Cappelli: come abbinarli a viso e capelli.

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 29984
  • Commenti
  • Stampa
29984
I cappelli, oh adorati cappelli, sia che li scegliate per ripararvi dal freddo o per avere un look più sfizioso, non si devono adattare alla forma del corpo, quanto al viso, ma soprattutto ai capelli.
Era quindi prematuro scrivere un post sui cappelli base se ancora non mi ero addentrata nelle modalità di scelta.
a1sx2_Thumbnail1_cappellicomesceglierli0.jpg
mooreaseal
 
La regola generale è che i capelli si devono vedere sotto al cappello. Quindi a seconda che siano corti o lunghi dovrete scegliere il modello giusto.
  • I capelli ricci sono quelli che meno si accompagnano ai cappelli, meglio una coppola un po' larga appoggiata morbidamente o un basco un po' laterale. Se inoltre sono anche corti sarà molto complicato adattare un cappello, tanto da rinunciare se solo per motivi estetici.
a1sx2_Thumbnail1_cappelli_come_sceglierli2.jpg
mooreaseal

a1sx2_Thumbnail1_cappellicomesceglierli3.jpg
freelancersfashion
 
  • Quando il taglio corto è leggermente mosso o liscio e non supera le orecchie sarà il caso di evitare cloches e classici berretti, per scegliere di nuovo baschi e coppole, sia morbidi che più rigidi però dato che non abbiamo paura di aggiungere volume in questa zona.
 
  • Se i capelli invece sono lunghi e mediamente lisci, puntate pure anche su berrettini in lana e cloches.
 
Fastidiosa è la frangia, se la avete i problemi sono molteplici: se la tenete bassa nella sua posizione, con ogni cappello si appiattirà, e perderà volume finendovi pure negli occhi. Con baschi e coppole la soluzione migliore è tirarla leggermente indietro subito prima di indossarli, di modo da farlo aderire solo alla fronte. Lo stesso si può fare anche con il classico berretto di lana, ma vi schiaccerà la "ex" frangia, rendendola un po' alla "tutti pazzi per Mary" quando ve lo toglierete. La cloche invece, soprattutto se sagomata dietro, è quella che meno infastidisce la vostra frangia.
 
La forma del visoforma del viso incide ancora di più sulla scelta del cappello.
 
Visi regolari, con lineamenti poco marcati, dalla forma ovale o rotonda sono quelli che con più facilità porteranno ogni tipo di cappello. Abbiate solo l'accortezza di scartare le cloche molto tondeggianti se il vostro viso è davvero rotondo con guancia piene.
I visi molto allungati, o rettangolari, con zigomi o mascella un po' marcata avranno qualche difficoltà in più, meglio se si orientano su cappelli morbidi, e non molto lunghi. Baschi in lana molto flosci, berretti un po' abbondanti, sono più adatti di cloche e coppole, che aggiungerebbero altre linee nette. Vanno bene invece le Fedora, o comunque cappelli a tesa da media a larga, perchè allora si tratta di spezzare il viso e quindi accorciarlo.
 
Chi ha il viso piccolo ma a triangolo o a cuore ha più difficoltà di tutti gli altri. Anche in questo caso meglio orientarsi su modelli morbidi ma anche poco voluminosi, e meglio se di colori scuri per non andare a creare ulteriore sproporzione al viso, perfetto se poi sono indossati lateralmente di modo quasi da allungare il viso e non accorciarlo. 
 
Ora che saprete quale modello di cappello vi dona, mettetelo da parte perché tra i capelli base con il prossimo post cercheremo anche un modello di cappello che vi scalda molto, perché non sono una gran fautrice del "per belle apparire un poco il freddo si deve soffrire", sarà che il raffreddore non mi dona molto.
0
Taggati su: Accessori Cappelli
blog comments powered by Disqus