Blue discrimination

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 7816
  • Commenti
  • Stampa
7816
Il blu scuro, (blu notte, o blu di Prussia) è un bellissimo colore base. Scuro ma non troppo, snellisce senza spegnere, elegante e raffinato, si accoppia bene con tanti colori quasi quanto il nero. Io amo indossarlo con il bianco, il beige e il rosa, d'inverno per ragioni pratiche spesso anche con il grigio. D'estate scelgo quasi sempre lui con il colore base.

 

 

Anche il mio vestito per il 18 esimo era blu, di un tessuto satinato e brillante. Lo scollo a barchetta e a cuore, avvitato e lunghissimo con la coda, quando ho compiuto 18 anni usava ancora l'abito luogo, e rimpiango non sia più così. Mi sentivo una principessa in quell'abito nonostante fossi oltre il mio peso forma  (sono proprio cicciottina in queste foto, soprattutto in viso, non infierite!). La difficoltà è stata però trovare le scarpe, non si vendevano scarpe blu, in nessun negozio e a nessuna cifra. Così abbiamo ripiegato su un paio color crema.

 

 

 

Perché il blu è un colore discriminato, non va mai di moda, mai con convinzione e mai a luogo. Si possono trovare scarpe e accessori viola, vestirsi come se ci avessero rovesciato addosso il succo di pugna, ma non di blu. Dall'anno scorso le cose sono un minimo migliorate, soprattutto a Genova che ha sempre avuto una grossa propensione per questo colore (sarà per via dei jeans?). La Benetton aveva riempito gli scaffali di varie tonalità di blu, Mauro Leone ci aveva concesso di comprare decolletè intonate al nuovo cappotto blu navy. Ma si trovavano ancora commessi che scortesemente rispondevano:"Cerchi delle ballerine blu? Ma il blu non va di moda!" "Ma come se la Benetton (5 metri dopo) ne è piena?" "Forse qui a Genova che avete sempre avuto il pallino del blu (tono di disprezzo e superiorità) ma dove vano a rifornirmi io di scarpe in Germania..." "Mi scusi, ma a me che me ne frega di quello che va di moda in Germania?" Dove ero tra l'altro stata da poco e avevo comprato da Cos una gonna BLU!

 



Per questo motivo sto ora cercando un paio di stivali morbidi e senza tacco per indossare più spesso le mie gonne blu, ma ho paura sarà un'impresa a dir poco titanica, perché se sommiamo la mia difficoltà con gli stivali per via del polpaccio, alla scarsità di calzature blu le probabilità rasentano lo zero.

Li voglio così:

Ma Blu! L'unica mia speranza è Mauro Leone. Anche se inizio a temere di dovermi scontrare con le sue commesse iper critiche.

 



Ma in ogni caso continuo a chiedermi: perchè il blu è così discriminato? Insomma cos'ha di meno del marrone, il grigio, il viola, il beige o il bianco?
0
Taggati su: Blu Colors
blog comments powered by Disqus