La palette del tuo armadio
3 October 2018
Combattere i pregiudizi
17 October 2018

L’Armadio Matematico

Sono emozionata mentre mi accingo a scrivere questo post e raccontarvi tutto di questo nuovo progetto. È da molto tempo che penso a questo tipo di consulenza e se mi seguite su Instagram o Facebook sapete che ho studiato a lungo i vari metodi per la costruzione dell’armadio per poter creare un procedimento che fosse completamente adatto a risolvere le difficoltà delle mie clienti. Quando pongo la domanda: “Come vorresti che fosse il tuo guardaroba?” ottengo quasi sempre questa risposta: “Funzionale, che parli di me e del mio stile e con capi che si abbinino bene tra loro di modo che sia più veloce vestirmi ogni mattina. Preferirei a che avesse pochi capi, o meglio non troppi, ma di buona qualità e belli!”

Bene io volevo creare una consulenza che risolvesse questo problema, sapete che a me piace risolvere i problemi, e mi piace risolvere i problemi delle mie clienti una volta per tutte, di modo che non abbiano bisogno di me ad ogni cambio di stagione, invito a un matrimonio o invito speciale. Ho deciso di chiamarla Armadio Matematico non per spaventarvi, ma perché a me piace trovare la logica e la razionalità che c’è dietro alla costruzione di un guardaroba.

Mettere mano all’armadio perché fa sempre un po’ paura, ci si sente confusi davanti a tutta quella mole di vestiti, e quindi ci vuole un metodo bello chiaro che vi consenta di capire cosa vi piace, cosa vi dona e cosa vi serve. Sì perché è bello l’armadio capsula fatto di camicie bianche, jeans boyfriend e blazer grigi, ma se voi siete una pera, a cui donano i colori caldi e odiate stirare magari non è la scelta ideale. Come sapete per me i vestiti sono uno strumento, dei pezzi di stoffa che vi consentono di affrontare il mondo risollevando la vostra autostima quando vi donano, mettendo al primo posto la comodità e garantendo il massimo confort in base alle temperature che dovete affrontare. Quindi se magari fate lunghe passeggiate a piedi per andare al lavoro sceglieremo scarpe molto comode anche se carine, se nel vostro ufficio fanno meno di 18 gradi preventiveremo una serie di maglioni molto caldi e se avete figli piccoli abiti che si lavano facilmente (e magari non si stirano).

Dato che come sapete non mi piace tenermi i miei segreti voglio spiegarvi nel dettaglio come procedere per creare l’armadio matematico, se poi ci riuscite senza il mio aiuto però mandatemi la foto del risultato mi raccomando. Si tratta di un piano in tre fasi, che sia nella consulenza on line che dal vivo spezziamo in tre appuntamenti: Il progetto, la selezione e shopping, gli outfit.

Fase 1: Il progetto.

Per prima cosa si analizza l’armadio partendo dai capi che più piacciono e che si riescono a indossare spesso per passare ai capi che non vi convincono molto anche se finite per metterli, fino a quelli che tanto amate ma che indossate al massimo due volte l’anno. Divisi questi insiemi vediamo ciascuno cosa ha in comune e a quel punto iniziamo ad analizzare la propria quotidianità, per quali attività principalmente vi vestite, come vi spostate giornalmente, quanto freddo/caldo fa dove vivete e nei luoghi che frequentate.

Questo passaggio lo facciamo dal vivo a casa vostra stando insieme per circa 3 ore, se invece la consulenza è on line ci diamo appuntamento su skype.

Attraverso questa analisi io creerò il progetto dell’armadio matematico, individuando una palette di colori, uno o più stili che vi piacciono e i capi che vi servono per la tua quotidianità. Questo progetto sarà riportato in un pdf completamente personalizzato che servirà da guida per gli step successivi.

Fare 2: Selezione e Shopping

Una volta individuato il filo conduttore che lega il guardaroba, dobbiamo scartare le cose che con esso non armonizzano e pianificare lo shopping delle cose che mancano. Non sarà difficile individuare cosa tenere e cosa no e non preoccupatevi, se qualche capo che vi piace molto non si abbina bene con la palette che abbiamo scelto non è necessario eliminarlo, basta conservarlo qualche tempo in una scatola e vedere se vi manca. Lo shopping ovviamente non sarà molto consistente, individueremo solo alcuni capi che risolverebbero tutti i problemi di abbinamenti.

Quando la consulenza è on line ti invierò tutti i link dei capi da acquistare, se invece siete di Genova andremo insieme nei negozi a cercarli.

Fase 3: Gli outfit

Adesso che abbiamo tutto il necessario, i capi saranno facilmente abbinabili tra loro, ma sarà necessario sapere quali bluse stanno meglio con gonne o pantaloni e quali colori aggiungere negli accessori, quindi creerò un manuale d’uso del tuo armadio, dove ogni capo ha i suoi abbinamenti e gli outfit saranno già composti di modo che tu non debba perdere minuti preziosi la mattina quando ti vesti. Questi abbinamenti li faremo insieme a casa tua se è possibile altrimenti creerò tutto ampiamente descritto nel manuale d’uso.

A quel punto il vostro armadio matematico è pronto che ne dite volete provarci da sole o lo facciamo insieme? Prima di proporvi questo metodo l’ho sperimentato su di me e su altre 4 beta tester e devo dire che si adatta bene a diversi tipi di lavori e di personalità Trovate ogni dettaglio della consulenza alla pagina dedicata Armadio Matematico, ma vi anticipo già le informazioni fondamentali:

Quanto costa?

Il pacchetto completo della consulenza on line costa 300€ oppure potete scegliere di fare le tre fasi separatamente o fermarvi a una di esse. In questo caso, l’ora su skype e la consegna del progetto del tuo armadio matematico costa 150€, lo shopping mirato on line 50€ mentre il pdf con tutti gli outfit 150€

Se invece volete fare la consulenza dal vivo il pacchetto costa 550€ mentre le tre fasi si dividono in: analisi dell’armadio a casa vostra di 3 ore e la consegna del progetto dell’armadio matematico costa 300€, lo shopping mirato insieme per 2 ore 100€ e la creazione di tutti gli outfit a casa vostra 200€.

Quando si fa?

È meglio fare questa consulenza all’inizio di ogni stagione, tra ottobre e dicembre per l’inizio della stagione fredda e tra marzo e maggio per la stagione calda. Per questa ragione, la consulenza non sarà attiva nei mesi di gennaio-febbraio e luglio-agosto, ma potrete scrivermi per prenotarvi per la stagione successiva. Non è possibile fare la consulenza sin da subito per entrambe le stagioni in quanto, anche se le vostre esigenze restano le stesse, stili e temperature cambiano molto tra estate e inverno, così come i colori che indossate

Se hai già acquistato la consulenza della stagione passata, avrai uno sconto del 20% per la stagione seguente.

Per chi è questa consulenza?

Per tutte coloro che vogliono avere nell’armadio solo vestiti utili, che non vedono l’ora di indossare e che le fanno sentire bene, per chi si annoia a cercare di capire le nuove tendenze, ma ama avere uno stile che parla di sé e che vuole essere serena e tranquilla nella scelta di cosa indossare.

Per chi è non questa consulenza?

Non è la consulenza adatta a chi cambia spesso idea e si innamora di ogni ultimo trend, a chi ama creare abbinamenti insoliti e ha uno stile molto estroso. Non è adatta nemmeno a chi ha ancora bisogno di cambiare look perché non è soddisfatto di nulla che indossa e non è ancora sicura di quello che le dona, in tal caso è meglio prima fare una consulenza di Cambio look.

Per ogni domanda o dubbio non esitate a scrivermi, o lasciarmi un commento, non vedo l’ora di entrare nei vostri armadi. Che ne dite vi piacerebbe un post dove vi faccio vedere come è venuto il mio armadio matematico per l’autunno-inverno?