Come mi vesto se soffro il freddo alle braccia

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 12132
  • Commenti
  • Stampa
12132
La prima parte del corpo che vi aiuto a scaldare sono le braccia, forse è una zona un po’ particolare per iniziare, ma è la mia zona dolente, ed è una zona poco fashion in cui patire il freddo e tremenda se come me adorate i vestiti. Molti abiti infatti sono senza maniche, e ovviamente sono quelli che ci sembrano più belli, per non parlare delle camicie da notte, che quando hanno le maniche sono sempre modello "da nonna".

a1sx2_Thumbnail1_freddoallebraccia_2.jpg

La mia zona più sensibile tra l’altro, non sono tutte le braccia, ma proprio il pezzo tra la spalla e il gomito, in sostanza quando guardo i meravigliosi abiti anni 20 di Downton Abbey rabbrividisco al posto loro.

a1sx2_Thumbnail1_freddoallebraccia5_20141124-083148_1.jpg
pin4fun

Per me è dunque fondamentale armarmi dei seguenti capi:
 
Maglioni in lana, cachemire, o volendo anche acrilico. Inutile riempirsi di quei tenerissimi maglioni in cotone-rayon-viscosa, che potrete usare solo pochi mesi l’anno, meglio andare a caccia della lana, piuttosto in outlet o spacci per avere capi che realmente avrete. Un maglione vero non deve essere spesso ed enorme per scaldarvi, deve solo essere del materiale giusto. Ovviamente tali maglioni saranno più soggetti ai pallini, e quindi munirsi di un "leva pelucchi" o di tanta pazienza.

Poncho-da-ufficio
. Devo avervene già parlato, io lavoro in un ufficio gelido, sempre, sia d'inverno che d'estate che nella mezza stagione, non ci è dato regolare la temperatura, così stufetta e poncho sono i miei migliori amici. Il poncho l'ho scelto apposta 100% lana, e mi infagotta un po', ma mi scalda proprio a dovere.

Coprispalla
/magliette molto scollate. Uno strato di lana sulle braccia comunque non mi basta, se l’abito è senza maniche devo avere anche uno strato di microfibra, e così lo aggiungo con questi due capi. Se so per certo che non mi leverò il maglione indosso una maglietta sotto il vestito, molto scollata di modo che non spunti, se invece c’è la vaga possibilità che sia spinta a togliermi il cardigan da un improvviso caldo terribile, utilizzo un coprispalle molto sottile in microfibra che poi sfilo insieme al cardigan.

a1sx2_Thumbnail1_freddoallebraccia10_20141124-083813_1.jpg

La caccia a coprispalle così non è tanto facile, così mi limito a tagliare magliette sformate, o coprispalle incrociati il cui nodo mi darebbe solo fastidio, ma sto seriamente pensando che sarebbe più facile farseli da sola. Ma ci sono altri capi più particolari creati ad hoc, che magari non sono così semplici da trovare, ma davvero fanno venire voglia di prendere i ferri da maglia o la macchina da cucire per crearli.

a1sx2_Thumbnail1_freddoallebraccia9_20141124-083912_1.jpg
fashion style pinterest

a1sx2_Thumbnail1_freddoallebraccia7_20141124-084024_1.jpg
english yarns
0
blog comments powered by Disqus