Pantaloni da cavallerizza vs harem pants

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 10519
  • Commenti
  • Stampa
10519

Entrambi questi modelli sono caratterizzati da tessuto extra in corrispondenza dei fianchi.



I pantaloni da cavallerizza sono stati appositamente creati per cavalcare, molto spesso hanno anche toppe in pelle nell'interno coscia.

Pantaloni da cavallerizza 1940

 

Pantaloni da cavallerizza oggi

 

Pantaloni da cavallerizza oggi

 

Jodhpur


 Sotto la categoria harem pant ci sono diversi modelli che vengono dall'oriente, ampi e morbidi.

 

 

 

 

 

 




I pantaloni da cavallerizza originali, creati nel 1930, sono un modello molto particolare aderente dalla caviglia alla coscia e più ampio sui fianchi, questo per permettere di stare più comodi in sella e infilare i pantaloni negli stivali agevolmente. Solitamente di tessuto abbastanza sostenuto e un po' elastico sono stati pensati per questo specifico uso, ma sono stati introdotti anche nella moda di tutti i giorni. Il tessuto in più sui fianchi crea due alette che ovviamente allargano i fianchi e sformano il lato b. Chi risente di più di questo effetto sono i sederi piatti e magari contenuti che appaiono in questo modo flaccidi e più grandi.  Visto che recentemente si utilizzano tessuti elastici, i pantaloni da cavallerizza non presentano più queste alette laterali, restando dei semplici fuseaux con toppe interne in pelle. Il modello più simile agli originali pantaloni da cavallerizza è oggi il Jodhpur.



Gli harem pants sono stati importati piuttosto di recente nell'abbigliamento comune e presentano un grande pregio: sono comodi. Quando per descrivere un paio di pantaloni il primo aggettivo che vi viene in mente è comodi, beh il resto di solito non depone a loro favore. Tale modello infatti è dotato di cavallo basso, talvolta alle ginocchia o persino sotto, vita bassa, spesso sorretta da un elastico e possono terminare in diversi modi: il modello harem classico termina con un elastico sotto al ginocchio, quello sarouel prosegue dritto e aderente dal ginocchio alla caviglia. Di solito sono di tessuto sottile e molle che ricade facendo molte pieghe. Tutte queste pieghe vanno ad appesantire la figura nei suoi punti più critici, cosce e fianchi. A farne di più le spese è ovviamente il lato b, che sembra piatto e informe in qualunque modo sia fatto. Se volete nascondere totalmente le vostre gambe è molto meglio una gonna lunga(anch'essa non priva di insidie) di un paio di pantaloni di questo modello.
0
Taggati su: Pantaloni
blog comments powered by Disqus