Un abito diverso al giorno

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 9073
  • Commenti
  • Stampa
9073
Noi donne siamo brave a punirci, siamo brave a rinchiuderci in un angolino, e non uscire mai dalla comfort zone. Con i vestiti manifestiamo al massimo questa situazione. Ho parlato molto di come potremmo migliorare il nostro umore solo avendo cura di cosa indossiamo, ma non so quanto questo discorso abbia prodotto cambiamenti all'atto pratico. Molte di voi mi ha dato ragione, ma chi era in questa fase di rifiuto ha fatto qualcosa?
Così ho deciso di proporre un compito, una scaletta di cose da fare pratiche per uscire da questo stato.
Il mio compito si rivolge a chi si veste tutti i giorni nello stesso modo, alternando due paia di pantaloni, due paia di scarpe, tre maglioni, con abiti costati poco e/o un po' vecchi e sformati. A chi non lo fa per pigrizia (scusa numero 1) perché non ha tempo (scusa numero 2) perché è ingrassata (scusa numero 3), ma perché quando apre l'armadio le prende uno sconforto. No non uno sconforto nei confronti dell'armadio, ma uno sconforto verso se stessa, come se tanto tutto fosse inutile come se non riuscisse nemmeno ad allungare la mano e toccare un maglione che non indossa da anni.
 
buscut
È necessario sforzarsi per uscire da questa situazione, ma farlo poco per volta. E avere un obbligo da eseguire come se fosse un compito a casa potrà aiutarvi a piccoli passi.

 
Il compito è il seguente:
  • La sera prima di andare a dormire prendere una cosa che non indossate da tanto, toglietela dall'armadio e mettetela sopra gli abiti che indossate di solito. La mattina infilatela senza pensare. Non deve essere una cosa particolare, può bastare un paio di orecchini, una sciarpa, un maglione. Non importa che sia particolarmente acceso o ben abbinato, tanto se siete sempre vestite di nero-grigio-blu si abbinerà praticamente tutto, l'importante è che sia qualcosa di diverso, che non indossate da tanto.
 
  • La sera riponetelo in un diverso spazio dell'armadio e prendetene un altro.
 
 
  • Andate avanti così per un mese, con i solito vestiti e un cosa diversa ogni giorno. Trenta giorni sono tanti, avete trenta cosa che non mettete da tanto tempo? Sono pronta a scommettere di si.
 
  • Il bello è che verso lo scadere dei 30 giorni, quando farete fatica a trovare una cosa che non avete ancora indossato, riguarderete le prime di questo mese e vi verrà voglia di re-indossarle.
 
  • Dal secondo mese iniziate a indossare due cose diverse dalla solita divisa e piano piano vi sarete liberate dalla "paura dell'armadio"
 
Spero che questo articolo vi sarà utile e che qualcuna che si porta dietro questa sensazione ne venga liberata. Fatemi sapere se raccoglierete la sfida e come sta andando.
0
blog comments powered by Disqus