Il Diario dei Complimenti: la nostra forza

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 4124
  • Commenti
  • Stampa
4124
Ormai il nostro diario dei complimenti sta diventando spesso, il mio è cominciato con una scaletta di argomenti, ma è andato avanti con riflessioni ed anche con ricordi. Ogni parte di me che mi piace è legata a un ricordo, o più di uno, a cosa di me che ho scoperto, e ho formato. Alcune le avevo persino dimenticate come la sensazione bellissima provata quando ho scoperto che il nuoto era lo sport per me, e che in vasca non ero più la pappamolla che restava in coda alla campestre o quella negata a pallavolo, ma ero forte e non mi stancavo mai.

A volte non riflettiamo abbastanza su noi stesse, sulle cose positive, non c'è il tempo, molto spesso però il tempo per lamentarci o piangere sulle cose negative, i nostri difetti veri o presunti e le cose che non ci piacciono lo troviamo. Perché noi donne non siamo abituate a lodarci, eppure dovremmo, e non solo dal punto di vista estetico. 
Noi donne spesso minimizziamo i nostri successi, o le difficoltà affrontate, siamo troppo esigenti con noi stesse e anche dopo aver affrontato problemi enormi ci "sgridiamo" per non averlo fatto abbastanza in fretta o con il sorriso sulle labbra. Magari per affrontare queste difficoltà, fisiche e psicologiche, che avrebbero ridotto in brandelli un altro essere umano ci ritroviamo con qualche chilo in più, e ci colpevolizziamo per quello, senza pensare al successo ottenuto o alla reale difficoltà di ciò che abbiamo fatto. Oppure abbiamo raggiunto un traguardo importante e difficile, ma non riusciamo nemmeno ad accettare un complimento come se ci sembri sleale gioire dei nostri successi.
Così ho deciso che il nuovo compito che servirà ad alimentare la nostra autostima sarà proprio scrivere, sul nostro diario dei complimenti, episodi della nostra vita che mostrano quanto siete forti. Possono essere cose piccole o grandi, cose che si fanno tutti i giorni, o eventi che hanno segnato la vostra vita.
Io inizierei dalla mia laurea, presa con il massimo dei voti nonostante la dislessia, e nonostante tutti gli insegnati dalle medie al liceo non abbiano mai pensato che io valessi abbastanza. È stato bello scoprirsi brava e portata per una materia così particolare, ed è stato elettrizzante scoprirsi così forte e determinata come non credevo di essere.
Poi, ma ovviamente solo in linea temporale, c'è questo blog che è nato dal nulla, è cresciuto da solo (e senza spam) e sta diventando anche un lavoro. Pensare che è diventato così grande e pensare che davvero aiuta donne che si sentono come io mi sono sentita in passato, è meraviglioso. Ho imparato tanto su di me, ho imparato anche che non devo pormi dei limiti perchè sono in grado di fare cose che non credevo avrei mai potuto fare, come per esempio scrivere un libro.

 
b2ap3_thumbnail_diario_complimenti_6.jpg
literaryconcepts

Ma ci sono anche piccole cose che sono felice di aver imparato a fare, di avere trovato il coraggio di fare, o anche solo che mi hanno aiutata a scoprirmi forte.

 
a1sx2_Thumbnail1_diario_complimenti_7.jpg
lunababiana

Questo compito però è più personale, e quindi non tutte le cose che si scriveranno sul Diario dei Complimenti potranno essere fotografate e condivise, perciò fatelo solo con piccole cose, o magari se avete l'account anonimo. Oppure sentitevi libere di pubblicarle qui sotto, appunto in forma anonima. Le storie della forza di altre donne possono aiutarvi anche a trovarle la forza in voi... e qui mi sembro un po' il maestro Yoda... 
 
0
Taggati su: Love Yourself
blog comments powered by Disqus