I miei giorni senza trucco

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 8161
  • Commenti
  • Stampa
8161
Dopo aver sentito le mie disavventure con le scarpe da ginnastica vi va di sentirmi lamentare della mia pelle?
Ognuna di noi ha i suoi problemi estetici, c'è chi come me ha i capelli grassi radi e fini, chi invece li ha crespi e ingovernabili, ognuna ha anche le sue paturnie, le parti di se a cui tiene di più e a cui dedica più cura, o va in agitazione profonda quando hanno qualcosa che non va.
Io sono un po' fissata con la pelle del viso, e con il mio viso in generale. Il mio viso è quello che ha mantenuto un poco la mia autostima nei periodi più bui dell'adolescenza. Mi guardavo e pensavo: "È vero che ho il culone, però ho un viso carino!"
Potete capire con quanta disperazione abbia visto comparire la macchie solari, con quanta dedizione mi dia siero e crema solare, e tema i cedimenti a cui siamo soggetti in famiglia.
Tutta questa cura alla mia pelle non deve aver fatto molto bene, e probabilmente ha influito molto una mancata conoscenza approfondita di ciò di cui ha bisogno. L'anno scorso infatti mi è iniziato un eritema sotto il labbro, che non è mai del tutto passato, e che a tratti estende anche sopra il labbro e in altri parti del viso.
Ho raggiunto il limite massimo a fine maggio in cui era sulla fronte, enorme, sulla palpebra, bruciava, su un guancia, sopra una macchia per fare un bel contrasto marroncino più rosso screpolato, ai lati di una guancia e ovviamente intorno alle labbra. L'anno scorso ero già andata da un dermatologo che mi aveva semplicemente mandata a casa con un burro cacao (e il portafoglio molto più leggero), e non avevo risolto molto. Sono così tornata da una dermatologa che mi ha dato cura e diagnosi: dermatite da contatto. Cura: un cortisonico molto blando e per poco tempo, due creme della Avene molto e niente trucchi. Mi è concesso un po' di fondotinta di la Roche Posay, e basta. Una matita nera ipo allergenica devo trovarla o torno a dimostrare 15 anni, ma per il resto mi dovrò attendere per molto tempo.
Si è scoperto infatti, che sono allergica a qualche eccipiente dei trucchi. Fin da bambina infatti alcuni burro cacao mi davano irritazione, alcuni ombretti (cosa passata da quando metto il primer zoeva), e probabilmente tutti i prodotti Clinique e Mac mi danno allergia, specie i saponi, i tonici, e i rossetti (chi piange insieme a me?).
La cosa triste è che a me piace truccarmi, rendere omogenea la mia pelle col fondotinta, far sparire le occhiaie, colorare il viso con un po di fard, ingrandire gli occhi con ombretto e matita, so che ci sono molte donne che la mattina non si truccano e sono felici lo stesso, ma a me piace truccarmi. Non posso immaginarmi a fare un corso, o riprendere a fare i video senza un bell'ombretto sfumato e le guance più rosse.
Ma come le altre cose che ho affrontato nella la vita ho cercato di prenderla come una sfida e coglierne i lati positivi, senza pensare a tutti quei prodotti che ho acquistato e non potrò più usare, nemmeno quando starò meglio.
 
Cosa fare quindi per migliorare il proprio aspetto quando non ci si può truccare?
 
  • Per prima cosa cercare di dormire meglio e di più, concedersi azioni rilassati la sera, come bere la camomilla, leggere un libro (David Copperfield però, non Stieg Larsson), guardare una serie tv (Don Matteo, non CSI).
  • Dedicare più cura ai propri denti, provare dentifrici sbiancanti, passare il filo, e fare davvero la pulizia più spesso. Il nostro sorriso è più contagioso di qualunque rossetto.
  • Usare il piegaciglia, magari non spesso se non volete rischiare di spezzarle, ma ogni tanto, soprattutto se come me avete le ciglia dritte.
 
a1sx2_Thumbnail1_senza_trucco_7.jpg
thingsunder15
 
  • Smettere di fumare, che è la cosa che fa peggio in assoluto alla nostra pelle.
  • Stendere la crema con molta cura cercando di non metterne troppa e aspettando che si asciughi per bene.
  • Dare la protezione solare sempre, anche quando è nuvolo e andate a lavorare, scegliendola di marca buona e specifica per il viso, il trucco specie se pesante proteggeva dal sole e ora non ci potete più contare.
  • Indossate i colori che vi donano e scoprite finalmente quali sono, ci sarà poco spazio per i dubbi ora che il trucco non aumenterà più il vostro colorito, e finalmente capirete con quali t-shirt siete più carine e perché.
  • I capelli in ordine aiutano, certo con il caldo e l'umidità rischiate di lavarli tutti i giorni se, come me, li avete grassi, ma allora usate una volta di più uno shampoo secco o approfittate per un taglio più corto che si mantenga in piega più facilmente.
  • Il trucco si nota meno quando indossate gli occhiali, soprattutto se sono dei begli occhiali, quindi scegliete una montatura che vi doni o tenete più spesso quelli da sole, la stagione aiuta, sotto il sole a picco non è più da considerarsi maleducazione tenerli mentre si parla con qualcuno.
  • Il viso non è più la vostra tela? Fate sì che lo sia il vostro corpo, con abiti più colorati e anche accessori tra i capelli. Un bel cappello in paglia, se amate attirare l'attenzione, e proteggervi dal sole è l'accessorio adatto.
a1sx2_Thumbnail1_senza_trucco_9.jpg
galmeetsglam

 

I miei giorni senza trucco sono appena cominciati, e come ogni cosa nuova all'inizio mi sembra impossibile e poi piano piano mi abituo con facilità. In fondo senza trucco e con le scarpe da ginnastica un occhio distratto dimostro almeno 25 anni, e alla soglia dei 31 direi che non ho niente di cui lamentarmi.
0
Taggati su: About me Beauty MakeUp
blog comments powered by Disqus