Come vestirsi curate ma comode
21 November 2018
Come indossare i trend di questo inverno
28 November 2018

Sconto per il Black Friday al Check-up dell’armadio

A me non piace molto l’euforia da saldi, i peggiori acquisti di abbigliamento li ho fatti durante i saldi, capi troppo modaioli che dopo un mese non mi piacevano, vestiti di taglie sbagliate, scarpe scomode e abiti di colori inadatti al mio guardaroba. Già, perché io non sono nata “imparata”, da bambina non andavo negli atelier a giocare con le stoffe come vi racconta ogni grande guru della moda, ho affrontato il “problema vestiti” collezionando errori su errori che mi hanno portato sulla strada giusta cioè essere soddisfatta di ciò che indosso.

Per me il problema vestiti è sempre stato legato a questioni pratiche, tutta la vita io e i vestiti ci siamo scontrati, io volevo una cosa e loro ne facevano un’altra, mi stringevano in alcuni punti fino a farmi male, mi si allargavano in alti facendomi sparire. Ma più loro mi respingevano più io a testa bassa tornavo alla carica, li studiavo, li affrontavo sotto tutte le angolazioni per capire dove sbagliassi e cosa si poteva fare di diverso rispetto alle mie compagne di classe o a come si vestivano nei telefilm che guardavo. Siamo andati avanti a scontrarci fino a che all’età di 23 anni circa ho preso io il comando e ho iniziato a vederli per quello che erano: strumenti di cui servirmi, non esseri dotati di una personalità che volevano svilirmi e umiliarmi.

Ma la strada è stata lunga, e lungo è stato cancellare tutte le sensazioni di disagio e umiliazione quando a 11 anni mi sono venuti i fianchi e non entravo nei modelli di pantaloni dritti da bambino potendo indossare solo i fuseaux con la staffa, quando mi stringevo in jeans duri a vita bassa che mi flagellavano sulle creste iliache e facevano vedere un micro rotolino di pancia, delle gonne molli e a tubo che mi accorciavano le gambe, dei maglioni oversize che su di me non cadevano come sulle mie amiche. Non ero grassa, ma credevo di esserlo perchè i vestiti su di me non cadevano come alle mie amiche.

Piano piano la moda è cambiata, io ho iniziato a esplorare diversi modelli di jeans, maglioni, gonne ma prima di vedermi al meglio è passato molto tempo, prima di capire quali erano i miei punti di forza e quali abiti li valorizzavano al meglio ci sono voluti anni.

Quanto avrei voluto che qualcuno, tra gli 11 e i 23 anni, arrivasse da me per dirmi: “Tesoro ma tu hai la vita stretta perché le gonne le fai partire da così in basso? In vita devono andare! E perchè ti vesti di grigio? Non vedi come questo rosa caldo ti dona di più?” e magari anche: “Non devi per forza vestirti come le altre se quei capi non ti donano, indossa quello che ti fa stare bene sempre a costo di essere diversa!”

Forse però il fatto di esserci arrivata da sola mi ha insegnato l’importanza di queste parole molto più a fondo e mi ha fatto decidere di espormi per aiutare gli altri.

Quindi se durante il black friday invece che gettarvi a capofitto nel cestone occasioni di Zara volete capire se la direzione che state dando all’armadio è quella giusta, se vi valorizza e se state facendo abbinamenti riusciti, potete approfittare del mega sconto che ho deciso di fare alla Consulenza di Check-up dell’armadio.

Il check-up dell’armadio è proprio quell’occhio dolce e oggettivo che avrei voluto io nel mio guardaroba quotidiano. Si tratta di una consulenza on line che trovate spiegata a fondo a questo link, durante la quale mostrandomi 15 vostri look quotidiani ed eleganti li vedrete analizzati nel dettaglio in un PDF personalizzato per capire se vi valorizzano, in che modo possono essere modificati e se abbinati in modo differenze possono donarvi di più. Nel PDF ci sarà compresa l’analisi della forma del corpo.

Questo sconto è valido da oggi, Venerdì 23 novembre a domenica 25 novembre alle 23:59. Per avvalervi dello sconto vi basta prenotarvi scrivendomi una mail a anna@modaperprincipianti.com con l’oggetto “Check-up dell’armadio” ed effettuare il pagamento (tramite PayPal o bonifico) entro la data di scadenza della promozione. I dati per il pagamento verranno forniti via mail. Il prezzo per questi tre giorni si abbassa del 50% passando da 60 € a 30 €.

Io al momento sto partendo per Londra, di modo da osservare il delirio che accadrà per il black friday e puntare i miei negozi preferiti che in italia non ci sono, ma riceverete subito risposta alla mail da Monica, mia assistente virtuale che è stata richiesta apposta per poter dare rapida risposta a tutti i vostri dubbi. Nelle Stories su Instagram vi terrò aggiornate sul mio shopping londinese. Prima tappa? Il negozio che vende stivali da pioggia colorati Kikki-k a Covent Garden.