Costumi

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 1683
  • Commenti
  • Stampa
1683

A ciascuna il suo costume

L'estate è arrivata e la prova costume con lei. Non c'e più tempo per la dieta, non c'è più tempo per la crema anti-cellulite nè per decidere di iniziare a correre.
Io la mia prova costume l'ho superata a maggio, ma solo psicologicamente, fisicamente credo che non sarò mai soddisfatta a meno da non diventare immune dal mal di testa e votare tutte le mie pause pranzo al Tapis-Rulan per un anno.




Certo è che il costume giusto aiuta a sentirsi più belle quindi in questi mesi, oltre a spalmarmi di de-stock della vicky e proseguire con la dieta, ho iniziato lo studio dei costumi. Oramai i modelli sono talmente tanti che c'è l'imbarazzo della scelta. E se per la ricerca sui vestiti giusti per ogni donna posso utilizzare anni di spirito di osservazione, per i costumi ci vorrebbe altrettanta esperienza.






Infatti non seguono le stesse regole che abbiamo molto spesso approfondito per i vestiti e questo semplicemente perché coprono solo una piccola parte del nostro corpo. Per i vestiti abbiamo imparato che i colori scuri snelliscono, e che fantasie e applicazioni allargano. Per i costumi non è vero, non c'è miglior modo perché il nostro fisico sia al centro dell'attenzione che indossare un semplice costume nero. La fantasia al contrario distrae l'occhio che si concentrerà meno sul rotolino di troppo.





Visto che l'argomento è ampio e non me la sento di analizzarlo sbrigativamente, ho deciso di fare un post per ciascun caso di modo da poter proseguire anche meglio la ricerca.


Non garantisco di esaurire tutti gli argomenti in breve tempo, e magari i titoli varieranno o aumenteranno, ma sto facendo del mio meglio per darvi più spunti possibili.




Costumi per chi ha i fianchi larghi


Ovviamente la mia ricerca del costume giusto è partita dalla forma del mio corpo e dal difetto che più si nota quando sono in spiaggia. I fianchi larghi. Quindi per la scelta dello slip possono prendere spunto tutte le Donne a Pera-Triangolo e a Clessidra, ma non le Donne a Mela che hanno il bacino largo e non i fianchi.


J.Lo, costume sgambato per far sembrare i fianchi più tondi

J.Lo. costume semplice e scuro per far sembrare
 lavita ancora più stretta in confronto ai fianchi.

Ecco la regina dei fianchi larghi e della forma a pera, Jennifer Lopez. In queste foto si vede come utilizzi un costume molto sgambato e uno molto semplice per enfatizzare la curva dei suoi fianchi invece che ridurla e assottigliare ulteriormente la vita. Sappiamo quanto lei vada fiera del suo lato B.

Mimetizzare i fianchi larghi, che sono stati per tutto l'inverno carezzati da gonne svasate e pantaloni a zampa, con un costume non è una cosa semplice. Anzi quasi impossibile. Detto questo però esistono costumi che evidenziano questo difetto, altri che lo camuffano un pochino.
Per quanto riguarda i colori evitate gli slip totalmente mono colore e basic. Il costume poi non vi deve assolutamente tirare. Non vergognatevi di chiedere una taglia in più, tanto nessuno controllerà l'etichetta(e potete sempre tagliarla) ma il rotolino che straborderà da sopra e sotto l'elastico lo noterà tutta la spiaggia.

Da evitare:


  • Culotte e perizomi, e tutti quegli slip così piccoli che non bastano a coprire entrambi i glutei.
  • Slip molto sgambati, allungano le gambe si, ma evidenziano la curva del fianco.
  • Slip semplice e tinta unita, per i motivi già ricordati.
  • Slip con cinturina in vita o fascia che si risvolta. Sembra che nascondano la pancia invece concentrano l'attenzione qui, meglio linee più pulite.
  • Slip a calzoncino, sarà come avere una grossa linea verticale sui fianchi che lì allargherà ancora di più. E poi lo sapete che nascondere non vuol dire minimizzare, soprattutto in spiaggia.
  • Slip a vita molto bassa e molto striminziti, per ovvie ragioni.
  • Slip che si allacciano con cinturini molto sottili e molto lunghi
  • Slip con strass, balze o eccessive applicazioni. Fantasie e fiocchi laterali vanno bene perché hanno una funzione, ma non bisogna aggiungere volume.
  • Anche gli slip con anelli intrecciati laterali possono essere negativi, se gli anelli sono grossi possono pinzare le maniglie dell'amore facendo l'effetto rotolino.
  • Evitate poi i costumi interi, soprattutto quelli molto sgambati, evidenziano cosce e fianchi sporgenti.

Preferire:


  • Slip a fantasia, distrae l'occhio che non si concentra più sulla cellulite. 
  • Slip mono colore solo di tonalità brillante e con allacciatura a fiocchi.
  • Slip legati lateralmente con un fiocco, meglio se spesso e non sottile. Oltre a evitare di stringere il fiocco interrompe la linea del fianco minimizzandone le proporzioni. Se il cordino è molto sottile c'è il rischio che stringa, quindi assicuratevi che non succeda.
  • Slip un po' più spesso solo se non eccessivo e se lateralmente ha arricciature, fianchi o cordini.
  • Slip a vita media che arrivi almeno 4 dita sotto l'ombelico.
  • Slip a righe orizzontali se le righe non sono troppo spesse e a contrasto tra loro.
Su internet e sulle riviste potreste trovare consigli opposti, e io non voglio che mi crediate sulla parola, voglio che andiate in un negozio di costumi, proviate e valutiate voi stesse. Oppure osserviate in spiaggia ragazze simili e cerchiate di vedere quale ha scelto il costume migliore.


Se per i fianchi è stato più complicato intervenire, per ampliare o diminuire le proporzioni delle spalle è più semplice. Basta variare modello e allacciatura e l'effetto ottico ottenuto è molto diverso. Le spalle strette o cadenti sono proprie della forma a pera-triangolo, ma non è detto che solo le donne con questa forma le abbiano così. Le spalle larghe invece sono più presenti in donne a triangolo invertito o a mela-cerchio

Modelli per chi ha le spalle larghe.
Chi ha le spalle larghe deve evitare i costumi a fascia, sia che siano interi o due pezzi,ma a maggior ragione se sono interi. Preferire i modelli allacciati dietro il collo, meglio ancora se da spessi lacci che da sottili cordoncini, per ridurre in proporzione le spalle. I modelli a balconcino vanno bene, non allargano ne rimpiccioliscono le spalle, ma attenzione che le spalline non siano talmente sottili da risultare invisibili, perché si torna al modello fascia. Evitate anche i modelli olimpionici e gli interi molto sgambati e senza spalline la cui v che si crea tra gli inguini farà aprire le spalle ancora di più. Ricordate poi che se il modello a v allacciato dietro al collo minimizza le spalle, un costume intero a v molto profonda con le spalline laterali invece le amplierà ed è quindi da evitare!





Modelli per chi ha le spalle strette o cadenti.
Ovviamente saranno indicati i modelli che ho sconsigliato poche righe sopra. Il modo migliore per allargare le spalle è indossare un costume a fascia; se per via della dimensione del vostro seno non vi sentite a vostro agio con questo modello c'è la variante con i lacci che partono dal centro del seno e si allacciano dietro il collo. Non sorreggono molto, ma rendono il modello più femminile. In più il costume a fascia vi costringerà a tenere il torace e le spalle aperte (o tutta la spiaggia vi vedrà il seno) e le vostre spalle ne gioveranno. Se invece volete orientarvi su un costume a balconcino, preferite comunque quelli più a fascia che il modello push e cercatelo con spalline semplice e sottili. Il costume migliore che crea un effetto apertura delle spalle è un costume intero, molto sgambato e che termina a fascia e senza spalline. State alla larga dai classici triangoli, e dai balconcini che si allacciano dietro al collo.




Costumi per chi ha molto o poco seno

Eccomi ad affrontare il terzo capitolo costumi. Quali costumi donano a chi ha molto o poco seno. La ricerca è stata più complicata perchè io ho un seno nella media (senza infamia e senza lode) quindi non potevo rifarmi alle mie difficoltà o usare il mio corpo come manichino.

Modelli per chi ha molto seno
Chi ha molto seno è molto invidiata, ma in realtà (come abbiamo visto per la Donna Triangolo Invertito) incontra molte difficoltà, prima tra tutte quella della scelta di reggiseni ed inevitabilmente di costumi.
Per chi ha un seno prosperoso il costume dovrà essere avvolgente e sostenere. Quindi perfetti i modelli a balconcino e con ferretto, ma certamente non tutti, meglio quelli che hanno una spallina spessa e riescono ad avvolgere il busto senza salire sulla schiena, vanno bene anche quelli allacciati dietro al collo purchè siano un modello appropriato. Evitare ovviamente i mini triangoli e le fasce. I costumi interi vanno bene, anche perchè molti ora hanno il ferretto nella coppa, ma valutate attentamente prima di comprarne uno senza spalline. E difficile che un seno molto abbondante sia in grado si restare su senza sostegni. Evitate ruches applicazioni e fronzoli eccessivi, meglio modelli tinta unita, anche di colori sgargianti e fantasie che non creino effetti ottici (niente righe orizzontali).




Modelli per chi ha poco seno
Chi ha poco seno molto spesso desidererebbe avere almeno una taglia in più, ma per quanto riguarda i costumi è sicuramente avvantaggiata. E libera di scegliere vari modelli e fantasie, stando attenta solo a piccole accortezze. Preferire modelli piccoli e con poco tessuto, triangoli o fasce con laccetti sottili e associarli a fantasie sgargianti, ruches applicazioni e righe orizzontali. Evitare i modelli con troppo tessuto, triangoli che terminano direttamente dietro il collo e i costumi interi. I costumi interi sono in generale sconsigliati perchè i modelli a v molto profondi minimizzano ulteriormente in seno, quelli senza spalline lo schiacciano ed in generale, a meno di non essere molto minute, potrebbe capitare che il modello che vi sta giusto sui fianchi vi vada largo sul seno.




Eccoci di nuovo qui per proseguire la saga dei costumi (niente draghi in questa saga però, non mi piace tanto la cosa). Mi scuso per la lunga interruzione, ma l'influenza e il lavoro mi hanno rallentato un po' e non ho potuto dedicarmi seriamente alla ricerca.

Chi è senza curve è assolutamente favorito nella ricerca del costume giusto. Attenzione però per "senza curve" non si intende la bella ragazza magra, con poco seno, corpo tonico e sedere rotondo, le donne così non hanno bisogno di molti consigli, saranno perfette anche con un micro costumino bianco. Senza curve si intende un fisico magro, con poco seno, sedere piatto, punto vita non molto segnato. Per chi ha un fisico così sarà consigliabile scegliere modelli che danno volume, colori sgargianti e fantasie, ruches. Andranno bene anche i trikini, ma di dimensioni ridotte. L'effetto da evitare è l'eccesso di tessuto, soprattutto perchè non riempito dalle forme del corpo. Quindi meglio costumi piccoli con poco tessuto, vanno bene anche i costumi a calzoncino ma sempre di dimensioni ridotte e con taglio a brasiliana perchè dà volume al lato B. Evitate anche i modelli troppo semplici o olimpionici che non ingentilirebbero la figura.





Costumi per chi ha molte curve


Ho deciso di separare i costumi per chi è senza curve da chi ha molte curve perchè il secondo paragrafo richiedeva molta più ricerca e molte più spiegazioni. Infatti, se chi è priva di curve è più o meno standardizzabile in un solo tipo, chi è formosa può avere i fianchi più grandi del resto, la vita sottile o al contrario non averla quasi, le gambe più toniche del resto del corpo... Così spero di aver dato consigli a tutte ma chi si sente trascurata non esiti a farmelo notare e chiederlo. Ho trascurato un po' la zona seno avendola già trattata nel post "Costumi per chi ha molto o poco seno".


Se si hanno molte curve e un fisico formoso si sa la prova costume non è mai semplice, soprattutto perchè trovare un costume che doni è spesso complicato. Gran parte dei costumi in circolazione sono piccoli, non piccoli di taglia, ma realizzati con davvero poco tessuto, per scoprire più pelle possibile e abbronzarsi al massimo ovviamente, ma alcuni sono davvero esagerati. Chi è formosa deve invece cercare un costume che le permetta si sentirsi a suo agio sulla spiaggia senza stare a controllare in continuazione che sia a posto e non scopra niente, d'altra parte nemmeno che il costume la stringa creando difetti. Per questo deve accompagnare le curve dolcemente. 
State lontane da balze e applicazioni ma non disdegnate le fantasie, se optate per un intero il mono colore va bene, purchè il costume non sia anonimo. Preferite gli interi (soprattutto quelli molto sgambati o molto poco sgambati) se avete le gambe sufficientemente toniche (cioè non sono il vostro punto peggiore) e i fianchi non più larghi delle spalle, altrimenti meglio un bikini, o un trikini con fiocchi sui lati. I trikini vanno utilizzati con cura, è vero che la banda verticale allunga e assottiglia la figura, ma utilizzateli solo se il peso in più non è concentrato sull'addome, altrimenti evidenzieranno il difetto, non devono sfuggire i rotolini di lato.
Privilegiate i costumi retrò, oltre ad essere più adatti come modello al vostro fisico (perchè un tempo la bella donna era formosa), non sono eccessivamente sgambati o scollati e si adattano bene al vostro corpo. Per gli slip preferite quelli a vita media. A vita alta e a calzoncino sono se il grasso vi si concentra più sulla pancia che sulle gambe e i vostri fianchi non sono molto larghi.
Il vostro mantra: alla larga dai cordini sottili, a meno che non siano solo ornamentali.

Questo modello molto consigliato per chi è formosa, in realtà è molto rischioso. Contiene sì pancetta e maniglie dell'amore, ma rischia di creare i rotolini in vita, e se si ha il punto vita molto stretto(chi è più a clessidra), lo evidenzia eccessivamente. Meglio allora preferire un bikini a vita un po' più bassa.

0
blog comments powered by Disqus