Coscia a Mela o Coscia a Pera-Clessidra

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 15180
  • Commenti
  • Stampa
15180

Dalle mail che mi scrivete a volte trovo che non c'è abbastanza chiarezza su come distinguere certe forme del corpo. Quella che è più difficile da distinguere è appunto la forma a Mela. Ed è per questo che vi ho chiesto quando potete di aggiungere una foto alla vostra descrizione perchè talvolta vediamo il nostro corpo con occhi soggettivi, tutto ci sembra più grande e un paio di cosce che un estranei definirebbe dritte ci sembrano tornite. Per distinguere tra una forma a Mela e una a Pera o Clessidra la forma della coscia è fondamentale. E' quella che ci dice, persino quando siamo magre a che categoria apparteniamo.


La donna a Pera e la donna a Clessidra hanno le stesse cosce. Non le vestiamo allo stesso modo per via delle proporzioni, ma la loro forma è uguale. La curva del fianco parte dal bacino già larghino e si allarga ulteriormente arrivango al suo apice poco sotto il lato b, e poi si restringe verso il ginocchio. Questa forma rimane anche se meno accentuata se si dimagrisce, ed è per quello che con variazioni di peso i vestiti consigliati non subiscono variazioni enormi. Questo e il fatto che le cosce siano un punto principale di accumulo per entrabe queste categorie le distingue da una donna a mela.


La donna a Mela ha invece una forma delle cosce molto diversa anche nei momenti in cui accumula tanto peso. La curva del fianco parte dal bacino già largo ma non si allarga, anzi, segue un po' dritta fino all'altezza del sedere e poi si ristringe molto andando verso il ginocchio. Sia che questa categoria di donne dimagrisca o ingrassi le sue cosce non subiscono grossi cambiamenti, certo magari a una donna a mela che è ingrassata le sue cosce sembreranno torniti, ma non lo sono come in una donna a clessidra che ha preso lo stesso numero di chili.

 
 
0
blog comments powered by Disqus