Creare un abito con Confettura Rosa: Playsuits

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 5011
  • Commenti
  • Stampa
5011
Finalmente posso raccontarvi questa bellissima collaborazione a cui ho potuto partecipare. Quando Rosachiara di Confettura Rosa mi ha scritto per propormi di aiutarla a creare un vestito su commissione ero entusiasta. Avrei dovuto consigliarla, a seconda del fisico della persona destinataria del vestito a cui era destinato, per scegliere modello e colore che le sarebbe donato di più. Le era stato infatti commissionato questo abito come sorpresa e anche se aveva le misure della "vittima", voleva dei consigli per la scelta del modello.
 
 
Ero entusiasta all'idea di partecipare alla creazione di un vestito, ma iniziai a chiedermi se ne sarei stata capace, in fondo scegliere quello giusto tra modelli esistenti é diverso che creare dal nulla. Io che non mi sono mai considerata molto creativa. Ma appena messe al lavoro ho notato che tutte le mie preoccupazioni sono state inutili. Per prima cosa perchè Rosachiara era fornita di molte foto della nostra modella e in secondo caso perchè i suoi disegni e la sua capacità di tradurre su carta le mie idee un po' confuse erano ottime.
 
La sfida si è fatta però complicata quando ho saputo che l'abito richiesto doveva essere una tutina corta (detta anche Playsuits). Né io né Rosachiara siamo delle grandi amanti delle tutine e crearne una per una pera magra (forma che abbiamo poi assegnato alla vittima) non era esattamente semplice. Ma non ci siamo perse d'animo e abbiamo iniziato le ricerche (che mi hanno così aiutato anche per approfondire l'argomento e crare il post sulle tute) di modo da capire quali modelli potevano adattarsi di più, venendo poi a scegliere un modello a tutina-non tutina, con pantaloncino morbido e busto un po' più aderente.
 
Rosachiara mi ha così mandato i primi disegni con tre possibili soluzioni, avevamo infatti deciso di dare tre possibili scelte al committente (il fidanzato della ragazza) ma tutte e tre che le donassero e quindi tutte e tre con il pantaloncino svasato e strette in vita. Eccovi qui le prime bozze dei disegni.

 

 

 

 

 
Le ho consigliato di aggingere delle maniche ad aletta sia nel modello 1 che nel modello 3 per evitare di penalizzare le spalle della modella. Ci siamo poi orientati sulla scelta del colore. Il primo modello è stato deciso di produrlo in quattro varianti, cambiando colore e materiale dell pantaloncino ma mantenendo la parte sopra in jersey color creama. Il secondo modello è stato deciso di proporlo sia in misto seta color albicocca che in color panna. Mentre l'ultimo e il più elaborato è stato mantenuto il misto seta albicocca e pizzo bianco.

 

 

 

 


Mentre leggete il fidanzato ha già scelto e la ragazza si sta già godendo il suo abito a sorpresa, ma dato che non voglio rovinare la sorpresa anche a voi dovrete aspettare un 'altra settimana perchè io entri in possesso delle foto del modello finito e vi presenti così quello scelto. Nel frattempo ditemi, qual'è che vi piace di più? Io sono ancora indecisa tra il modello 2 e il modello 3, mi è piaciuto molto il modo in cui Rosachiara ha inserito il pizzo.

0
Taggati su: Collaborazioni
blog comments powered by Disqus