L'Armadio Base Invernale della Donna Rettangolo

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 8091
  • Commenti
  • Stampa
8091
Mi scuso per aver lasciato questa forma per ultima, non intendo trascurarla, tutt'altro. Si potrebbe pensare che la donna a rettangolo non abbia difficoltà dato che è il "modello" che ci suggeriscono di seguire, in realtà il suo armadio base è abbastanza insidioso, perché la Donna a Rettangoloha bisogno dei particolari. Ne ha bisogno per spiccare e per dare movimento alla figura. Peccato che i capi base servano, non possiamo mica lasciarle un armadio di soli capi particolari, gli abbinamenti sarebbero difficilissimi.
 
 

Esploriamo quindi il suo armadio base adatto per l'inverno.

Partiamo dalle gonne, un capo molto adatto alla poco procace forma a rettangolo che le consente un look elegante. La gonna migliore per lei tra quelle basiche è la classica mini liscia, sia di colori base scuri che chiari, sarà molto adatta ad abbinarsi con calze colorate o maglioni più particolari mantenendo comunque un look sobrio. Ricordate che la mini va bene anche in ambienti più formali e se non siete giovanissime, ma solo se quando vi sedete non sale oltre metà coscia. Altrimenti ripiegate su un modello al ginocchio a tubo o a matita, che però deve essere o molto fasciante, o dritto ma di tessuto leggero e morbido, evitate la classica gonna a tubo rigida che è davvero poco femminile.
 
 
I pantaloni sono molto più facili da scegliere, basterà orientarsi su un modello skinny e uno a sigaretta per le occasioni più formali. Anche in questo caso sia di colori basi chiari che scuri, però evitando il nero quando il modello è molto fasciante o tenendo sempre presente di affiancarlo con top colorati e lunghi. Lo stesso vale per i jeans, i cui modelli migliori sono più aderenti alla gamba; possiamo aggiungere anche il modello boyfriend che dato che non dona a nessuna, alla Rettangolo sta "meno male".

 
 
Gli abiti invece sono il modo migliore per conferire eleganza e femminilità alla donna rettangolo, che spesso si sente un maschiaccio. Già sappiamo che i modelli adatti al fisico procace non fanno per lei, ma femminilità non vuol solo dire curve, esattamente come bellezza non vuol solo dire magrezza. Nel suo armadio non possono mancare tre tipi di abiti:
  • L'abito a tunica, dritto, morbido, possibilmente senza maniche o con lo scollo all'americana. Dato che non è aderente al corpo va bene anche di colori scuri, ma assicuratevi che la lunghezza non superi metà coscia e se l'occasione formale richiede calze scure optate per il velato.
  • L'abito in lana, fasciante il giusto, che conferisce un po' di morbidezza anche alle rettangolo più spigolose, meglio se di un colore base chiaro e con scollo morbido. La lunghezza può variare, molto corto se avete intenzione di indossarlo su uno skinny o anche fino al ginocchio se siete freddolose e molto alte.
  • Un tubino, ebbene sì il classico tubino, leggermente sagomato in vita e con gonna dritta o a matita. Se di materiale spesso potete sceglierlo anche un poco fasciante senza rischiare di essere volgari. Anche questo vi sarà utile sia scuro che chiaro, ma chiaro donerà più profondità al vostro fisico.

 
Per top e camicie non ci sono molte accortezza da adottare, assicurativi di avere sia modelli di t-shirt aderenti (alla larga dagli scolli a v), che modelli dritti lunghi. Alla larga dalle polo, che renderebbero di nuovo maschile il vostro look, a meno che non compensiate con altri dettagli marcatamente femminili (capelli lunghi, ballerine, rossetto).
Anche per le camicie è meglio evitare il classico colletto maschile in favore di quelli più arrotondati, o modelli più scollati, tranne che per la camicia di seta semi trasparente, in questo caso il modello semplice dal colletto minimale è quello che più si adatta.
 
I maglioni non sono molto difficili da scegliere dato che ce ne sono pochi sconsigliati, ma certo non possono mancare:
  • un maglione dritto in lana grossa non oversize ma nemmeno aderente, possibilmente con scollo morbido e che arrivi poco sopra la curva della natica. Meglio se di un colore base chiaro.
  • un cardigan lungo per poter indossare i vestiti più spesso, meglio se di un colore base scuro dato che sarà più facile sbizzarrirvi con i vestiti. Prendetene uno sottile e di lana rasata di modo da poterlo indossare anche la sera e in mezza stagione, e uno di lana più spessa per quando fa più freddo.
  • non possono mancare i maglioni collo alto che serviranno per abbinarli alle mini colorate e creare un look 60's. In questo caso sceglierli aderenti e poco ingombranti.

Il blazer quando è stato rubato all'armadio maschile (pessima abitudine secondo il mio parere) è stato pensato proprio su questo tipo di donna, poco formosa e sottile. Se si sceglie un blazer troppo maschile e oversize però si rischia di sembrare una caricatura, quindi orientiamoci su un modello poco ingombrante e meglio se con spalline non eccessivamente strutturate. Potete sceglierlo avvitato o no, ma meglio se con i profili leggermente arrotondati. Scartare senz'altro quello doppiopetto, soprattutto se dritto, troppo maschile. Per la lunghezza invece avete molta scelta, anzi se ne potrà avere:
  • uno corto alla vita, per i look più femminili
  • uno alle anche, più serioso, meglio se leggermente avvitato e da usare come giacca da tailleur e per rendere più formale una mise.
  • uno lungo, fino alla curva del sedere o pochissimo sotto, dritto, da indossare con jeans o pantaloni e t-shirt.
Avete molta scelta tra i colori base, certo che il nero difficilmente potrà mancare.


Sulle giacche c'è molta libertà e meno sottigliezze a cui stare attente, basterà evitare le palandrane (lunghi neri e dritti) o i piumini molto ingombranti per non copiare il look Mercoldi Adams né quello sorella minore vestita a "crescenza". Serve un cappottino corto, possibilmente doppio petto meglio se di un colore base chiaro. Anche il piumino é meglio sceglierlo corto, magari alle anche, meglio se con gli "anelli" alla omino Micheline in vista o il tessuto trapuntato, per dare morbidezza alla figura.
Se vi serve anche un cappotto più lungo meglio sceglierlo particolare, di modo da movimentare la figura.


Come la donna a triangolo invertito, anche la rettangolo deve avere calze e leggings che le evidenzino le gambe: quindi si a beige e toni del grigio e del marrone più caldi. Le calze nere non possono certo mancare, ma meglio orientasi più su modelli velati quando possibile, che inoltre conferiscono femminilità alla figura.


A breve l'ultimo pezzo dell'armadio base invernale: la donna a rettangolo meno spigolosa.
 
Non dimenticate di iscrivervi al mio Corso di Moda se siete di Genova o dintorni. Ci sono ancora posti liberi.
0
blog comments powered by Disqus