Pantaloni Svasati: scarpe e orli giusti

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 12479
  • Commenti
  • Stampa
12479

Scegliere la scarpa giusta da indossare con i pantaloni svasati o bootcut non è affatto facile, ancora peggio se il modello è a zampa quindi un po' più aperto. La difficoltà sta nel fatto che la lunghezza dell'orlo dovrebbe cambiare da scarpa a scarpa, se con gli skinny infatti possiamo cavarcela risvoltandoli di più o di meno a seconda della calzatura scelta non si può fare lo stesso con i pantaloni svasati.

 a1sx2_Thumbnail1_scarpe-pantaloni-bootcut.jpg

voguevictimblog

a1sx2_Thumbnail1_scarpe-pantaloni-bootcut2.jpg

stylishlyme

L'orlo infatti dovrebbe essere sempre a sfiorare terra, non più di un dito di scarpa deve spuntare posteriormente. Davanti invece deve spuntare gran parte della punta, praticamente la porzione del piede da subito prima dei metatarsi e non si devono creare le antiestetiche pieghe.

 a1sx2_Thumbnail1_scarpe-pantaloni-bootcut3.jpg

thequarterlifecloset

a1sx2_Thumbnail1_scarpe-pantaloni-bootcut4.jpg

collectedbykatja

Vediamo nel dettaglio le scarpe più adatte a questo pantalone:

Ovviamente la scarpa con cui stanno meglio è lo stivale possibilmente con il tacco (boot cut letteralmente significa taglio da stivale), persino tra i vari modelli di stivali però bisogna fare attenzione su cosa scegliere.
Lo stivale alto che arriva sotto il ginocchio va bene solo se il pantalone è abbastanza ampio al polpaccio e ben svasato, quasi più un wide leg che un bootcut, altrimenti si vedrà l'inspessimento e si creeranno pieghe su tutto il polpaccio. Gli ankle boot invece sono l'ideale perché non creano queste difficoltà.
Meglio se il tacco è largo, quadrato o un po' a cono e almeno di 5 cm. Noterete che se il tacco è di questa altezza l'orlo del pantalone può essere tagliato dritto, se invece è più basso dovrà essere sbieco, più corto davanti per evitare le pieghe. Più si stringe la gamba del pantalone più il tacco deve salire, più è ampia più l'orlo potrà essere dritto anche se il tacco è più baso.

 a1sx2_Thumbnail1_scarpe-pantaloni-bootcut-stivali.jpg

1 + 2 + 3

Le décolleté invece non sono proprio le sue migliori amiche, troppo sottili e delicate per un pantalone più da atmosfera texana. La scarpa dovrà essere totalmente coperta tranne la punta e meglio se non si intravedono le dita. Il tacco anche in questo caso meglio se largo o almeno a cono e il modello leggermente più consistente. Le più delicate solo se il pantalone è molto morbido e sottile.

 a1sx2_Thumbnail1_scarpe-pantaloni-bootcut-decollete.jpg

1 + 2 + 3

Le zeppe invece sono le sue più care amiche, anche loro devono essere semi nascoste ed insieme a loro ci sono i sandali più spessi, in cuoio o legno. Le ballerine invece non sono molto amiche di questo modello di pantalone, risultano semi nascoste ed è molto difficile far sì che non si creino pieghe davanti.

 a1sx2_Thumbnail1_scarpe-pantaloni-bootcut-sandali.jpg

1 + 2 + 3

a1sx2_Thumbnail1_scarpe-pantaloni-bootcut-flats.jpg

1 + 2 +3

Tra le scarpe da ginnastica quelle con la zeppa interna sono le più indicate mentre quelle basse richiamo la solita piega, cercate di tagliare l'orlo di modo che non sia eccessiva se li indossate spesso con le scarpe basse, ma ricordate che poi avrete difficoltà a usarlo con un paio di stivali alti.

 a1sx2_Thumbnail1_scarpe-pantaloni-bootcut-sneakers.jpg

1 + 2 + 3

L'ideale con i pantaloni bootcut è averne almeno due, uno da indossare con scarpe da ginnastica e stivali senza tacco o ballerine ed un altro con l'orlo più lungo dedicato ai tacco, contando che lo stesso orlo che sta con il tacco 6 può essere usato anche con il tacco 8 ma certo non con il 12, pena l'effetto acqua in casa.

Dato che questo modello mi piace molto io ho risolto proprio così, anche perché è così raro che un paio di pantaloni mi doni che quando lo trovò non mi faccio problemi ad acquistarne due paia.

0
blog comments powered by Disqus