appendo sopra la scarpiera!

  • Luisa

    Io porto il 35 e ho il piede magro. Ho sempre avuto problemi nel reperire delle belle scarpe nel mio numero e le décolleté senza un cinturino non restano mai ferme al loro posto. La mia sensazione era che le donne con numeri più grandi avessero vita più semplice e invece questo post dimostra il contrario. Non solo, magari le donne con piede lungo pensano che chi ha il piede piccolo non abbia problemi di alcun tipo. Mettiamoci l’anima in pace: l’erba del vicino non è più verde.

  • Chiara

    Ciao! Io scopro con questo post di avere il piedone! Sinceramente paturnie non me ne faccio e mi metto le scarpe che più mi piacciono. By the way io sono una di quelle che passerebbe dallo stivale al sandalo aperto perchè ho sempre mal di piedi per cui le scarpe per la mezza stagione per me sono un dramma, senza aggiungerci la storia del piede lungo! E allora via di converse ( bianche!)