Consigli Personali
3 May 2013
L’Armadio Base Primaverile-Estivo per la Donna a Triangolo Invertito Variata
8 May 2013

Vestiti a Punti

No, non ho intenzione di spiegarvi come collezionare dei punti per avere dei vestiti, come si fa con quelli del latte. Vorrei utilizzare i punti per illustrare un concetto che può essere utile a molte.
Un po’ di tempo fa stavo “chiacchierando” via mail con Sara, una delle mie prime lettrici, di scarpe da ginnastica e plantari, e di come fosse difficile “alzare” il look se si indossavano le scarpe da ginnastica. Da quella conversazione è nato il post sull’abbigliamento in sneakers, ma questo concetto è più globale.
Ogni capo di abbigliamento per me ha un potenziale di punti, e la somma di essi è il livello di “accuratezza” o “bel vestire” che raggiunge il vostro look. Li chiamerò punti Eleganza anche se con eleganza intendo più il bell’aspetto che si vuole avere.
Così sembra piuttosto complicato, ma cerco di approfondire un po’ meglio il concetto, assicurandovi che non dovete contare i vostri punti ogni mattina (anche se so che qualcuno lo farà), ma solo valutare il diverso peso che hanno i vari capi. Quasi quasi il mio animo nerd mi fa venire voglia di inventare la formula della look attraverso una media pesata, ma desisto, o avrei dovuto chiamare il blog “moda per nerd” appunto.
Come si assegnano i punti? Innanzitutto non ci sono punti negativi, ogni capo può avere come minimo zero e come massimo il valore massimo della sua categoria. Ed ora vediamo le categorie.
I maglioni vanno da 0 a 5. Un maglione di Zara con i pallini vale 0, mentre il maglione di cachemire nuovo può valere al massimo 5.
Le magliette da 0 a 4. La t-shirt girocollo vale ovviamente 0, ma la più alla moda e carina delle magliette non può portare a casa più di 4 punti.
Le bluse e camicette da 0 a 6. La camicie tra bianca con qualche ruches arriva a un 4, mentre la blusa di seta vi aggiunge 6 punti.
I pantaloni vanno da 0 a 4. Per quanto perfetti e ricercati i jeans difficilmente vi fanno portare a casa più di un 3, e il pantalone nero di buona fattura che vi calza a pennello vi farà guadagnare al massimo 4 punti.
Le gonne da 0 a 7. Le gonne hanno più potenziali punti eleganza. La mini di jeans va poco sopra il 2, mentre una gonna in raso o ricamata prende la cifra massima che le spetta.
Gli abiti da 0 a 8. Gli abiti tra tutti i capi di vestiario hanno più potenziale, difficilmente un abito prenderà uno 0, l’abitino anonimo da giorno vi fa strappare sempre almeno un 4, di più se il materiale è più robusto, e quello da sera arriva all’8.
Le scarpe vanno da 0 a 10. Una scarpa da ginnastica vale 0, il modello stile hogan riesce ad arraffare un 2, una ballerina dai 5 ai 7 (a seconda del materiale e decorazioni), una décolleté di solito vale 9 o 10.
Le giacche, i cappotti e i soprabiti da 0 a 10. Ebbene si, insieme alle scarpe i soprabiti sono quelli che possono arrivare al punteggio massimo. Perché incidono molto sul look, e il cappottino rifinito guadagna senz’altro 10 punti. Il giubbotto a bomber di solito è uno 0, così come il piumino effetto omino Michelin mentre il blazer arriva fino a 8.
Cosa significa tutto ciò? Che una scarpa ha più potere di innalzare il vostro look di un bel maglione.
Ripeto, ora non mettetevi a dare i punti a tutto il vostro armadio, sappiate solo che il più bel paio di pantaloni non vi farà guadagnare punti eleganza come un bel soprabito. Questo insieme alle considerazioni sulle forme del corpo ci fa capire su cosa investire. Una pera che si è giustamente comprata un paio di pantaloni che la modellino bene, perde moltissimo indossando lo stesso giubbotto liso e a sacco.
I punteggi che ho dato ai modelli sono ovviamente indicativi, potrebbero variare anche a seconda di quanto il capo sia nuovo appena comprato o costoso, ma ci servono per capire il “potenziale” di ciascun modello.
Vediamo un po’ in che modo questa questione dei punti impatti su un singolo look.
Se io indosso scarpe da ginnastica, i miei migliori jeans, un maglioncino in cachemire e il giubbotto avvitato guadagno 3 + 5 + 4 = 12 punti.
Se invece scelgo francesine, gonna svasata e maglioncino semplice, con trench, arrivo a 7 + 4 + 3 + 7 = 21 punti.
Per questo motivo rendere curato il look quando si indossano sempre scarpe da ginnastica è molto difficile e io vi consiglio quanto prima (ove possibile), prima di cambiare il resto, di passare alle ballerine. Poi standoci attente si può far “salire” il punteggio anche indossando capi più sportivi, magari con gli accessori (dei quali non ho parlato ma che non regalano più di 3 punti ciascuno), ma sicuramente questo richiede un po’ di esperienza e qualche “errore” lungo la strada.
Ecco che ho dato sfogo alla mia nerdaggine, così capite il mal funzionamento del mio cervello.
Ps: le felpe prendono un inqualificabile come un compito in bianco.