Fotocopia style!

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 3111
  • Commenti
  • Stampa
3111
Oggi mentre ero seduta al bar della spiaggia aspettando la mia caprese, ho notato l’ingresso di due ragazze e mi sono chiesta se cercassero di sembrare le gemelle Olsen. Alte più o meno un metro e sessanta, magre, carine, entrambe con capelli castani leggermente ondulati, ma no, non erano gemelle, solo amiche.
 
b2ap3_thumbnail_fotocopiastyle_20150117-202406_1.jpg
  
a1sx2_Thumbnail1_fotocopiastyle4.jpg
 
Il guaio è che indossavano entrambe un paio di shorts verde oliva, un paio di superga bianche un po’ usate, un top bianco, mono spalla per una, senza spalline per l’altra, ma che entrambi arrivavano a coprire 2/3 degli shorts, e avevano a tracolla la borsa neverfull di Louis Vuitton, palesemente finta.

Capitandomi molto spesso di ritrovarmi vestita molto simile a una mia amica (che per fortuna è alta e bionda mentre io sono più bassa e mora), mi sono chiesta come si possa consapevolmente andare in giro vestite uguali… Perché sì, avere lo stesso maglione e le stesse scarpe è accidentale, mentre in questo caso si notava la ricerca di vestirsi il più uguale possibile. Mi sono tornate così in mente due ragazze che frequentavano il liceo con me che venivano tutti i giorni vestite uguali. Anch’esse molto simili di aspetto, una per fortuna un po’ più altra dell’altra, si presentavano in jeans, camicetta bianca e maglione a righe rosse e blu, oppure pantaloni bianchi camicetta rosa e stesso paio di Allstar. L’anno seguente abbiamo scoperto che era quella alta che decideva come vestirsi e la sera prima l’altra la chiamava per saperlo e si arrabbiava molto se la mattina dopo la prima aveva cambiato il maglione o le scarpe. Sappiamo tutti perché si fanno queste cose, mancanza di sicurezza e di fantasia, ma più di sicurezza. Tutte abbiamo bisogno di un modello da seguire, soprattutto al liceo, ed è senz’altro più facile se è la nostra migliore amica che ci dice dove ha comprato il maglione e possiamo star certi che sia portata del nostro budget (dipende che scuola si frequenta e in che negozi la portano i suoi in realtà, ma tendenzialmente sono alla nostra portata). Seguire lo stile di Madonna, o di Jennifer Lopez è molto più complicato e costoso, ma seguire lo stile di qualcuno non significa copiarlo. E se volete copiarlo fate come con la versione di latino, cambiate qualcosa di modo che non se ne accorgano, gli shorts saranno blu invece che verdi e le scarpe saranno beige invece che bianche. E se la vostra fantasia latita completamente o non avete il coraggio di alterare i colori per paura di sbagliarli, mettete oggi ciò che la vostra amica ha messo ieri, se al liceo vi vedranno tutti i giorni se ne accorgeranno solo le compagne più attente. L’imperativo è evitare l’effetto gemelline che è tollerato fino ai 6 anni e non oltre! Perfino Terry e Maggie l'avevano capito!
 
a1sx2_Thumbnail1_fotocopiastyle3.jpg
 
0
Taggati su: Dressing Guide
blog comments powered by Disqus