a1sx2_Thumbnail1_donna_TI_gonna_lunga.jpg
Abbinare la Gonna Lunga per la Donna a Triangolo Invertito
8 luglio 2014
youtube_clessidra.jpg
You Tube: Donna a Clessidra, Difficoltà e Paturnie
10 luglio 2014

ByeBra: Sorreggere il seno senza reggiseno

a1sx2_Thumbnail1_senza_reggiseno.jpg

a1sx2_Thumbnail1_senza_reggiseno.jpg

Un mesetto fa mi lamentavo di come poter indossare gli abiti a schiena nuda che imperversavano nei negozi. Dovete sapere che pur avendo relativamente poco seno, una seconda coppa B, non amo stare senza reggiseno, non tanto perché abbia fisicamente bisogno del sostegno, ma per la forma che il mio seno fa. Infatti ho un seno a pera (donna a pera con seno a pera, quasi patetico a dirsi), il seno di questa forma al suo stato naturale non è una semi sfera, più o meno cadente, ma è un po’ a punta, appunto a pera. In più il mio è anche un po’ divergente, punta all’esterno, insomma è non dritto. Questo è un seno molto comune, ma non è il massimo lasciar intuire la sua forma sotto la maglietta morbida.
a1sx2_Thumbnail1_senza_reggiseno.jpg
palavrademelinda

Per questo sono una fan dei reggiseni a fascia e, finiti gli anni 90, evito quei modelli con bande di plastica trasparente. Se l’abito è molto aderente sul seno, quasi modellante, posso fare a meno del reggiseno, altrimenti no.

a1sx2_Thumbnail1_senza_reggiseno_2.jpg
quincewithsugar

Avevo provato anni fa quelle “alette” di silicone da appiccicare sotto, ma su di me non funzionano, perché chiudendole al centro, essendo appunto i miei seni divergenti, si staccano ai lati.

È stato molto bello quindi scoprire l’esistenza di questo ByeBraadesivi che si applicano sopra il seno e lo sostengono dandogli anche una bella forma. Li ho indossati sia con un abito senza spalline, sia con una maglietta morbida e mi sono dimentica davvero di averli.
a1sx2_Thumbnail1_senza_reggiseno_4.jpg
Questo adesivo è differenziato per taglia, io ho ricevuto due pacchi, la A-C che ho provato, e la D-F che pensavo di regalare ad amiche più formose. Tutti gli adesivi sono monouso (il che è anche più igienico), e sono da tagliare lungo la linea che indica la vostra coppa.
La cosa bella è che mentre lo indossate, applicando prima la parte adesiva intorno al capezzolo, potete poi sollevare l’aletta dietro prima di incollarla per decidere quanto su e in che posizione “fissare” il seno.
Io ho trovato che risolve proprio il mio problema di “pera-divergente” (e ora mi sento in un libro fantasy!).
La confezione coppe A-C viene acquistata con in regalo 4 coppie di copricapezzoli monouso, mentre la confezione D-F ha una sola coppia riutilizzabile con silicone.
a1sx2_Thumbnail1_senza_reggiseno_5.jpg
a1sx2_Thumbnail1_senza_reggiseno_6.jpg
L’unica cosa infatti che mi ha lasciato perplessa sono infatti i copricapezzoli. Quella della coppa A-C sono piccoli (per me un po’ troppo), rosati e di tessuto rigido, come un foglio di carta. Questo fa si che quando si indossano non seguono bene il seno ma fanno le pieghe, dando una brutta forma, in più sono troppo chiari e si vedono attraverso una semplice maglietta bianca (e io con le stelline al seno sotto la maglietta non ci vado).
Quella della coppa D-F sono molto più grandi, e soprattutto di un beige molto scuro quasi marrone, inoltre sono di stoffa molto più morbida e un po più spessa, il che è perfetto per seguire la forma del mio seno.
Io penso che utilizzerò i secondi, o me ne acquisterò qualcuno, perché quello che manca a questo prodotto sono copricapezzoli morbidi, di varie misure e color carne, lo stesso color carne insomma di cui fanno i reggiseni che sotto alle magliette bianche non si vedono.
a1sx2_Thumbnail1_senza_reggiseno_9.jpg
forloveandlemons
a1sx2_Thumbnail1_senza_reggiseno_10.jpg
Aggiungi didascalia

Il mio giudizio sull’adesivo in ogni caso è molto positivo, e penso che ne acquisterò altri. Se volete sapere come ci si trova con una coppa ben più abbondante della mia potete leggere la recensione di Marged su Diva delle Curve.

Se siete interessati a provarlo potete utilizzare il coupon “modaperprincipianti” (tutto minuscolo e tutto attaccato) sul sito ByeBra ed ottenere uno sconto del 30%. Le spese di spedizione tra l’altro sono rapidissime, a me è arrivato dall’olanda in 2 giorni scarsi.

0
  • Anonimo

    Ciao Anna ho provato a comprarlo ma il codice modaperprincipianti non funziona

  • Anonimo

    oh mi dispiace, forse non è più attivo. Chiedo subito 😉

  • Anonimo

    sì esatto, io per esempio avendo la B ho ritagliato creandolo più piccolo, mentre con la C tu dovresti usarlo intero.

  • Anonimo

    Ehi, se ti serve una tester tettona per gli adesivi DF avanzati mi offro volontaria. Ricambio con quello che vuoi (ad esempio integratori alimentari)

  • Anonimo

    Uhm, non mi piace molto come prodotto. Ho come l’impressione che dietro questo tipo di accessori ci sia il bisogno di standardizzare tutto, persino la forma del seno che la natura ha fatto molto differente da donna a donna. E’ un parere personale eh, non critico chi usa oggetti di questo tipo, più che altro mi chiedo se ce ne sia effettivamente bisogno.Tu ad esempio hai un seno leggero, presente abbastanza da dare una bella curva alla maglia senza appesantire la figura. Usi questo adesivo per modificarne la forma…perchè? Hai il seno divergente? Ok, ce ne sono tanti. Si vedono i capezzoli? E’ naturale, sei una donna nel fiore dell’età e siamo mammiferi, Io non la trovo una cosa così tremenda nè una cosa capace di suscitare imbarazzo, no? E’ il tuo seno, ha la tua forma, ha la sua giovinezza, perchè cambiarlo?Tu puoi permetterti gli abitini aperti sulla schiena senza uteriori sostegni, non sarebbe più comodo non avere adesivi addosso? Saresti bellissima comunque, con il tuo corpo così com’è.Senza contare che…ehm…in un impeto improvviso di passionalità, che si fa si toglie lo scotch, davanti a lui/lei o da soli? Fa un po’ sorridere.Spero che tu e le altre lettrici non vi offendiate per il mio commento, è solo un parere da cui spero ne scaturisca qualche riflessione sul perchè facciamo determinate cose.Io ho fatto pace con il mio seno abbondante qualche anno fa. Gli ho regalato dei reggiseni carini, funzionali e che lo coccolano accogliendolo per bene. Un sorriso.V’

  • Anonimo

    Io x i vestiti con spalline sottili o senza ho risolto con il wonderbra perfect strapless che arriva fino alla 5 coppa E, io ho una 5C, va bene con tutto quello che non è ultra aderente.

  • Anonimo

    A me da lo stesso fastidio stare completamente senza reggiseno, è vero che non ho un seno troppo pesante, ma il peso lo sento e se ci sto tutta la giornata alla fine fa male. In più il ballonziolio mi da fastidio, e il capezzolo a vista mi da proprio fastidio, magari non dovrebbe esserlo, ma non voglio che qualcuno mi osservi i capezzoli mentre indosso la maglietta. Mi fa un po’ senso.PS: beh, lo scotch è trasparente, e diciamo che si può togliere un secondo prima che l’attimo di passione ti travolga, a me non è mai capitato così improvviso da essere impreparata. 😉

  • Anonimo

    Oddio dai post di Anna non si finisce più di imparare. Ho scoperto di avere il seno a pera! Però finora non mi mai dato fastidio. E’ minuto beh, quasi inesistente, però è comodo, non pesa e per questo posso portare reggiseni imbottiti senza ferretto che non sostengono (tanto non ce n’è bisogno), ma aumentano il seno di una taglia e non fanno vedere i capezzoli (mi imbarazza che si vedano, sarà naturale … ma insomma molte cose naturali sono imbarazzanti). Piuttosto il problema è la parte sopra il seno, mi si contano le costole e le clavicole sporgono …

  • Anonimo

    Mi sembra molto utile! Anna ma ci sono anche costi di spedizione?

  • Anonimo

    Li ho visti da Coin a Roma Termini. Ag

  • Anonimo

    Sì ma verso l’italia mi sembra che siano sui 2 euro.

  • Anonimo

    Funziona ho fatto una prova io, l’importante è controllare di essere sul sito .com non .nl 😉

  • Anonimo

    ma è quello senza bretelline e con un sostegno nella coppa che sembra una mano umana? il mio negozio di fiducia lo chiama simpaticamente “la manina”. io ne ho uno 4D e mi trovo benissimo. fabiana

  • Anonimo

    Io le ho trovate molto simili in meceria, non separate coppa e copricapezzoli ma una sorta di cerotto a mezzaluna che copriva tutto. Con abiti che lasciano la schiena interamente scoperta sono una manna dal cielo. Andare in giro col capezzolo in vista e seno che ballonzola può pure essere naturale ma proprio non mi piace. E, sì, a me personalmente susciterebbe imbarazzo, quindi, ben vengano queste soluzioni semplici che con poco mi fanno sentire a mio agio. Francesca

  • Anonimo

    Ma ti pare che devo scoprire questa invenzione geniale proprio ora che sono incinta di 7 mesi (e sono passata dalla misura “Jessica Rabbit” a quella “mucca carolina”)..Tra gravidanza e allattamento se ne riparla la prossima estate (sperando che per allora il mio seno non avrà bisogno di argani) :-S

  • Anonimo

    Più che naturale (forse lo era nella preistoria o lo è nella jungla…) lo definirei volgare, sciatto ed anti-estetico; il reggiseno esiste apposta, altrimenti possiamo pure andar in giro senza mutande secondo questa filosofia.

  • Anonimo

    Ma sai che anch’io ho la forma a pera? Sarebbe interessante un post sulle varie forme del seno e magari con che reggiseni o costumi abbinarli…

  • Anonimo

    Io ho scoperto di avere il seno a forma di melanzana (di quelle lunghe però) (Cristina la traduttrice)

  • Anonimo

    Credo tu non abbia capito il significato della mia risposta ad Anna che era atta a sottolineare che la bellezza è anche nella naturalezza di un seno non perfettamente dritto, e che trovo un po’ strani gli oggetti atti a standardizzare la particolarità di ciascuna.Anna giustamente ha ribatutto parlando delle sensazioni di agio e imbarazzo, concetti assolutamente personali e su cui non discuto. Noto con dispiacere che i commenti acidi e frettolosi su questo blog continuano a susseguirsi, mi spiace per la proprietaria.V’

  • Anonimo

    Io di oliva!

  • Anonimo

    Interessante, di preciso cos’è?

  • Anonimo

    Proprio lui 🙂

  • Anonimo

    Mah, forse non si tratta di standardizzarw… Su questo blog si parla cosi tanto di valorizzare le nostre differenze individuali… Semplicemente si tratta di valorizzare anche il seno

  • Anonimo

    Appena ordinati… non vedo l’ora di provarli!!Marta

  • Anonimo

    Scusa V, che tipo di riflessione dovrebbe scaturire da questo post? Sul perché si cerca di trovare soluzioni per poter indossare vestiti con la schiena scoperta o top senza maniche, senza mostrare le orribili spalline del reggiseno o ancora peggio quelle in silicone? Avere tali desideri non c’entra nulla con la standardizzazione. I commenti acidi forse nascono dal fatto che per ogni cosa che Anna scrive ci siano polemiche e filosofeggiamenti sterili, quando lei è una persona molto concreta e il suo intento è quello di dare delle soluzioni pratiche. Magari a qualcuna questo post è stato utile.